Incrementare interventi di efficienza energetica e puntare alla produzione di energia da fonti energetiche rinnovabili è condizione inderogabile per evitare le conseguenze catastrofiche dovute ai cambiamenti climatici. Inoltre proiezioni statistiche indicano che la produzione del petrolio raggiungerà un picco massimo tra il 2016 e il 2037 per poi diminuire.
Sotto questa ottica bisogna “giocare d’anticipo” e progettare l’energia del futuro.

Verso la fine del petrolio, Gianni Silvestrini, Le Scienze 447/Novembre 2005, 3 pagine