Il lato oscuro del biogas

Il biogas è una fonte rinnovabile preziosa, ma se ottenuto in maniera non sostenibile può essere uno spreco e un danno per l'ambiente. E in Italia si ottiene anche da mais o sorgo, con le controindicazioni tipiche di queste colture alimentari usate a scopi energetici. Se ne è parlato ieri sera a Report.

ADV
image_pdfimage_print

Il biogas è una fonte rinnovabile preziosa per ridurre le emissioni e raggiungere l’obiettivo 2020 sulle rinnovabili. Ma se ottenuto in maniera non sostenibile può essere uno spreco e un danno per l’ambiente. E in Italia sta succedendo che gran parte attualmente è prodotto a partire da colture come il mais, che hanno una resa energetica molto migliore rispetto a sottoprodotti agricoli ed altre fonti che darebbero maggiori benefici ambientali.

Le controindicazioni sono quelle che abbiamo descritto molte volte parlando di biocarburanti: pessimo bilancio in termini di energia consumata ed emissioni, ricorso a fertilizzanti nemici di ambiente e clima, consumo di suolo e influenza sui prezzi dei cereali (Qualenergia.it, Biocarburanti, la stretta relazione tra fame, clima ed energia).

Se ne è parlato ieri sera su Report, la trasmissione di Rai 3. Un’inchiesta approfondita che consigliamo ai nostri lettori che si può vedere a questo link.

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti