Le 48 Banche di Credito Cooperativo (BCC) lombarde hanno sottoscritto un’intesa con Legambiente volta a promuovere l’energia rinnovabile e l’efficienza energetica. L’accordo – firmato da Alessandro Azzi, Presidente della Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo, e da Damiano Di Simine, Presidente di Legambiente Lombardia Onlus – prevede finanziamenti a condizioni agevolate a favore di privati, imprese ed enti pubblici per la realizzazione di impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini-idroelettrici, biomasse e mini-cogenerazione.

Le Banche di Credito Cooperativo della Lombardia – con i 649 sportelli distribuiti nel territorio regionale – concederanno per ciascun intervento finanziamenti di importo fino a 200.000 euro per una durata anche di 20 anni, e favoriranno progetti per informare e formare, in ambito lavorativo e didattico-educativo, in merito alle problematiche relative all’energia pulita erogando appositi finanziamenti fino a 20.000 euro per cinque anni.
L’intesa fa seguito ad un “Accordo Quadro”, sottoscritto in precedenza a livello nazionale, da Federcasse (l’associazione di rappresentanza delle oltre 400 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali Italiane) con Legambiente, nel quale si fissavano le linee guida comuni in vista di un percorso di sensibilizzazione in tema di difesa ambientale e di risparmio energetico (vedi articolo Le rinnovabili hanno una marcia in più).
Legambiente si impegna a promuovere i termini dell’accordo siglato in modo capillare sul territorio, presso le istituzioni e il pubblico dei consumatori, mettendo inoltre a disposizione il proprio know how in questo settore.

23 luglio 2007