Un Ministro rinnovabile

  • 9 Agosto 2006

CATEGORIE:

In una recente intervista a Repubblica il Ministro delle politiche agricole De Castro apre alle rinnovabili. Con particolare attenzione alle biomasse

ADV
image_pdfimage_print
Nell’intervista di Giovanni Valentini a De Castro pubblicata su La Repubblica il 27 luglio 2006 emerge un forte interessamento del Ministro per le fonti rinnovabili e in particolar modo per le biomasse i residui vegetali o animali dell’agricoltura e della zootecnia.

Come dice il Ministro “Mille quintali di bilmasse rendono fino a 2000 € /ha e su un estenzione di 250-300ha, un’impresa zootecnica può arrivare a produrre 1MWel attraverso la fermentazione dei rifiuti degli allevamenti”. Valori questi che dovrebbero confermare e stimolare l’uso delle biomasse per la produzione di elettricità.

Le biomasse sono più economiche degli olii vegetali in quanto autoctoni, mentre gli olii, rispettivamente di palma e di cocco, vanno importati dall’estero e quindi il costo aggiuntivo dei trasporti incide sul prezzo finale.

Inoltre De Castro vuole promuovere un mercato dei certificati verdi “doc” ovvero attribuire al mercato la denominazione di origine controllata.

La sua idea si basa sulla valorizzazione del mercato interno delle biomasse grazie a una filiera nazionale, al massimo europea.  Ciò può solo che migliorare il mercato.

10 agosto 2006

DRR

Leggi l’intervista in formato Pdf

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti