Costi insostenibili del nucleare. L’opinione di Gianni Silvestrini

CATEGORIE:

Come la questione economica potrà rendere molto problematica la rinascita nucleare in Italia. L'opinione di Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club e QualEnergia su Ecoradio.

ADV
image_pdfimage_print

Ascolta podcast – (allegato in basso) – durata: 2’06”

 

Alcune esperienze all’estero, che riguardano soprattutto Areva, il principale operatore del settore nucleare, stanno dimostrando chiaramente come la questione economica sarà alla fine decisiva per la cosiddetta rinascita dell’atomo in Italia.

Enel e le altre società elettriche interessate a costruire centrali termonucleari dovranno, infatti, trovare ingenti risorse, ma a quel punto gli istituti finanziari vorranno capire quali siano effettivamente i costi, spesso sottostimati in fase progettuale. Un elemento, questo, che renderà molto problematico il decollo del nucleare nel nostro paese.

Su questo argomento l’opinione di Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club e QualEnergia su Ecoradio.

 1 settembre 2009

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti