Ambienta Sgr acquisisce il 51% della francese Alpin Pellett

  • 24 Novembre 2009

CATEGORIE:

Per Ambienta Sgr è il primo investimento internazionale e il secondo nel settore dei pellet, dopo l'acquisizione dell'80% di Italiana Pellets SpA. L'investimento totale nel progetto ammonta a circa 2,5 milioni di euro. La capacità produttiva sarà di 160mila tonnellate/anno, e diventerà primo produttore in Italia.

ADV
image_pdfimage_print

Ambienta Sgr annuncia il perfezionamento dell’accordo per l’investimento del fondo Ambienta I, il più grande fondo di private equity europeo specializzato in investimenti nel settore ambientale, in Alpin Pellet S.A.S.
Il progetto, realizzato tramite il veicolo Ambienta I Biomasse Srl, è il primo investimento all’estero e prevede l’acquisizione del 51% di Alpin Pellet, nata da uno spin off di Savoie Pan S.A., società francese con sede a Tournon, in Savoia, attiva nel settore dei sottoprodotti del legno e, da 7 anni, nella produzione di pellet, biocombustibile solido composto da biomassa legnosa essiccata e pressata, utilizzato per la produzione di energia e calore.

L’investimento complessivo di Ambienta, seguito dai Partner Rolando Polli e Guido Rivolta, è pari a circa 2,5 milioni di euro e sarà realizzato attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale, portando Ambienta a detenere il 51% del capitale della società nella quale Savoie Pan S.A. ha apportato tutte le proprie attività relative al settore del pellet.

L’aumento di capitale è volto in una prima fase a finanziare investimenti per aumento della produzione e successivamente a finanziare una crescita per acquisizioni. L’investimento consentirà ad Alpin Pellet S.A.S. di raddoppiare la propria capacità produttiva, arrivando nel 2010 a circa 40mila tonnellate all’anno. Il founding Partner di Ambienta Rolando Polli è stato nominato Presidente di Alpin Pellet, mentre il ruolo di Direttore Generale sarà ricoperto da Maurizio Annovati, azionista di controllo di Savoie Pan.

L’acquisizione di Alpin Pellet rappresenta la prima iniziativa internazionale di Ambienta e ne consolida ulteriormente la posizione nel settore pellet: nel 2010 con l’entrata in produzione dell’impianto di Italiana Pellets (circa 120.000 ton/anno), acquisito ad agosto, e gli investimenti effettuati su Alpin Pellet, Ambienta disporrà di una capacità produttiva complessiva (Italiana Pellet e Alpin Pellet) pari a circa 160.000 tonnellate/anno e sarà il primo produttore italiano di pellet e uno dei maggiori in Europa. Entrambe le società sono controllate da Ambienta I Biomasse Srl, la cui presidenza è affidata al Partner di Ambienta Guido Rivolta.

Il mercato dei pellet in Europa si conferma in forte crescita essendo passato da 1,5 milioni di tonnellate del 2002 a oltre 9 milioni di tonnellate nel 2008 e, sulla base delle previsioni dell’AEBIOM (Associazione Europea Biomasse), si prevede che possa raggiungere nel 2020 oltre 50 milioni di tonnellate nell’ambito del riscaldamento residenziale, industriale e del terziario/servizi.

Ambienta Sgr, autorizzata da Banca d’Italia il 5 novembre 2007, rappresenta l’unica Sgr italiana nata per gestire esclusivamente investimenti focalizzati sull’ambiente. La scelta degli investimenti e la gestione è affidata ai quattro soci, Rolando Polli, socio fondatore con Nino Tronchetti Provera che ricopre la carica di amministratore delegato, Guido Rivolta e Mauro Roversi. La società di gestione è posseduta per il 70% dal management team, per il 20% dal Gruppo IntesaSanPaolo e il restante 10% da un nucleo d’imprenditori italiani. In consiglio siedono, oltre ai quattro soci, il Presidente Antonio Segni, Carla Ferrari in rappresentanza di IntesaSanPaolo e Carlo Pesenti in rappresentanza del nucleo d’imprenditori.
Per informazioni: Ambienta Sgr

23 novembre 2009

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti