Giochi di guerra

  • 3 Maggio 2006

CATEGORIE:

Sale la tensione tra Usa e Iran. Ci si prepara a scenari inquietanti

ADV
image_pdfimage_print
Le esercitazioni militari statunitensi “Unifield Quest 2006”, si sono concluse negli Stati Uniti. Lo ha riportato la rivista americana “News and word report”, spiegando che due gli scenari di intervento sono stati ipotizzati dall’Amministrazione americana. Il primo, in un paese islamico ricco di petrolio situato vicino il confine sud della Russia, mentre il secondo riguarda il mantenimento della pace in un altro stato adiacente al primo.

Secondo la rivista i risultati saranno pubblicati il prossimo 31 luglio in un “libro bianco” attraverso il quale permetterà a diversi dipartimenti del governo Usa “di migliorare il coordinamento e la pianificazione che precede un conflitto per evitare gli errori commessi prima dell’intervento in Iraq”.

Il paese immaginario cui dovrebbe essere attaccato è definito “rosso” e sostenuto dalla Russia, spiegano i documenti ufficiali dell’esercito americano, “The Us Army training and doctrine command (Tradoc)”, citate dalla rivista. “Il paese rosso mantiene contatti globali – si legge nei documenti – ed è uno dei più grandi paesi produttori di petrolio al mondo”. Il paese “ha una storia lunga 2.500 anni” ed è attualmente “controllato da un regime teocratico aggressivo islamico” e dispone “di forze armate moderne composte da aviazione, marina e esercito”, è scritto nel Tradoc, aggiungendo che “il paese rosso è capace di detenere armi nucleari e può usarle in tutta la regione per creare una minaccia alle risorse naturali e trascinare numerosi paesi in un conflitto armato”.

2 maggio 2006

Potrebbero interessarti
ADV
×
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna agli abbonamenti