Sarà IBT Group, partner esclusivo di Capstone Turbine Corporation® per l’Italia, a realizzare il primo impianto di cogenerazione con turbine Capstone applicato ad una discarica nel nostro Paese.
Le applicazioni di turbine Capstone a biogas su discariche e digestori anaerobici sono ormai una realtà consolidata in Europa, dove si contano centinaia di unità installate con successo dal 2001, grazie al fatto che esse, non solo operano efficientemente con piccole percentuali di gas metano, assicurando un lungo ciclo di vita dell’impianto stesso, ma garantiscono anche bassissime emissioni nocive.

La società CEM Ambiente, che gestisce il post-discarica di Cavenago di Brianza, ha infatti assegnato ad IBT la gara pubblica per la realizzazione di un impianto cogenerativo a biogas (vedi foto in alto), composto da 5 turbine CR65 e da un sistema di trattamento del biogas, che ha lo scopo di trasformare in energia termoelettrica il biogas ancora presente nella discarica e che produrrà i circa 8.000 chilowattora al giorno che saranno utilizzati all’interno del loro sito produttivo.
L’impianto di cogenerazione a biogas di Cavenago di Brianza contribuirà a ridurre le emissioni di CO2 (anidride carbonica) emesse nell’atmosfera di 1.800.000 kg. all’anno.

L’impianto, che prenderà il posto dell’attuale sistema cogenerativo con motori installato nel 1999, rappresenta per CEM Ambiente il passaggio ad una nuova tecnologia che sfrutta al meglio il biogas, favorendo la riduzione di emissioni inquinanti e ottimizzando le minori concentrazioni di metano oggi presenti nel biogas della discarica.

La discarica di Cavenago, che ha servito attivamente l’est milanese città di Milano dal 1975 sino a primi anni ’90, oggi dismessa, e che rappresenta una punta di eccellenza nel settore di riferimento per le esemplari opere di recupero e bonifica, per l’alto valore estetico del suo habitat e per i numerosi progetti di educazione ambientale, servirà ora anche da modello in Italia per altri siti simili che sono alla ricerca degli stessi vantaggi in termici economici ed ambientali offerti dall’impianto a turbine Capstone.

IBT, azienda della Green Economy con sede a Treviso, è dal 2001 distributore esclusivo per il mercato italiano di Capstone Turbine Corporation®, società californiana leader e unico produttore al mondo di sistemi energetici con turbine a gas a tecnologia “oil-free”.
Una tecnologia all’avanguardia, frutto di anni di esperienza dei tecnici Capstone nell’industria aeronautica, che grazie all’impiego di particolari cuscinetti “ad aria” coperti da brevetto internazionale, consente di ottenere impianti di cogenerazione per la produzione combinata di energia elettrica e termica che garantiscono bassi costi di manutenzione, emissioni contenute e una sensibile riduzione dei consumi energetici, anche oltre l’80%, grazie anche alla possibilità di modulare la sua potenza elettrica nominale in base all’effettiva necessità dell’impianto.

Nel 2010 IBT conta su una prospettiva di crescita del 30% rispetto al biennio precedente – soprattutto per quanto riguarda le aree del biogas applicate ad impianti di depurazione e discariche – e di continuare il suo impegno “Clean & Green”: la flotta Capstone infatti, in 10 anni, grazie alle oltre 21.000.000 di ore di funzionamento al suo attivo nel mondo, ha contribuito a ridurre le emissioni di CO2 per 500.000 tonnellate, risparmiare una quantità di energia pari a 750.000 barili di petrolio e produrre 700.000 MWh da fonti rinnovabili.

Per informazioni: IBT Group

 

18 febbraio 2010