Anche la Cina punta sull’etanolo e conta di coprire il 5% della domanda di carburanti nel 2010 con prodotti di origine vegetale. Si tratta di un obiettivo analogo a quello dell’Unione Europea (5,75% alla fine del decennio).

La produzione di bioetanolo nel 2005 è stata di 700.000 tonnellate nella UE, mentre ha raggiunto 1 milione di tonnellate (2% dell’attuale domanda di carburante) nella Cina.

Scarica l’articolo. Testo in inglese.

 
GS

18 settembre 2006