Il mercato dell’energia da biomasse di scena a Longarone

  • 13 Maggio 2011

CATEGORIE:

La biomassa legnosa è la principale fonte di energia rinnovabile in Europa, così come in Italia dove ha permesso un risparmio di 24 milioni di tonnellate di CO2. Del mercato di questa fonte se ne parlerà a Longarone, dove l’Aiel, organizza dal 13 al 15 maggio la fiera “Professione legno energia”.

ADV
image_pdfimage_print

La legna, il pellet, le potature delle colture arboree, in una parola la biomassa legnosa è la principale fonte di energia rinnovabile in Europa. In Italia ha permesso un risparmio di 24 milioni di tonnellate di CO2 equivalente. Dalle biomasse è atteso in Italia il 45% di tutta l’energia rinnovabile, come somma di rinnovabile elettrica, termica e per i trasporti, prodotta al 2020. E’ quanto afferma l’Aiel, l’associazione per l’Energia dal Legno in un comunicato per l’apertura della fiera di Longarone (BL), “Professione legno energia”, che si svolgerà dal 13 al 15 maggio e che la stessa associazione organizza.


Aiel speiga che l’energia termica ed elettrica prodotta da questi biocombustibili costa meno della metà di combustibili da petrolio e mantiene il prezzo molto più stabile nel tempo. In Italia si consumano oltre 20 milioni di tonnellate di biomasse legnose destinate alla produzione di energia, principalmente termica. Si tratta quindi anche nel nostro Paese della prima fonte energetica rinnovabile, con un peso socio economico di grande rilievo.


Della promozione di questa importante fonte di energia, della sua convenienza economica e sostenibilità ambientale si trovano a discutere i principali protagonisti del mondo delle energia da legno, cippato e pellet nel corso della manifestazione fieristica di Longarone. Vi saranno esposte le più moderne tecnologie di conversione energetica alimentate a biomasse legnose, i migliori marchi europei di caldaie e minicogenerazione, produttori di pellet, cippato e legna da ardere, nonché le più innovative macchine forestali per la produzione e le distribuzione di biomasse legnose.


Nel corso dell’iniziativa sono previsti convegni per fare il punto sui temi delle politiche di sviluppo e gli incentivi per la valorizzazione energetica delle biomasse legnose, le conoscenze e le strategie sulla sostenibilità delle biomasse e il contenimento delle emissioni, gli aspetti tecnici ed economici nella minicogenerazione a biomasse, con un focus sulla valorizzazione energetica dei tralci di vite. Sempre con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale delle filiere, della gestione forestale e delle tecnologie proposte.


Sarà presentato anche il marchio di certificazione europeo “EN plus” che garantisce la qualità del combustibile nei confronti dei consumatori. Tra i patrocinatori dell’iniziativa il Dipartimento Sistemi Agroforestali dell’Università di Padova, Veneto Agricoltura ed Enama (Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola) e tra i media partner Informatore Agrario.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti