Un rapporto sui rischi per la sicurezza socio-politica di molte aree del mondo legato alla “non azione” dei governi rispetto ai cambiamenti climatici è stato pubblicato dal German Advisory Council on Global Change (WBGU) con l’obiettivo di indirizzarlo ai Ministri tedeschi, ma anche a tutti i decision makers a livello internazionale.
Il documento (“Climate Change as a Security Risk”) avverte che, senza un’azione di risposta risoluta al riscaldamento globale, verrà superato la capacità delle società di adattarvisi. In alcune regioni del Mondo ciò potrebbe causare processi di destabilizzazione interna, crisi politiche, fino al fallimento dello Stato, generando vari tipi di conflitti nazionali e mettendo sotto pressione la situazione internazionale.

Poiché le politiche di sicurezza classiche non possono rispondere adeguatamente a queste minacce alla sicurezza internazionale, le politiche climatiche e le strategie di adattamento ai cambiamenti climatici stanno emergendo come strumenti chiave di una politica di sicurezza preventiva.
In allegato segnaliamo il Summary for Policy-Makers (20 pp.). Per chi volesse approfondire bisogna andare andare sul sito del WBGU.

Fonte: IPCC Focal Point Nazionale

12 giugno 2007