SolarWorld inaugura un nuovo Centro di Ricerca & Sviluppo

CATEGORIE:

Nel sito di Freiberg in Germania sono ora concentrate tutte le attività di ricerca del Gruppo SolarWorld a livello mondiale, in un polo tecnologico tra i più avanzati in Europa. Si studieranno nuovi processi e tecnologie per aumentare i rendimenti e abbattere i costi dei prodotti fotovoltaici.

ADV
image_pdfimage_print

SolarWorld AG, tra i leader mondiali nelle tecnologie di alta qualità dell’energia solare, ha inaugurato un nuovo Centro di Ricerca & Sviluppo a Freiberg, in Germania confermando così il proprio impegno in Europa quale sito d’eccellenza per l’industria fotovoltaica.
Complessivamente il Gruppo ha investito 55 milioni di euro, in parte destinati alla realizzazione del nuovo “Technikum“, il Centro tecnico per celle e moduli fotovoltaici in silicio cristallino, nel quale 110 addetti del settore Ricerca&Sviluppo lavorano su nuovi processi volti ad ottimizzare il prodotto del solare e ad abbattere i costi.

“Con il nostro nuovo Centro di Ricerca & Sviluppo, oltre ad assicurarci un vantaggio rispetto ai competitor a livello internazionale, creiamo il potenziale per ulteriori riduzioni dei costi”, ha spiegato l’ing. Frank Asbeck, Presidente e Amministratore Delegato di SolarWorld AG. “In tempi brevi raggiungeremo la grid parity e a quel punto l’energia prodotta in proprio dal singolo consumatore sul tetto di casa sarà accumulabile e più conveniente dell’energia elettrica acquistata dalla rete”.

A Freiberg sono adesso concentrate tutte le attività di ricerca del Gruppo a livello mondiale che confluiscono nell’ottimizzazione e nello sviluppo della tecnica solare cristallina ad alta efficienza. Con questa scelta l’Azienda punta sulla capacità d’innovazione e sul know-how tecnologico della Ricerca europea. La contiguità con il settore della produzione consente di implementare direttamente i risultati della ricerca e le soluzioni innovative.

Le attività di Ricerca&Sviluppo riguardano l’intera ‘value chain’ fotovoltaica, come per esempio l’ottimizzazione della cristallizzazione del silicio e l’aumento dell’efficienza delle celle solari cristalline. Il Centro di Ricerca & Sviluppo ha una superficie di 10.500 metri quadrati. Sulle linee di produzione pilota, in parte in condizioni di cleanroom, vengono sperimentati e testati procedimenti e impianti di prossima generazione in scala simile a quella prevista per la produzione. A queste strutture si aggiungono numerosi laboratori per lo Sviluppo, le attività di verifica di affidabilità e il controllo di qualità.

Con il Centro tecnico per la produzione di wafer, inaugurato di recente, con piccoli istituti di ricerca e con aziende dedite a tecnologie d’avanguardia, nelle immediate vicinanze del Centro a Freiberg è nato un polo tecnologico tra i più avanzati a livello europeo.

 
SolarWorld AG: Il Gruppo SolarWorld AG ha il suo punto di forza nella integrazione completa della produzione. A partire dalla materia prima, il silicio, attraverso i wafer, le celle e i moduli fino all’impianto solare chiavi in mano, incluso il riciclo, il gruppo unisce tutte le fasi della catena del valore.

L’elemento centrale dell’attività è la vendita di moduli di qualità a distributori specializzati e di wafer cristallini all’industria internazionale di celle fotovoltaiche. La sede centrale del Gruppo di trova a Bonn. La produzione si svolge in Germania, StatiUniti e Corea del Sud. I siti produttivi più importanti sono ubicati a Freiberg, in Sassonia, e Hillsboro, negli Stati Uniti.

La sostenibilità è alla base della strategia del gruppo. Con il nome Solar2World il gruppo sostiene progetti di aiuto per le economie emergenti e nei paesi in via di sviluppo tramite soluzioni di produzione di energia solare autonome come esempio di modello di sviluppo economico e sostenibile. I dipendenti di SolarWorld sono oltre 2.900 nel mondo.
SolarWorld AG è quotata nel mercato azionario dal 1999 ed è inserita, tra gli altri, nell’indice tecnologico TecDAX, nel ÖkoDAX, nel Dow Jones STOXX 600 e negli indici di sostenibilità DAXglobal Alternative Energy e NAI.

 

28 ottobre 2010 

 

Vuoi ricevere la Newsletter quindicinale di Qualenergia.it? Iscriviti

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti