Allarme sull’emissions trading

  • 7 Settembre 2006

CATEGORIE:

Secondo Deutsche Bank molti PNA non sono conformi ai criteri Ue. In 19 piani servirebbe una ulteriore riduzione delle emissioni del 7%

ADV
image_pdfimage_print
Una recente analisi della Deutsche Bank ripresa da Greenpeace rivela che 14 dei 19 piani di assegnazione nazionale (PNA) delle quote nell’ambito del sistema europeo di emissions trading per il periodo 2008-2012 resi noti dagli stati membri non risultano conformi con i criteri indicati dalla Commissione europea al fine di conseguire le finalità di protezione ambientale che sono alla base del sistema.

Secondo la banca tedesca, solo i PNA di Germania, Italia, Portogallo, Regno Unito e Slovenia rispettano in pieno i criteri comunitari, ossia la compatibilità con gli obiettivi nazionali stabiliti dal protocollo di Kyoto, il riferimento alle emissioni reali del 2005 ed alle potenzialità di sviluppo dei settori ad alta intensità di emissioni di anidride carbonica.

Secondo i calcoli della banca tedesca, per rispettare l’integrità ambientale del sistema tutti i 25 paesi europei dovrebbero assegnare una quantità totale di quote non superiore ai 1.93-1.975 miliardi di tonnellate di CO2 equivalente annue nella seconda fase. Le stime relative ai dati dei 19 piani disponibili indicano che le quote assegnate ammontano già a 1.94 miliardi di tonnellate. Per rispettare i parametri di cui sopra sarebbe quindi già necessaria una riduzione del 7% delle quote assegnate nei 19 PNA.

Deutsche Bank (2006). EU Emissions Trading; Phase 2 NAPs under Scrutiny

scarica l’articolo (testo in francese).

Nel frattempo anche il WWF ha pubblicato un breve documento sui PNA relativi alla seconda fase del sistema di emissions trading che denuncia i ritardi nella pubblicazione degli stessi, l’eccessiva generosità della distribuzione delle quote, il non sufficiente ricorso all’assegnazione delle quote per mezzo di aste e l’eccessivo ricorso ai meccanismi flessibili del protocollo di Kyoto (JI e CDM). Lo studio del WWF analizza i PNA di Germania, Polonia, Spagna, Italia e Regno Unito.

WWF (2006). Weak caps, little auctioning, flexmex overdose.

scarica il documento (testo in inglese).

LM

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti