Tempi più lunghi per l’approvazione definitiva dei decreti con i nuovi incentivi per fotovoltaico e rinnovabili elettriche. Dopo l’incontro sul quinto conto energia, con la formulazione delle richieste di modifica a cui subordinare il proprio parere positivo (Qualenergia.it, Quinto Conto energia FV, le Regioni si fanno sentire ), i tecnici regionali e ministeriali si sarebbero dovuti infatti incontrare in settimana per discutere dell’altro provvedimento, quello sulle rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico.

L’incontro invece – riferisce Quotidiano Energia – è slittato e quindi anche l’arrivo dei due decreti in Conferenza Unificata, ultimo passaggio prima del varo dei testi da parte del Governo, dato che il parere dell’Autorità sulle elettriche non FV è già stato rilasciato (Qualenergia.it, L’Autorità e i decreti rinnovabili: “i tagli non bastano”).

Il calendario dei lavori prevede al momento che il coordinamento interregionale sugli incentivi alle rinnovabili elettriche si tenga il 21 maggio, il 28 dovrebbero poi incontrarsi i tecnici regionali e ministeriali, il 29 sarebbe la volta del consesso politico degli assessori. Il tutto per essere pronti per la riunione della Conferenza Unificata del 31 maggio.