Turboden, soluzioni di piccola taglia per la cogenerazione

L'azienda bresciana partecipa alla manifestazione Next Energy della Fiera di Milano in programma dal 23 al 27 marzo all'interno della Mostra Convegno Expocomfort. Turboden presenterà anche applicazioni che riguardano moduli cogenerativi di taglia compresa tra 200 kW e 1 MW.

ADV
image_pdfimage_print

Turboden, società italiana leader in Europa nella realizzazione di turbogeneratori basati sul Ciclo Rankine Organico (ORC), partecipa a Next Energy all’interno della 37° edizione della Mostra Convegno Expocomfort, vetrina internazionale dell’eccellenza tecnologica al servizio della qualità di vita, in programma dal 23 al 27 marzo alla Fiera di Rho. Turboden presenta le proprie soluzioni all’interno del Padiglione 4 / Stand V24.

All’interno della sezione Next Energy, Turboden illustrerà i propri sistemi di cogenerazione attraverso impianti di piccola taglia. Vi sono i moduli ad alto rendimento elettrico (HRS) di 1 MW adatti a condizioni in cui l’energia termica non può essere valorizzata. Questa soluzione trova valido impiego soprattutto in campo agricolo dove potature, vinacce o sansa rappresentano la biomassa più diffusa, e permettono di ottenere un rendimento elettrico del 24%.

Turboden presenta inoltre una serie di soluzioni altamente performanti sia per la produzione combinata di energia elettrica e calore, sia per la sola generazione elettrica. Le applicazioni proposte riguardano i moduli cogenerativi (CHP) di taglia compresa tra 200 kW e 1 MW (con rendimenti vicini al 20%), adatti a contesti ove sia possibile generare energia elettrica e termica da biomassa, generalmente di tipo legnoso (pellet, cippato, scarti di legno, residui agricoli), e al contempo vi siano utenze termiche (per applicazioni cogenerative e trigenerative).

Gli incentivi italiani per impianti di piccola taglia da biomassa hanno posto le condizioni ideali per far decollare gli investimenti nella produzione di energia elettrica distribuita. A tal proposito, soluzioni di cogenerazione che si possono rivelare particolarmente remunerative risultano essere quelle che utilizzano la tecnologia ORC.

Arrivata alla sua quinta edizione, Next Energy si pone come obiettivo quello di anticipare le tendenze di settore per creare concrete opportunità di crescita e nuovi ambiti di mercato. Con spazi espositivi, convegni, percorsi Next Energy si vuole porre come punto di riferimento per tutti coloro che oggi si trovano dinanzi alla sfida del risparmio e dell’efficienza energetica.

Turboden
Turboden progetta, costruisce, installa e provvede alla manutenzione di turbogeneratori ORC (Organic Rankine Cycle), per la generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili (biomassa, geotermia, solare termodinamico) e dal recupero di calore. Con oltre 100 impianti installati e un’offerta che include moduli standard da 200 kWel a 2,5 MWel e soluzioni personalizzate fino a 10 MWel, Turboden si conferma uno specialista nella tecnologia ORC. Nel 2009 viene acquisita dal gruppo statunitense UTC e inserita nella divisione Pratt & Whitney Power Systems, per potenziare il business di soluzioni di generazione elettrica e cogenerative su tecnologia ORC. Per informazioni: Turboden

Pratt & Whitney
Pratt & Whitney (gruppo UTC) è leader mondiale nella progettazione, costruzione e manutenzione di motori per aviazione, sistemi di propulsione spaziale e turbine a gas industriali. Il fatturato 2008 è stato pari a 2,12 miliardi di dollari per un volume d’affari di 12,97 miliardi di dollari. L’azienda opera con i suoi oltre 38.000 dipendenti in più di 180 paesi nel mondo.

22 marzo 2010

ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti