Contributi per rinnovabili su edifici pubblici al Sud

CATEGORIE:

Un avviso pubblico del Ministero dello Sviluppo Economico per la presentazione di progetti  di impianti a fonti rinnovabili negli edifici pubblici di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. Finanziamento di 30 milioni di euro e contributi al 100% del costo.

ADV
image_pdfimage_print

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MSE) eroga un finanziamento di 30 milioni di euro per impianti a fonti rinnovabili su edifici di proprietà delle amministrazioni dello Stato, Regioni, Provincie, Comuni e Comunità montane in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

Il bando (pdf) della Direzione generale per l’Energia nucleare, le energie rinnovabili ed efficienza energetica del dipartimento per l’Energia del MSE mette a disposizione contributi fino al 100% del costo ammissibile.

L’iniziativa rientra nell’ambito dell’attuazione del Programma Operativo Interregionale (POI) Energia, strumento attraverso il quale si è data attuazione alle previsioni del Quadro Strategico Nazionale 2007-2013. La competente Direzione Generale per l’energia del MSE, quale organismo intermedio del POI, ha emanato un avviso pubblico per la presentazione di progetti da parte delle Regioni Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia),

Tale iniziativa – spiega il ministero – mediante il sostegno alla produzione e all’utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili, intende favorire la diffusione di una nuova cultura energetica tra la popolazione e promuovere lo sviluppo del tessuto imprenditoriale locale.

Gli impianti che potranno accedere al finanziamento sono:
a) fotovoltaici
b) impianti di cogenerazione ad alto rendimento alimentati da fonti rinnovabili
c) impianti eolici operanti in scambio sul posto
d) impianti solari termici
e) pompe di calore geotermiche a bassa entalpia
f) caldaie alimentate da biomassa

Per gli impianti a, b e c i fondi sono pari a 15 milioni di euro; stessa cifra è a disposizione per gli impianti d, e, f.

Il costo complessivo per singolo progetto, al netto delle spese per il programma di comunicazione, è compreso tra 100.000 e 1.000.000 di euro. Non sono ammissibili progetti il cui costo complessivo ecceda il suddetto limite massimo, anche qualora le ulteriori risorse siano rinvenute da altre fonti di finanziamento ovvero da risorse di diretta competenza del soggetto proponente.

I soggetti beneficiari dovranno impegnarsi a dare inizio ai lavori relativi al progetto ammesso a finanziamento entro 90 giorni solari dalla data di pubblicazione sul sito del Ministero del decreto di concessione e dovranno impegnarsi a completare i lavori, entro i sei mesi successivi a tale data. Il termine di inizio lavori e di fine lavori possono essere prorogati per una sola volta e per un massimo di sei mesi.

Le Amministrazioni interessate alla selezione potranno presentare istanza di partecipazione entro le ore 12 del 30 giugno 2010 presso il Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per l’Energia Nucleare, le Energie Rinnovabili e l’Efficienza Energetica – Via Molise, 2 – 00187 Roma

L’avviso è scaricabile da sito: Programma Operativo Interregionale – Energia

 

20 maggio 2010

 

 

 

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti