Scrivi

Barriere domestiche

  • 13 Marzo 2007

Le barriere finanziarie che ostacolano il miglioramento dell'efficienza energetica nelle abitazioni, sono state analizzate da un documento della IEA

ADV
image_pdfimage_print
Gli attuali edifici consumano oltre il 40% dell’energia primaria mondiale e sono la causa del 24% delle emissioni globali di CO2, secondo l’International Energy Agency.
Gran parte di questi consumi potrebbero essere evitati con sistemi-edificio ad elevata efficienza energetica, usando le tecnologie oggi presenti sul mercato. In molti casi queste sono in grado di portare ad elevati benefici economici, soprattutto se analizzate nel loro intero ciclo di vita.
Queste alcune delle tesi riportate nel documento della IEA, dal titolo “Financing Energy Efficient Homes – Existing policy responses to financial barriers”.

Il documento (52 pp.) spiega quali sono le barriere che ostacolano il processo di miglioramento dell’efficienza dei consumi energetici nelle abitazioni, nonostante sia dimostrato che le tecnologie esistenti siano tecnicamente valide ed economicamente convenienti.
Tra queste barriere vanno annoverate le specificità del mercato dell’energia caratterizzato ancora da pochi operatori, l’inerzia del comportamento dei consumatori, i molti disincentivi presenti nel contesto della struttura edificio.

La barriera finanziaria in senso lato (considerata, ad esempio, come costo iniziale o rischio dell’investimento) è poi il fattore determinante nel rallentare il processo di miglioramento dell’efficienza nell’edilizia residenziale.
Finora pochi studi avevano considerato così nel dettaglio le barriere finanziarie in questo ambito e presentato un ampio panorama delle attuali politiche orientate al superamento di tali impedimenti finanziari. Il rapporto affronta questa mancanza, identificando quali politiche o pacchetti di azioni, anche attraverso l’esposizione di diversi casi studio, hanno dimostrato maggiore efficacia e quali sono invece i meccanismi finanziari meno adatti.

LB

13 marzo 2007

Potrebbero interessarti
ADV
×