Energia sostenibile per l’Europa

  • 4 Dicembre 2006

CATEGORIE:

Lanciata a CO2Expo 2006 la campagna italiana per accrescere la consapevolezza e modificare la prospettiva dell'energia, in appoggio alla campagna "Energia sostenibile per l'Europa" della Commissione Europea. di Antonio Lumicisi

ADV
image_pdfimage_print
La produzione e il consumo intelligenti dell’energia cambieranno per sempre il panorama energetico europeo: questo il messaggio della campagna Sustainable Energy Europe – SEE, 2005-2008. La campagna, lanciata dalla Commissione Europea alla fine del 2005, intende anche promuovere migliori tenori di vita, stimolare la crescita economica, creare posti di lavoro e migliorare la posizione competitiva dell’industria europea sui mercati mondiali.
Nell’Unione Europea il consumo energetico è in costante aumento e siamo sempre più dipendenti dall’importazione di combustibili fossili, pregiudicando in tal modo la sicurezza dell’approvvigionamento. L’uso maggiore dei combustibili fossili, inoltre, ha un impatto negativo sull’ambiente ed è quindi importante che questa campagna di sensibilizzazione pubblica possa sostenere anche gli sforzi previsti dall’attuazione del Protocollo di Kyoto. In futuro, l’approvvigionamento e la domanda di energia in Europa dovranno utilizzare molto più le fonti di energia rinnovabile e ricercare metodi di efficienza energetica. E’ questo il contributo odierno e futuro del settore energetico per interrompere lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali e prevenire il cambiamento climatico, per salvaguardare l’ambiente e migliorare la sanità pubblica nonché per garantire la crescita economica e sociale. La Commissione Europea ha definito i nostri obiettivi al 2010 in merito alle energie rinnovabili e all’intensità dell’energia. Questi obiettivi, benché indicativi, sono stati approvati dai governi nazionali. Per conseguirli, tuttavia, occorre l’impegno attivo di tutti: cittadini, comunità, industria e autorità pubbliche. In questo contesto, la campagna lavorerà affinché vi sia un valore aggiunto tramite la diffusione dei risultati conseguiti e un aumento della sensibilizzazione dei responsabili delle decisioni in tutta Europa al fine di stimolare l’aumento degli investimenti in questo settore. La Campagna è, quindi, un’iniziativa della Commissione Europea nell’ambito del programma “Energia Intelligente per l’Europa”, finalizzata all’aumento della consapevolezza del pubblico e alla promozione della produzione e uso sostenibile dell’energia tra gli individui e le organizzazioni, le compagnie private e le autorità pubbliche, le agenzie professionali ed energetiche, le associazioni industriali e le NGOs in Europa. Gli obiettivi specifici della campagna sono:

  • aumentare la sensibilizzazione dei responsabili delle decisioni a livello locale, regionale, nazionale ed europeo;
  • diffondere le pratiche migliori;
  • assicurare un alto livello di sensibilizzazione, comprensione e sostegno dell’opinione pubblica;
  • stimolare il necessario aumento degli investimenti privati nelle tecnologie dell’energia sostenibile.

Uno degli strumenti chiave all’interno della Campagna è la partnership Energetica Sostenibile, pensata al fine di coinvolgere attivamente e promuovere un largo spettro di progetti e programmi energetici sostenibili nei seguenti settori principali:

  • Comunità di energia sostenibile (a livello di Regioni, città, isole e zone rurali);
  • Comunità tese a un approvvigionamento del 100% da FER;
  • Energia sostenibile nei trasporti;
  • Energia sostenibile nell’edilizia;
  • Energia sostenibile degli elettrodomestici e dei sistemi di illuminazione;
  • Energia sostenibile nella cooperazione con i paesi in via di sviluppo;
  • Energia sostenibile nella promozione e nella comunicazione.

La campagna Energia sostenibile per l’Europa tende a mettere in evidenza e a promuovere programmi e progetti locali d’avanguardia in ogni campo relativo alla produzione e uso dell’energia sostenibile, al fine di diffonderli e farli ripetere in altre regioni europee. Nel settore dei trasporti, la campagna intende promuovere iniziative e misure politiche nei campi della propulsione e dei combustibili alternativi, per ridurre le emissioni di CO2 causate dai trasporti, nonché consolidare il flusso di conoscenze sulle questione energetiche in questo settore. Nel settore edilizio, la funzione della campagna è quella di incoraggiare e promuovere l’applicazione di programmi di energia sostenibile negli edifici, portando così ad un nuovo concetto integrato di habitat in cui le energie rinnovabili svolgano un ruolo fondamentale e aumentino il benessere dei cittadini europei. Per quanto riguarda gli usi finali dell’energia nell’ambito residenziale, la campagna intende promuovere maggiormente i prodotti e le tecnologie per l’efficienza energetica, accelerandone la penetrazione. La campagna cercherà anche di dialogare con i paesi in via di sviluppo incentivando i progetti di cooperazione specifici sull’energia. Infine, la campagna assisterà i promotori locali e regionali – agenzie per l’energia, Ong, associazioni di consumatori – e istituirà una rete per condividere buone pratiche e informazioni sulle attività di diffusione.

Il ruolo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM)
La Commissione Europea, alla luce dell’azione strategica iniziata dal Ministero dell’Ambiente italiano nell’ambito dell’iniziazione ed implementazione della sostenibilità a livello locale, ha invitato il Ministero stesso a diventare Socio della Commissione Europea nell’implementazione della Campagna SEE 2005-2008. I Soci della Campagna sono alleati della Commissione Europea al fine del perseguimento di un comune interesse: l’implementazione diffusa dello sviluppo sostenibile energetico in Europa, mediante l’attivazione di partnership strategiche nelle diverse aree della Campagna. Il Ministero sta operando infatti per attivare la sostenibilità a livello locale in accordo ad un Piano Strategico “Comunità Sostenibili” – in via di finalizzazione – che include:

  • la definizione della strategia per l’Italia ed il Mediterraneo;
  • il layout Comunità Sostenibili (Rinnovabili, risparmio energetico e loro integrazione);
  • la selezione e iniziazione di comunità sostenibili in aree rurali, urbane, isole e piccole isole;
  • la partecipazione a cordate progettuali Concerto I e II per le diverse aree di intervento;
  • l’implementazione della strategia in comunità selezionate, mediante anche innovazione tecnologica nei settori di interesse (es. green buildings, trigenerazione, bioenergia, solare, ibridi, idrogeno, sistemi avanzati gestionali urbani e di comunicazione, etc.).
Lo scopo del Ministero quale Socio strategico della Campagna SEE é quindi quello di dare un contributo significativo all’attuazione delle politiche energetiche ed ambientali nazionali e comunitarie, come dimostrazione visibile del cambio della politica energetico-ambientale attraverso specifiche azioni che saranno finalizzate nell’ambito del Piano Strategico Comunità Sostenibili sopra citato. In particolare, il lavoro del Ministero si concentrerà sull’attivazione di alleanze strategiche/Parterships al fine di implementare la sostenibilità a livello locale, sia in aree urbane, rurali e nelle isole, nonché nei settori strategici dei trasporti, usi finali dell’energia e comunicazione. Molto interessanti le potenziali partnership strategiche con le Banche, al fine di definire le possibili strategie finanziarie per attivare le comunità sostenibili (energie rinnovabili, risparmio, efficienza, integrazione a livello locale) e per selezionare congiuntamente comunità sostenibili locali ove implementare la strategia finanziaria, quali comunità test di possibile replicazione. Non meno importante l’attivazione di partnership di eccellenza con le Regioni, quali interlocutori privilegiati per applicare una strategia congiunta di sostenibilità locale. In accordo con le indicazioni strategiche della Commissione Europea si stanno anche attivando nuovi attori e nuove cordate misto pubbliche – private al fine di portare il messaggio della sostenibilità all’utente finale-cittadino e cambiarne radicalmente le abitudini di vita attraverso una maggiore consapevolezza e il coinvolgimento attivo a partire dalle aree best practices in via di attuazione. In quest’ottica, la ricerca del partnernariato sta coinvolgendo sia il settore industriale, ed i centri di ricerca avanzati, sia i settori produttivi e di servizi fino ad oggi marginali al settore energetico.

In occasione di CO2 Expo 2006, il giorno 30 Settembre 2006, il Ministero dell’Ambiente ha organizzato il primo incontro tra gli attori protagonisti del lancio della campagna SEE in Italia. In quell’occasione, il Ministero ha voluto incontrare i primi potenziali partners locali per l’attuazione della campagna in Italia; partners selezionati negli ultimi 6 mesi di lavoro da parte del Ministero e, per la prima volta, chiamati a confrontarsi pubblicamente sul loro impegno nella campagna SEE. In particolare, durante il convegno presso CO2 Expo 2006, sono state presentate le intenzioni da parte del Ministero di attivare partnerships all’interno della campagna SEE con le Regioni insulari, Sicilia e Sardegna, al fine di attivare comunità sostenibili nelle isole, potendo, attraverso ISLENET (European Islands Energy& Environment Network), rapportarsi direttamente con le Commissioni delle Isole presenti al Parlamento Europeo (Islands Commission – CPMR), cui le Regioni stesse potrebbero partecipare direttamente quali autorità politiche. Altri contatti avviati e presentati sono quelli con le Regioni Liguria e Lombardia per la sostenibilità nelle comunità rurali. Per quanto riguarda l’attivazione di partnership con i Comuni, sono state presentate le potenziali sinergie con Venezia, Torino, Alessandria (vedi box) e Bolzano (vedi box), già attivi nell’ambito dei Progetti Concerto II della Commissione Europea. Per quanto riguarda le potenziali partnership con il settore della ricerca strategica, il Ministero ha selezionato ed avviato un interessante contatto con il Centro Ricerche Fiat sui temi dell’efficienza energetica e comunicazione ambientale, sull’esperienza del progetto Policity (vedi box) già selezionato dalla Commissione Europea al quale partecipa il CRF di Orbassano (Torino).
Uno dei settori più interessanti, per alcuni aspetti, dell’attuazione della campagna SEE in Italia è quello della comunicazione e diffusione delle informazioni. Sono in via di definizione le strategie di comunicazione da adottarsi, al fine di divulgare a vari livelli il concetto della sostenibilità a livello locale e la partecipazione del Ministero alla campagna stessa (ad esempio, sito WEB, brochures, comunicazione test in comunità sostenibile da selezionarsi, ecc.). Ovviamente, nell’ambito della strategia di comunicazione ambientale nazionale alla quale l’Italia intenderà far riferimento. In particolare si stanno valutando, supportati dalla Commissione Europea, le modalità di organizzazione di “energy days” mirati, come strumenti di diffusione delle attività inerenti la campagna SEE così come le altre attività pianificate per la promozione dell’energia sostenibile in Italia. Il prossimo appuntamento importante è l’1 Febbraio 2007 a Bruxelles ove l’Italia, nell’ambito della “energy week” della Commissione Europea, sta organizzando un convegno nel quale sarà presentata a livello europeo la campagna SEE in corso in Italia con la presentazione anche delle partnerships attivate a livello locale. Nei prossimi tre mesi di lavoro, quindi, saranno selezionate dal Ministero le proposte di partecipazione alla campagna provenienti dai diversi attori locali (Regioni, Enti Locali, Istituti di ricerca, Industria & Società di Servizi ecc.) partendo proprio da alcuni spunti interessanti emersi durante l’incontro di Roma del 30 Settembre presso CO2 Expo 2006.

Antonio Lumicisi

20 novembre 2006

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Contact person Campagna SEE in Italia

LINEA BLU PER BOX
POLYCITY – Torino
Reti energetiche e Servizi User Centred per una Comunità Sostenibile

Il progetto POLYCITY-Torino é parte del Progetto Integrato POLYCITY, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Bando CONCERTO del VI Programma Quadro. POLYCITY è finalizzato alla realizzazione e dimostrazione di tre comunità ad alta efficienza in Germania, Spagna ed Italia, basate sull’uso razionale dell’energia e sull’energia rinnovabile. Nel caso italiano, si occupa della riqualificazione e dell’efficienza energetica di un intero quartiere situato al centro della città di torino, denominato Arquata. Il progetto è coordinato dal Centro Ricerche Fiat in partenariato con i principali soggetti a livello locale quali il Comune di Torino, l’Agenzia Territoriale per la Casa della Provincia di Torino (ATC), l’azienda energetica municipale (AEM) ed il Politecnico di Torino. Arquata è un quartiere densamente popolato gestito da ATC, costituito da 30 grandi condomini di edilizia sovvenzionata, costruiti all’inizio del XX secolo, e da un edificio commerciale di 10 piani, costruito negli anni 70, che ospita la sede di ATC. Si estende su un’area di 87ß500 mq e comprende 758 appartamenti. Gli interventi previsti riguardano sia l’offerta che la domanda di energia ed includono, in particolare, una rete di teleriscaldamento alimentata da un cogeneratore a metano, un’estensiva integrazione di fotovoltaico negli edifici (una delle maggiori capacità installate in Italia in area urbana) e diverse misure per la riduzione dei consumi negli edifici, quali l’isolamento termico e l’utilizzo di vetri basso-emissivi.
L’intervento più innovativo riguarda la realizzazione del cosiddetto “Gestore Energetico Integrato”, un sistema di automazione e controllo telematico che è in grado di realizzare la gestione energetica dell’intero quartiere, attraverso l’integrazione locale di domanda e di offerta di energia. Inoltre, un approccio “user centred” sarà applicato lungo tutte le differenti fasi di implementazione del progetto (progetto, realizzazione, informazione ed addestramento, monitoraggio), basato su metodologie ergonomiche già applicate al settore dei trasporti. L’idea base dell’approccio “user centred” sta nel coinvolgimento sistematico in ogni fase del progetto di tutti gli attori che hanno un ruolo nella catena del valore. Nel caso particolare di POLYCITY, un campione rappresentativo degli abitanti del quartiere, composto da un centinaio di famiglie viene coinvolto prima, durante e dopo la realizzazione degli interventi. L’obiettivo è comprendere bisogni, aspettative, attitudini degli abitanti in modo da riuscire a verificare i miglioramenti che si produrranno sulla qualità della vita non solo su un piano oggettivo, ma anche su quello percepito. Un’altro obiettivo è quello di assicurare un continuo supporto di comunicazione per fare in modo che gli interventi innovativi vengano usati nel modo più efficace al fine di ottenere reali risparmi di energia e di costi. Infine le indicazioni di carattere sociale che saranno raccolte attraverso le interviste agli abitanti formeranno, assieme ad indicatori oggettivi di tipo ambientale ed economico, la base dati per lo sviluppo di un “Modello socio-economico integrato”, che costituirà uno degli output rilevanti del progetto.

LINEA BLU PER BOX
Concerto AL piano
ALessandria: Villaggi Urbani Integrati

Concerto AL Piano si colloca su Alessandria, città che con il Villaggio Fotovoltaico ha vinto, in anni recenti, il “Premio Città Sostenibile” indetto dal Ministero dell’Ambiente. L’obiettivo di Concerto AL Piano è quello di sviluppare una strategia integrata di sostenibilità a livello di quartiere, facendo a meno di risorse energetiche fossili convenzionali, con il coinvolgimento degli operatori e la partecipazione degli abitanti e delle associazioni del quartiere.
Il progetto comprende la diagnosi energetica su circa 3000 abitazioni del quartiere con intervento di risanamento energetico sull’equivalente di 48ß000 m2 di superficie coperta, ivi compreso il Villaggio Profughi; la riqualificazione energetica di 300 abitazioni economico-popolari del quartiere; il nuovo eco-villaggio (104 alloggi), edilizia sociale per anziani (50 abitazioni), asilo nido, polo sportivo (piscina e centro benessere); misure per il verde e per il miglioramento delle infrastrutture; misure per la rivitalizzazione sociale ed economica. Il Coordinatore del progetto è il gruppo di ricerca e consulenza SOFTECH Energia Tecnologia Ambiente di Torino. Unitamente alla Città di Alessandria, un fondamentale promotore è la Consulta per l’Edilizia Residenziale e le Infrastrutture della Provincia di Alessandria. Le attività di ricerca e innovazione sono condotte da una cooperazione internazionale che comprende il Politecnico di Torino (IT), DHV e Trecodome (NL), l’Università di Porto (PT) e Geonardo (HU). La disseminazione sarà assistita da un gruppo di città associate: la Città di Porto (PT), i comuni di Tevira e Moura (PT) e il comune di Mosonmagyarovar (HU).

LINEA BLU PER BOX
Bolzano: Progetto Casanova, Casa Clima e innovazione in aree urbane
L’efficienza energetica e le energie rinnovabili svolgono un ruolo importante nell’ambito della politica della provincia dell’Alto Adige. Ciò è evidenziato dal fatto che ad oggi il 42% dell’energia consumata nella Provincia (escluso il settore trasporti) è fornita dal settore delle rinnovabili. L’obiettivo che si è dato la Provincia è quello di aumentare questa percentuale fino al 50% entro il 2010 e al 75% entro il 2020. Un esempio concreto di applicazione di tale politica è rappresentato dal progetto Casanova, uno dei quartieri della città di Bolzano in cui verrà applicato un nuovo approccio al fine di rendere tale area sostenibile dal punto di vista energetico. Ciò attraverso la realizzazione di un edificio sostenibile modello che rispetti i diversi aspetti quali l’energia, il traffico locale nonché gli aspetti sociali ed ambientali. La metodologia sperimentata con Casa Clima farà da guida per l’implementazione del progetto. Nell’ambito del progetto è previsto un “distretto del calore” con annesse unità di cogenerazione e un sistema solare termico centralizzato che funga anche da sistema per il raffrescamento. Con tutti questi interventi si prevede una diminuzione dei consumi energetici del 70%.

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti