Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Previsti in Italia 4,4 GW di nuova potenza nel prossimo triennio, con il fotovoltaico che dovrebbe raddoppiare l'installato annuale: “inizia una fase di moderata crescita del mercato”. Notevole il potenziale del revamping. Tra i segmenti da tenere sotto osservazione, lo storage. Qualche anticipazione dal nuovo report.
Sono poche le tecnologie in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dalla IEA per i prossimi decenni. Eolico, solare FV, sistemi di accumulo, auto elettrica, i settori con segnali di mercato positivi e più promettenti. Grandi incertezze altrove, partendo da carbone, nucleare e CCS.
L'Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica sarà presente da domani, 23 maggio, a Forum PA 2017, fino al 25 maggio a Roma, con un hub informativo e formativo, in cui...
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano...
Nella consultazione di ieri, il 58% ha votato “sì”. Gli svizzeri hanno deciso: transizione alle rinnovabili, abbandono graduale di energia atomica e combustibili fossili,...
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale è entrato in vigore il decreto 14 febbraio 2017 sulle isole minori che riporta le disposizioni per la progressiva copertura con fonti...
La Conferenza delle Regioni ha pubblicato le linee guida per il recepimento dell’articolo 18 del decreto legislativo sulle infrastrutture per i carburanti alternativi, comprese le ricariche per i veicoli elettrici, che recepisce la direttiva europea DAFI.
Verranno realizzati pannelli FV multistrato con inchiostri funzionali e tecniche di stampa rotativa, legate all’impiego dei perovskiti. Al cliente si fornirà una soluzione che include macchinari di stampa, materiali per la produzione, formazione e assistenza.
Per dare slancio alla generazione distribuita servono approcci, modelli, regole e soluzioni che mettano al centro il prosumer. La tecnologia è matura e in molti casi i prezzi sono competitivi rispetto alle fonti fossili. La strada sembra quindi tracciata e anche se le utility fanno resistenza ci sono diverse imprese che lavorano in questa direzione.
Un dubbio che il GSE pare non avere ancora fugato è se il cosiddetto “solare termodinamico” - che non ha niente a che vedere con il CSP, Concentrating Solar Power possa essere incentivato con il Conto termico. Terzo tema della Rubrica sul Conto Termico 2.0 che segue al webinar curato da Valeria Verga.
Il nuovo rapporto del World Energy Council fotografa con chiarezza il percorso della transizione energetica verso le tecnologie innovative e a basso impatto ambientale, mentre le fonti fossili retrocedono nell’agenda delle priorità. Vediamo cosa pensano i leader globali di 90 Paesi.
La tedesca Wacker nel 2016 ha immesso sul mercato 70.000 tonnellate di polysilicon, più del volume raggiunto da Jiangsu Zhoneng, società cinese che deteneva il primato ormai da qualche anno. La nuova classifica mondiale dei produttori di silicio policristallino e un outlook del mercato fino al 2020.
Approfondiamo altri elementi del progetto europeo che punta a “rivoluzionare” la produzione di moduli FV nello stabilimento catanese di 3SUN. Più efficienza, maggiore durata e riduzione dei costi con celle bifacciali a etero-giunzione. Obiettivo è la qualità, per poter competere con i cinesi.
Il nuovo regolamento disciplina esercizio, conduzione, controllo e manutenzione, rendendo omogenee le procedure. La Regione istituisce inoltre un catasto regionale per gli impianti termici, che avranno una targa univoca da associare al libretto.
Una legge regionale interviene con delle modifiche che riguardano i procedimenti amministrativi e il rilascio dell'autorizzazione unica , con l'obiettivo di migliorare l’azione amministrativa e l’attuazione degli obiettivi fissati dal Documento di economia e finanza regionale (DEFR) 2017.
Possono accedere al bando: Comuni, Province, Regione, Aziende sanitarie e ospedaliere, ADISU e ATER. Domande entro il 20 giugno.
Il presidente dell'Autorità, sentito da QualEnergia.it, ha spiegato come il regolatore intende attuare la riforma delle tariffe elettriche per i clienti non domestici. Su nuove regole per reti private invece bisogna attendere l'impulso da parte di Europa, Governo e Parlamento.
Sono sempre di più le utility che annunciano il loro disimpegno dalle fonti fossili e dal nucleare, aumentando gli investimenti nelle fonti rinnovabili. Dopo Vattenfall ecco i piani della francese Engie: uscita dall’atomo in Gran Bretagna e crescita del portafoglio eolico e solare.
Oggi si parla di necessità e delle potenzialità di una “economia circolare” di tutte le risorse, compresa anche l’energia. Ma nella realtà questa nuova e complessa sfida manca di strumenti quantitativi e qualitativi e se ci sono sono spesso superati. Un articolo di Giuseppe Tomassetti di FIRE.
Modalità di accesso e adempimenti per detrarre il 65% delle spese per gli interventi di risparmio energetico e il 50% delle spese per la ristrutturazione degli edifici. In una nuova circolare, la guida dell'Agenzia delle Entrate alla compilazione del modello 730, con la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per il 2016.
La Regione Lombardia ha definito la procedura di accertamento della conformità degli Attestati di Prestazione Energetica alla normativa regionale. Verranno considerati i dati di input al calcolo della prestazione energetica considerati dal soggetto certificatore, gli adempimenti amministrativi e il rispetto dei requisiti del soggetto.
In vigore oggi, 6 aprile, il provvedimento che individua gli interventi liberi o con iter semplificato. Sarà più semplice fare molti lavori, come installare sul tetto un impianto fotovoltaico o solare termico, una pompa di calore. Sintesi delle novità, testo del decreto e allegati. Riepiloghiamo le novità.
Tra le competenze dello Stato il decreto inserisce la determinazione dei criteri di misurazione del rumore emesso dagli impianti eolici e della relativa disciplina per il contenimento dell’inquinamento acustico. Novità inoltre sulle modalità procedurali per l'iscrizione e la cancellazione dall'elenco dei tecnici competenti. Il decreto e gli allegati.
Tra le prospettive economicamente più interessanti descritte nel nuovo Libro Bianco sui sistemi di accumulo, c'è l'uso aggregato delle batterie, oltre che per accumulare energia, per fornire servizi di rete partecipando al Mercato dei Servizi di Dispacciamento. Una possibilità che sarà concreta con le nuove regole attese per l'estate.
In Germania eolico e solare hanno generato 12,5 miliardi di kWh a marzo, mentre nel 2016 in California il solare è arrivato al 13% del mix elettrico (contando anche il solare CSP). Due esempi di come stia crescendo la penetrazione delle rinnovabili, tuttavia con ritmi e problemi diversi.
Modificare il ruolo attuale della domanda anche attraverso la figura dell’aggregatore, chiudere il mercato "infraday" in prossimità della consegna dell’energia, varare politiche per sviluppare i sistemi di accumulo e la mobilità elettrica. Ne ha parlato il Coordinamento Free in un’audizione alla X Commissione della Camera dei Deputati.
L’Europarlamento ha approvato alcune modifiche alle norme per l’omologazione delle auto proposte dalla Commissione UE. L’obiettivo è rendere più severi e affidabili i test sulle emissioni dei veicoli, evitando le manipolazioni dei costruttori. Vediamo i punti più importanti nella legislazione.
A spingere ad un cauto ottimismo gli operatori ci sono alcuni elementi concreti come le nuove regole sulle modifiche agli impianti incentivati e il calo dei prezzi del FV e le opportunità per lo storage. E poi l'attesa dell'apertura del MSD e delle regole sulle reti private. Il polso del settore nel seminario che ha annunciato le due nuove sezioni di Key Energy su fotovoltaico e accumuli.
La futura SEN sembra proprio non rispondere allo spirito della Cop21: ritenere che l’Italia debba trovare un ruolo internazionale diventando un “hub del gas” e trattare le rinnovabili e l’efficienza energetica ancora come un “lusso”, senza considerare i sussidi alle fonti fossili, non è una strategia lungimirante.
Le risorse disponibili ammontano a 2.288.000 euro e il contributo è finalizzato a coprire il 50% delle spese ammissibili per la realizzazione di una diagnosi energetica o per l’adozione di un sistema di gestione dell’energia. Il bando è a sportello e aprirà il 10 aprile.
Le opportunità del Conto Termico 2.0 per le imprese e le amministrazioni pubbliche, un'agevolazione ancora poco conosciuta ma vantaggiosa per ridurre i consumi energetici adottando tecnologie efficienti. Se ne è parlato nei convegni organizzati da AIEL a "Italia Legno Energia" di Arezzo.
Si aprono nuove prospettive per il fotovoltaico che daranno un nuovo impulso al settore e faranno probabilmente decollare quello dei sistemi di accumulo. Se ne è discusso a Milano durante l'evento di lancio di due nuove sezioni espositive di Key Energy dedicate a solare e storage.
Dopo quasi 20 anni dall’avvio del processo di liberalizzazione sono ancora 20 milioni i clienti domestici che non sono passati al libero mercato. Cosa frena il passaggio? Ha senso pensare per l'Italia a un sistema di aste per quei clienti che non decidono di andare sul mercato? Uno studio Nomisma.
ll presidente di Nomisma Energia considera “irrealistico e fantasioso” il programma energetico del M5S che punta alla decarbonizzazione dell’economia italiana e considera addirittura un ritorno al nucleare. Silvestrini: "sue esternazioni con gli occhi rivolti al passato". Invece va progettata una “Energiewende” italiana.
Un gruppo di ricercatori australiani ha sviluppato il prototipo di un elettrodo di grafene il cui disegno è molto simile alle forme frattali della felce. Il suo utilizzo ha permesso di aumentare notevolmente la capacità dei super condensatori. L’idea è realizzare celle fotovoltaiche flessibili con storage integrato.
Entrerà in vigore il 6 aprile il decreto ministeriale con le nuove semplificazioni per gli interventi sottoposti ad autorizzazione paesaggistica. Per alcuni non sarà più obbligatoria, anche in forma semplificata. Fine del contrasto fra MiSE e Ministero dei Beni Culturali? Un articolo dell'avv. Daniele Salvi dello studio Macchi di Cellere Gangemi.