Ottenere il parere di un esperto nella fase di progettazione di un impianto fotovoltaico rappresenta un aspetto fondamentale per garantire il successo dell’iniziativa nel tempo. Grazie al nuovo PV Knowledge Centre di Danfoss disponibile online, i clienti hanno accesso ad un archivio di documenti redatti da un team internazionale di esperti, che sono in grado di fornire supporto nella scelta della configurazione ottimale dell’impianto, dovunque essi siano.

Dietro al nuovo PV Knowledge Centre c’è un team multilingue. Il gruppo di assistenza tecnica internazionale alle vendite (team ITSS) è stato creato per fornire assistenza qualificata su diversi temi legati al settore FV e per creare un archivio di casi esemplari che soddisfino le richieste più frequenti provenienti dai clienti di tutto il mondo.

“Il nostro team è localizzato in diversi Paesi (Spagna, Francia, Germania e Danimarca) ed è in grado di gestire la maggior parte delle richieste provenienti dai clienti di tutto il mondo nella loro lingua”, afferma Torben Ringe, International Technical Sales Support Manager.

Il team ITSS fornisce supporto al cliente in tre attività principali. Per prima cosa, fornisce formazione tecnica a distributori ed EPC per assisterli nella configurazione di impianti FV e per permettere loro di comprendere le caratteristiche uniche degli inverter Danfoss; tale formazione può essere rivolta sia a installatori sia a progettisti.

In secondo luogo, il team fornisce assistenza per progetti particolari, che richiedono un’analisi approfondita. Si tratta di solito di progetti complessi per importanti clienti, in cui il team supporta il cliente durante la progettazione dell’intero impianto FV, dalla scelta dei cavi fino alle specifiche dei trasformatori. Un’altra funzione del team riguarda la creazione di un archivio di guide e casi esemplari.

“Danfoss possiede una vasta conoscenza ed esperienza, ma gran parte dei suoi documenti sono estremamente tecnici, quindi spesso difficili da comprendere”, afferma Torben. “Grazie al nostro archivio rendiamo più pratici e comprensibili importanti argomenti tecnici, in modo che i clienti possano rendersi conto di quanto rilevante possa essere un particolare aspetto nel loro caso specifico”.

L’archivio del PV Knowledge Centre è in continua espansione. Gli argomenti trattati si basano su richieste di informazioni provenienti da tutto il mondo. Le richieste coprono diversi aspetti: dall’installazione di un plant controller per un impianto in Germania a quale tipo di trasformatore installare in un impianto in Africa. La maggior parte delle richieste sono relativamente semplici da gestire e i problemi vengono risolti facilmente; tuttavia, a seguito dello sviluppo di nuovi mercati, le richieste di assistenza possono divenire più complesse.

“Ad esempio, abbiamo avuto una richiesta legata a un progetto in Malesia, un impianto che doveva essere installato in prossimità della costa”, dice Torben. “Prima di iniziare la progettazione dell’impianto, abbiamo dovuto condurre una serie di ricerche in relazione a umidità, livelli di salinità nell’aria, temperature massime e condizioni ambientali generali”.

“Poiché ogni installazione ha dei limiti tecnici e condizioni ambientali da tenere in considerazione per ottenere il funzionamento ottimale, è fondamentale effettuare delle analisi preliminari. Grazie a queste valutazioni preventive, si evita l’insorgere di problemi in un secondo tempo, limitando gli interventi di manutenzione a carico dei clienti. In mercati emergenti come Africa, India ed Europa orientale, nei quali i clienti necessitano di assistenza qualificata per operare in nuovi territori e situazioni mai riscontrate prima, questo aspetto assume grande importanza”, aggiunge Torben Ringe.

Grazie ad una radicata presenza in qualsiasi Paese, il PV Knowledge Centre rappresenta un punto nevralgico per ottenere informazioni provenienti da tutto il mondo da chi conosce bene i prodotti Danfoss. “Il nostro obiettivo più importante è condividere la conoscenza su scala globale, sulla base di esperienze concrete e un esteso know-how”, conclude Torben.