Questo bel libro di Riccardo Petrella spiega come oggi oltre un miliardo e mezzo di persone non hanno accesso all’acqua potabile; nel 2020 saranno più di tre miliardi.

E soprattutto l’autore si pone una domanda specifica: “Quali sono le soluzioni percorribili per evitare questa ingiustizia epocale? La risposta la fornisce lo stesso Petrella attraverso il Manifesto dell’acqua, pubblicato ora anche in Italia, vincitore nel 2000 del Premio Internazionale delle scritture d’acqua.
L’acqua non deve diventare il petrolio di domani. Contrariarmente all’idea che l’acqua sia “l’oro blu”, questo testo afferma che essa deve essere considerata come bene comune, patrimonio dell’Umanità intera. Il testo, inoltre, si impegna a disegnare le coordinate di un sistema pubblico di gestione delle risorse idriche organizzate dal livello locale a quello mondiale, avente anche la funzione di “tribunale” per la risoluzione dei conflitti e di garante dell’accesso per tutti nella quantità e qualità sufficiente alla vita.

Il manifesto dell'acqua

Il manifesto dell’acqua, Autore: Riccardo Petrella, Casa Editrice: EGA Editore, Anno di pubblicazione: 2001, Numero di pagine: 160, ISBN: 88-7670-384-5, Prezzo: 11,00€