Malgrado i problemi determinati dall’impostazione sbagliata del conto energia dello scorso anno, come speculazioni, finti progetti e così via, gli ultimi dati forniti dal Gse fanno intravedere come il mercato del solare si sia ormai messo in moto anche nel nostro Paese.

Sono infatti iniziati i lavori di 3.084 impianti fotovoltaici per una potenza di 25 MW, mentre i sistemi solari già entrati in esercizio sono 392 per una potenza di 2,7 MW. Secondo le valutazioni del Gse entro la fine dell’anno dovrebbero complessivamente entrare in esercizio circa 20 MW, un valore 5 volte superiore rispetto alla media degli ultimi anni.

 La potenza complessiva passerebbe quindi da 40 a 60 MW. Considerando inoltre le domande già approvate e gli effetti che deriveranno dal nuovo decreto “conto energia”, è pensabile che il prossimo anno si determini un ulteriore forte incremento delle installazioni con una potenza addizionale di 60-100 MW.

Accanto alla decisa crescita delle installazioni, due altre buone notizie riguardano il comparto fotovoltaico. Da un lato l’inversione dell’andamento dei prezzi dei moduli che hanno iniziato a ridursi dopo una crescita durata due anni a seguito del boom delle domande, dall’altro l’entrata in attività nel nostro Paese, prevista per il prossimo futuro, di diverse industrie produttrici di celle e moduli.

g.s.

27 ottobre 2006