In occasione del giorno dell’Unità tedesca, si parla di solare ed elettromobilità

  • 6 Ottobre 2011

Edo Ronchi, che ha partecipato alla conferenza “Una nuova politica energetica per la Germania e l’Italia. L’esempio dell’energia solare e dell’elettromobilità”, organizzata ieri dall’Ambasciata tedesca, ha parlato della leadership nel solare dei due paesi e delle problematiche da affrontare in futuro.

ADV
image_pdfimage_print

“La Germania e l’Italia sono in questo momento leaders mondiali del solare fotovoltaico: la Germania con una posizione ormai consolidata, con 17.300 MW installati nel 2010 e l’Italia con 11.000 MW raggiunti quest’anno. La classifica mondiale vede il Giappone e la Spagna al terzo e quarto posto, seguiti da Stati Uniti e Cina”. Lo ha detto il Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi, intervenuto alla conferenza “Una nuova politica energetica per la Germania e l’Italia. L’esempio dell’energia solare e dell’elettromobilità”, organizzata ieri dall’Ambasciata tedesca, in occasione del giorno dell’Unità tedesca, un fatto emblematico vista l’importanza della celebrazione che chiarisce come questi comparti industriali seiano al centro dell’interesse delle politiche del paese. Per la Germania ci sono stati gli interventi del Vice Ministro federale dell’ambiente Ursula Heinen-Esser e di Andrea Lindlohr parlamentare regionale del Baden-Wuttemberg.


“E’ di particolare attualità – ha osservato Ronchi – una riflessione sulle rispettive esperienze e problematiche. In particolare per parte italiana siamo interessati alle valutazioni sulle previsioni dell’andamento dei costi del solare nei prossimi anni e quindi alle evoluzioni tecnologiche del settore, alle scelte e previsioni di sviluppo delle industrie delle settore sia sul mercato interno che in quello europeo e internazionale, al confronto dei sistemi di incentivazione e alle procedure per autorizzare gli impianti, alle problematiche dello sviluppo delle capacità di accumulo della rete”.


Ronchi  ha anche ricordato che è necessario tener presente il tema del riciclo dei rifiuti prodotti dagli impianti solari a fine vita, “tema – ha concluso- del quale occorre cominciare ad occuparsi dato il loro elevato numero”.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti