E’ ufficiale: la Germania abbandona il nucleare. La decisione – anticipata nelle settimane scorse – è stata formalizzata nel corso di un vertice della coalizione di governo che si è svolto la notte scorsa. Tutti gli impianti verranno chiusi entro il 2022 e molti – tranne tre, che resteranno in funzione per eventuali crisi energetiche – verranno disattivati nel 2021. E’ l’ultima tappa di un percorso di ripensamento della strategia energetica iniziato dopo l’incidente di Fukushima.


Su Qualenergia.it: