Nell’ottica di importanti contributi all’illuminazione pubblica, Philips ha inaugurando l’impianto di illuminazione del ponte autostradale della A21. Dopo il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, anche il ponte sul raccordo all’uscita di Brescia Sud si tinge di tricolore a LED, unendo riqualificazione estetica del Light Design, risparmio energetico e flessibilità coreografica. L’opera, insieme a 17 km di raccordo autostradale, è stata aperta al traffico lo scorso 3 febbraio con nove mesi di anticipo.


Per l’intero progetto di illuminazione a LED, Philips ha collaborato con Centropadane S.p.A., azienda che si occupa di gestire l’importante collegamento autostradale tra Lombardia ed Emilia Romagna. La collaborazione è nata dalla progettazione e realizzazione da parte di Centropadane di un grande ponte a campata unica, sostenuto da tre archi colorati. Un’opera simbolo del raccordo autostradale Ospitaletto – Montichiari, che di notte assume svariate combinazioni di colore, grazie alla versatilità dell’impianto illuminotecnico realizzato da Philips.


Gli archi colorati sono stati illuminati dal basso con i proiettori LED ColorReach Powercore RGB orientati in modo tale da coprire ogni arco nella sua interezza. Le barre LEDline² hanno enfatizzato gli stralli, utilizzando la soluzione “a fascio stretto”, i sostegni del ponte, con la soluzione “a fascio medio”. Mentre, per le pareti sottostanti  e la cornice orizzontale, è stata utilizzata la soluzione LEDline²  a “fascio largo”.


A coronamento dell’opera, la dinamicità dell’impianto illuminotecnico è possibile grazie a Pharos, un innovativo sistema di controllo centralizzato capace di gestire diverse scenografie grazie ad una memoria aggiornabile in remoto da un PC.


Alessandro Zucchi, di Philips, ha così commentato il progetto: “Con la Società Autostrade Centro Padane S.p.A., abbiamo realizzato una serie di impianti che sono all’avanguardia e mostrano tutte le tecnologie di ultima generazione nel campo dell’illuminazione. Il risparmio energetico è ovviamente garantito in quanto sia le sorgenti a ioduri metallici che la tecnologia Led, per definizione sono conformi a tutti gli argomenti moderni di risparmio energetico che le amministrazioni pubbliche sono attente a rispettare.”


Ulteriori dettagli e immagini sul progetto al sito:
http://www.lighting.philips.it/projects/italian_projects/ponte_centropadane.wpd