La tabella che presentiamo in allegato contiene la lista degli impianti italiani inclusi nell’ambito di applicazione del sistema europeo di emissions trading e dei dati aggregati relativi alle emissioni verificate da enti terzi e restituite nell’anno 2005.

I dati riportati si riferiscono al Community Independent Transaction Log del 30 aprile 2006, il database comunitario che raccoglie i dettagli delle transazioni relative agli scambi delle quote di emissione in tutta Europa. La colonna delle quote assegnate non include i trasferimenti dalla riserva per i nuovi entranti e la colonna con le quote restituite comprende i trasferimenti per gli anni 2005, 2006 e 2007.

I dati aggregati europei del Community Independent Transaction Log registrano un surplus sostanziale in termini di quote restituite dagli impianti rispetto ai limiti fissati dalle autorità competenti. Ciò nonostante, sono 865 gli impianti che non sono riusciti a rispettare il limite annuale imposto. Tra questi, i tre/quarti sono italiani.

Da ricordare che gli impianti italiani hanno ricevuto una proroga aggiuntiva (15 settembre 2006) per restituire le quote assegnate rispetto al termine stabilito dalla direttiva 2003/87/CE (30 aprile 2006) – Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio DEC/RAS/670/2006 del 28 giugno 2006

 

4 luglio 2006