Incentivi auto a gas, partiti oggi ma dureranno poco

  • 24 Ottobre 2012

Da questa mattina alle 9 è possibile prenotare gli incentivi per trasformare a gas o a GPL la propria vettura. Valgono 500 euro per ogni conversione a GPL e 650 euro per quelle a metano. Si esauriranno molto in fretta: la somma a disposizione potrà bastare per 4.500-5.500 mezzi.

ADV
image_pdfimage_print

Da questa mattina alle 9 è possibile prenotare gli incentivi per trasformare a gas o a GPL la propria vettura. Valgono 500 euro per ogni conversione a GPL e 650 euro per quelle a metano – per un totale di 3 milioni e mezzo di euro – previsti dal Ministero dello Sviluppo Economico come fondi residui dei finanziamenti già varati nel 2011. C’è dunque da sbrigarsi: una somma del genere potrà bastare per 4.500-5.500 mezzi.

La prenotazione dovrà essere fatta sul sito del Consorzio Ecogas, associazione cui il Ministero dello Sviluppo Economico ha affidato la gestione delle prenotazioni e il monitoraggio di questi contributi. Questa iniziativa, che utilizza i residui dei finanziamenti del 2011, permette di dare – come si legge nella nota di Ecogas – ”continuità a una politica di incentivazione dei carburanti gassosi meno inquinanti e costosi rispetto ai tradizionali che è iniziata nel 2006”.

Gli sgravi disposti per GPL e metano nel 2007 hanno comportato la conversione di circa 90mila auto, con un risparmio in termini di emissioni di CO2 pari a 180mila tonnellate. ”La somma messa a disposizione quest’anno per incentivare i carburanti gassosi potrà soddisfare solo poche richieste – ha dichiarato Rita Caroselli, direttore di Assogasliquidi, l’associazione di Federchimica che rappresenta il settore del GPL. – Tuttavia, questa decisione del Ministero è un’ulteriore riprova che GPL e metano sono la migliore soluzione attualmente disponibile per dare un contributo significativo nella lotta all’inquinamento atmosferico”.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti