L’Assemblea degli aionisti di Green Age Europe S.p.A., società con sede a Suzzara (Mantova) e attiva nel settore delle energie rinnovabili, ha approvato l’8 ottobre 2009 il progetto di ammissione degli strumenti finanziari della Società alla negoziazione sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.
Il collocamento azionario avverrà attraverso un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione e con contestuale offerta delle azioni di nuova emissione agli investitori istituzionali. Sul mercato sarà collocato indicativamente il 10% del capitale sociale della Società.
Ai fini dell’operazione Green Age Europe ha nominato EnVent – Independent Financial Advisor, in qualità di Nomad, e UGF Merchant in qualità di Global Coordinator e broker.

Costituita nel maggio 2009, Green Age Europe è la società del Gruppo Greenage SA che detiene i diritti di sfruttamento irrevocabili dei brevetti relativi ai prodotti SWH – Solar Wind Hybrid – per l’area Europa, Russia, bacino del Mediterraneo e l’area del Maghreb.
In particolare, Green Age Europe produrrà e commercializzerà i prodotti SWH che si caratterizzano per la produzione di energia rinnovabile tramite la co-generazione ibrida, derivante dalla combinazione di eolico e solare fotovoltaico in un unico prodotto.

Secondo una ricerca Frost & Sullivan le soluzioni proposte da Greenage presentano elevate potenzialità di crescita con un mercato europeo stimato di circa 20 MW nel 2010 e un tasso di crescita per il periodo 2010-2012 del 15% all’anno.
I segmenti di mercato cui si rivolge Green Age Europe sono singole abitazioni e nuclei abitativi, strutture turistiche in località montane o insulari, villaggi in zone remote, piccole aziende agricole, situazioni d’emergenza, missioni religiose, ecc. Il prodotto può essere installato sia on che off-grid. In particolare, connesso alla rete elettrica, SWH offre la possibilità ai possessori di rivendere l’energia “verde” oppure di essere utilizzato come soluzione di back-up, mentre in località prive della rete elettrica è un’ideale soluzione stand-alone per fornire un accesso affidabile a servizi energetici moderni.

Gli obiettivi prioritari della quotazione sono quelli di innalzare il livello di brand awarness sulla società, di ampliare la compagine societaria ad investitori industriali e finanziari e di reperire risorse finanziarie che permettano lo sviluppo di investimenti funzionali alla progressiva crescita del business sui mercati di riferimento.

Green Age Europe è controllata al 76,5% da Greenage SA e per la restante parte da investitori privati, tra cui i manager della società. Presidente della società è Marco Mantovani mentre Amministratore Delegato è Stefano Mombelli.
Il Gruppo Greenage SA ha ricevuto nel 2007 da Frost & Sullivan il premio “European Renewable Energy Entrepreneurial Company of the Year” sulla base dell’innovativo progetto che sta evidenziando importanti sviluppi nel continente africano grazie ai prodotti offerti che, a costi competitivi, sono in grado di fornire energia elettrica a tutte quelle aree attualmente non coperte.
“Green Age Europe – ha affermato Marco Mantovani – sarà attiva nella produzione e commercializzazione dei prodotti Solar Wind Hybrid e i loro successivi sviluppi già in fase di studio da parte del nostro reparto di R&D, che, per le caratteristiche innovative di cogenerazione ibrida, hanno notevoli potenzialità di crescita.”
“La quotazione all’AIM Italia – ha continuato Mantovani – è funzionale a supportare il processo di crescita e sviluppo ed è coerente con il progetto che ha portato Green Age Energy, la società del Gruppo che detiene i diritti per l’Africa sub Sahariana, ad avviare la quotazione alla Borsa di Johannesburg.”

12 ottobre 2009