Scrivi

Il mutuo che risparmia energia

  • 1 Luglio 2008

Arrivano i primi positivi risultati del Mutuo a-profitto© finalizzato ad interventi di risparmio energetico e di utilizzo delle rinnovabili nel residenziali. L'iniziativa ideata dall'Assessorato Ambiente della Provincia di Milano e da sei Banche del Credito Cooperativo.

ADV
image_pdfimage_print

Superati in un anno 3.000.000 di euro di investimenti in risparmio energetico negli edifici residenziali della Provincia di Milano.
Sono quasi 200 le famiglie che hanno già beneficiato del Mutuo a-profitto©, il prestito a tasso zero promosso e finanziato dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Milano e da 6 Banche di Credito Cooperativo.
Complessivamente, sono oltre 180 gli interventi finanziati per ridurre i consumi di energia nelle abitazioni del territorio provinciale milanese.

Lo sforzo economico di questa partnership pubblico/privata ha permesso investimenti nell’edilizia residenziale utilizzando differenti tecnologie. Gli interventi realizzati riguardano, in maggioranza, il fotovoltaico, con 60 installazioni; seguono 40 sostituzioni di serramenti, altre 40 sostituzioni di impianti termici, 20 interventi di isolamento termico e, infine, 20 famiglie hanno installato collettori solari termici per produrre acqua calda ad uso sanitario.

Il risparmio energetico conseguito è di circa 1.200.000 kWh/anno che, valutati sulla durata della vita utile degli interventi effettuati, corrispondono ad un risparmio cumulato di circa 2.000 tonnellate equivalenti di petrolio (tep). Questo vuol dire aver contribuito a ridurre le emissioni di 2.540 kg di CO2 per ogni tep risparmiato.

A raccogliere la sfida lanciata dalla Provincia di Milano, che per prima in Italia ha proposto questo meccanismo incentivante di credito co-finanziato, sono state la BCC di Barlassina, la BCC di Carate Brianza, la BCC di Carugate, la BCC di Cernusco sul Naviglio, la BCC di Lesmo e la BCC di Sesto San Giovanni.

Il Mutuo a-profitto© consiste nell’erogare prestiti personali a favore delle famiglie, a tasso zero fino a 50.000 € per un massimo di 7 anni, per realizzare interventi di riduzione dei consumi di energia nelle abitazioni, anche condominiali. Gli interessi sui prestiti sono, infatti, pagati e ripartiti in parti uguali tra la Provincia di Milano e le 6 Banche di Credito Cooperativo che hanno aderito all’iniziativa.

Per l’Assessora all’Ambiente, Bruna Brembilla e lo staff del Settore Energia che ha ideato e che gestisce l’iniziativa “sono dati considerevoli che ci premiano delle scelte fatte e ci incoraggiano nel proseguire in questa direzione”.
Con questo tipo di finanziamento si aiutano le famiglie con azioni concrete, di reale e immediato beneficio economico. Consente di non toccare propri risparmi e di usare i fondi messi a disposizione dalle Banche convenzionate, senza pagare nessuna quota di interesse.
Il Mutuo a-profitto© è, inoltre, cumulabile con le agevolazioni fiscali previsti dalla Legge Finanziaria 2008 sulle detrazioni d’imposta del 55% per gli interventi di risparmio energetico sugli edifici esistenti.

La Provincia di Milano punta decisamente sull’efficienza energetica nel settore edilizio e sull’innovazione tecnologica non solo per ridurre i costi per l’energia delle famiglie, ma anche per rilanciare tutto quel tessuto di piccole e medie imprese che costituisce la spina dorsale della sua economia, creando nuova occupazione nel settore dei servizi energetici.

Per informazioni: Provincia di Milano
oppure
Filiali delle Banche di Credito Cooperativo convenzionate oppure presso gli spazi Infoenergia

1 luglio 2008

Potrebbero interessarti
ADV
×