La “tripla crisi”, relazionata con il cambiamento del clima, la volata del prezzo del petrolio e l’estinzione di massa delle specie viventi, é stata il tema di tre giorni di confronto tenutisi alla George Washington University, Washington, DC, USA nel mese di Settembre 2007 (Confronting the Global “Triple Crisis. Climate Change, Peak Oil, Global Resource Depletion & Extinction”).

L’incontro, una sorta di momento di studio collettivo organizzato dall’International Forum on Globalization (www.ifg.org) e dall’Institute for Policy Studies (www.ips-dc.org) era finalizzato a mandare un messaggio non equivoco all’opinione pubblica e ai governi, basato sulla corretta informazione circa i processi ambientali, economici e sociali in corso. L’IFG e lo IPS agiscono da anni come stimolo e portavoce di una miriade di realtà locali in tutto il mondo. Questi gruppi, ONG, istituti di ricerca, sono ben consapevoli dei problemi creati dall’attuale sistema economico mondiale (la Globalizzazione e l’azione delle grandi Corporazioni economiche) e agiscono spontaneamente alla ricerca di alternative, si collegano, le mettono in pratica. E dove le Corporazioni privatizzano i semi c’è chi mette in atto una sistematica tutela del patrimonio biologico locale; dove le Corporazioni privatizzano l’acqua, c’è chi si organizza per difenderla; e così via, in un grande fermento che non appare sui media, ma crea opinione e informazione.

Si ringrazia per la collaborazione il Prof. Sergio Ulgiati dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope – Dip.to di Scienze per l’Ambiente

21 marzo 2008