Campania: il 60 per cento dei consumi con il solare entro il 2021

La Regione Campania sceglie il sole come sua principale fonte di energia per ogni sua attività, civile e produttiva. Con la legge regionale n.1 del 18 febbraio 2013 definisce l’obiettivo di coprire, con il solare, il 60% dell’attuale consumo elettrico entro il 2021.

ADV
image_pdfimage_print

La Regione Campania sceglie il sole come sua primaria fonte di energia per ogni sua attività, civile e produttiva. Con la legge regionale n.1 del 18 febbraio 2013 (‘Cultura e diffusione dell’energia solare in Campania’) definisce l’obiettivo di coprire, con l’energia solare, il 60% dell’attuale consumo elettrico entro il 2021, con questo timing:.

a) per il 2013, la copertura del 10% dell’attuale consumo elettrico con fonte solare;

b) per il 2016, la copertura del 30%

c) per il 2021, la copertura del 60%.

Alcuni aspetti previsti dalla legge regionale:

  • la definizione di un piano di dismissione degli attuali impianti di produzione termoelettrica da fonte fossili
  • l’autosufficienza energetica da fonte solare, entro il 2015, per tutti gli edifici adibiti a pubblico servizio;
  • la previsione di un pacchetto di futuri incentivi e agevolazioni, tra cui la concessione di aree demaniali, incentivi fiscali ed economici, la promozione di corsi professionali, ecc.
  • la promozione della mobilità elettrica, collegata alla produzione di elettricità o idrogeno da energia solare;
  • l’obbligo, per tutti i comuni campani, di dotarsi di Piani energetici solari (Pesc).

Un piano dunque veramente molto ambizioso che richiederà numerosi e specifici provvedimenti attuativi.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti