Turboden, società italiana leader in Europa nella realizzazione di turbogeneratori basati sul Ciclo Rankine Organico (ORC), partecipa quest’anno alla terza edizione di GeoTherm Expo and Congress, in programma a Offenburg, in Germania, il prossimo 5 e 6 marzo 2009.
Questa manifestazione, nata tre anni fa, raggruppa e mette a confronto tutti i principali attori coinvolti nella gestione delle soluzioni legate al campo della geotermia: aziende fornitrici, mondo accademico e istituzioni. Le due giornate offrono un programma ricco di conferenze ed eventi in grado di fare il punto della situazione ed approfondire tematiche congressuali e applicative nell’ambito della geotermia.

Turboden alla conferenza “Geotherm Expo and Congress” di Offenburg è tra le aziende rappresentanti dell’industria italiana insieme all’UGI (Unione Geotermia Italiana). Alla conferenza è previsto un intervento da parte dell’Ing. Andrea Duvia, Direttore Commerciale di Turboden ed ex allievo del fondatore, presidente ed ex docente di energetica del Politecnico di Milano, Prof. Ing. Mario Gaia.
L’intervento alla conferenza tratta il tema “Binary cycle power systems design” attraverso l’esposizione delle caratteristiche della generazione geotermica binaria (temperature varie, scaling, corrosione). L’intervento si concentra inoltre sul ciclo organico classico o a due livelli, sulle tipologie di fluidi di lavoro infiammabili e non infiammabili e sugli aspetti specifici degli impianti e delle soluzioni Turboden.
Turboden progetta e produce impianti personalizzati di generazione elettrica per applicazione geotermica per taglie comprese tra 0,5 e 10 MWel. Gli impianti ORC Turboden consentono di produrre energia elettrica da fonti geotermiche con temperature medio-basse, normalmente comprese tra i 100° e i 180°C. I clienti tipo per questa applicazione sono i soggetti in possesso di concessioni per lo sfruttamento di bacini geotermici.

Il primo impianto di Turboden è stato realizzato in Zambia nel 1988 alimentato da una fonte geotermica a soli 88°C. Nel 2001 Turboden ha realizzato un impianto da 1.000 kWel in Austria e ha di recente avviato un impianto da 1.500 kWel a Soultz-sur-Forêt, in Alsazia (Francia), una delle più avanzate applicazioni geotermiche a livello europeo.

Altheim, Austria: impianto funzionante dal 2001, situato in Austria.
Caratteristiche:

  • Tipo di impianto: geotermico 1000 kW el
  • Località: Marktgemeinde (Altheim, Austria)
  • In funzione da: marzo 2001
  • Fonte di calore: acqua calda a 106 °C
  • Sorgente fredda: acqua fredda di fiume (temperatura di raffreddamento 10/18°C)

Soultz-sous-Forêts, Francia: impianto recentemente avviato che nasce in joint venture con la società francese Cryostar.
Caratteristiche:

  • Tipo di impianto: geotermico EGS (Enhanced Geothermal System)
  • Località: Soultz – Francia

In funzione da: II° trimestre 2008

  • Fonte di calore: acqua calda a 180°C
  • Fonte di raffreddamento: aria
  • Potenza elettrica totale: 1.5 MW
  • Efficienza elettrica netta: 11.5%

“L’attenzione sulla possibilità di sfruttare bacini geotermici è in continuo aumento in Europa – afferma Mario Gaia, fondatore e Presidente di Turboden – e attualmente numerose richieste per applicazioni in questo ambito stanno arrivando a Turboden, soprattutto da operatori tedeschi. Il mercato potenziale per gli impianti geotermici Turboden è significativo in Europa soprattutto grazie alla presenza di incentivi importanti per questo tipo di applicazioni. Si tratta della dimostrazione – conclude Mario Gaia – di come le istituzioni europee siano consapevoli della necessità di sfruttare sempre di più questo tipo di energia nel prossimo futuro”.

Per informazioni: www.turboden.it

3 marzo 2009