Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 290 del 13/12/12 il Decreto tanto atteso e preannunciato che apporta interessanti modifiche alle «Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici». In evidenza le modifiche all’Art. 2, campo di applicazione: viene precisato che sono esclusi dall’obbligo di certificazione energetica al momento dei passaggi di proprietà ruderi e “scheletri strutturali”, e all’ Art. 9, autodichiarazione del proprietario, che è stato abrogato. Non sarà dunque più possibile autodichiarare la pessima prestazione energetica del proprio immobile in classe G visto che questo articolo ha dato luogo alla procedura di infrazione aperta dalla Commissione Europea nei confronti dell’Italia per incompleta e non conforme attuazione della Direttiva 2002/91/CE.

Il senso di queste modifiche era stato spiegato dalla direttrice generale per l’Energia del ministero per lo Sviluppo Economico, Sara Romano, in un’intervista a QualEnergia.it di due settimane fa.

Il decreto (pdf)