Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Il nuovo obiettivo europeo per il 2050 potrebbe essere azzerare le emissioni di CO2. La Commissione europea lo starebbe valutando nell'ambito dell'aggiornamento della Roadmaop 2050 per il passaggio a un'economia a basso contenuto di CO2, pubblicata nel 2011.
I 310 progetti che si sono aggiudicati i 150 MW di contingente a gara hanno offerto in media 93,4 €/MWh che scendono però a 88,4 €/MWh considerando gli impianti tra 500 kW e 8 MW, con un calo del 12% sulla gara di aprile. Per il FV Parigi terrà 9 aste in un triennio.
L'annuncio dal sottosegretario del MiSE Antonello Giacomelli, in risposta a un'interrogazione in Commissione Attività Produttive della Camera. Solo dopo dell'...
La Commissione Bilancio sollecita conferma che la modifica al sistema delle aste per le rinnovabili non pesi sulla finanza pubblica. Lente puntata anche sulla norma su energivori...
La crescita imponente dei veicoli a zero emissioni e dei sistemi di accumulo energetico farà aumentare moltissimo la domanda globale di litio. Il mercato però è ancora...
La denucnica dal Movimento Difesa del Cittadino, che chiede una nuova proroga del termine di scadenza. Nonostante la scadenza fosse fissata al 30 giugno 2017, molti edifici non si...
La nuova fase del piano introdurrebbe un credito d'imposta per la formazione aziendale, da inserire nella nuova legge di bilancio. Probabile, secondo indiscrezioni, la proroga dell'iperammortamento, mentre potrebbe finire il superammortamento.
La Corte di giustizia europea lo ha precisato pronunciandosi sul caso di un impianto a biogas nelle Marche. La sentenza e una sintesi: la valutazione effettuata a titolo di regolarizzazione deve considerare anche l’impatto ambientale intervenuto a partire dalla realizzazione dell'impianto.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Anche a giugno le rinnovabili elettriche segnano il passo. Su base semestrale generano 51,9 TWh contro i 55,1 TWh di un anno fa. Oggi coprono appena il 33,6% della domanda, ma erano al 40,1% nel 2014. L'unica fonte che non cala è il fotovoltaico: oggi soddisfa l'8,2% della domanda.
Accogliendo il ricorso di un operatore, il Tar Basilicata ha annullato la delibera della giunta regionale del 2 marzo 2017 e le linee guida allegate per il corretto inserimento nel paesaggio degli impianti a rinnovabili sotto al MW. La sentenza e una sintesi delle motivazioni.
Il regolatore sceglie l'ipotesi C, in una versione adeguata alle ultime novità normative e che potrebbe essere limata per favorire maggiormente l'autoproduzione. Per capire gli effetti della nuova struttura, che sarà applicata dal 2018, bisogna però attendere la riforma degli sgravi agli energivori.
Gli operatori hanno offerto in media 7 euro a MWh in meno rispetto alla gara di tre mesi fa. Ammessi 77 progetti per 507,6 MW di nuova potenza in impianti tra 500 kW e 17 MW. È la seconda delle sei aste da 500 MW ciascuna previste da Parigi; la prossima a dicembre. La lista dei vincitori.
Dal 1° gennaio 2018 i venditori di elettricità e di gas dovranno mettere a disposizione dei clienti la nuova offerta PLACET, cioè "Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela". Vediamo cosa prevedono queste nuove offerte in cui si applicano condizioni contrattuali prefissate e dall’Autorità.
La posizione di Regioni e Province autonome su Strategia Energetica Nazionale e Clean Energy Package europeo. Tra le varie cose, si apre a procedure semplificate per inserire le rinnovabili nel territorio, mentre si chiede di evitare che vengano incentivati nuovi impianti FV su terreni agricoli.
Accolto il ricorso degli operatori. Secondo i giudici le regole del decreto discriminano indebitamente gli impianti dei privati e quelli sopra i 5 MW. Assoidroelettrica ha chiesto a MiSE un incontro per valutare i nuovi scenari che si apriranno con l'applicazione della nuova sentenza.
Nei primi 6 mesi dell’anno in Europa installati nuovi 6,1 GW. Investimenti per 8,3 mld di €. Per WindEurope l'andamento è in linea con le attese, ma restano alcune criticità per il settore: investimenti concentrati in pochissimi Paesi e incertezze sulle policy nazionali post-2020.
Sul progetto pilota Terna per l’accesso della domanda al mercato dei servizi di dispacciamento, l’associazione Italia Solare, oltre a chiedere una normativa stabile di riferimento, indica possibili modifiche su alcuni aspetti tenici presenti nel documento proposto dal gestore di rete.
Nel 2016 circa 3.300 morti e 250mila feriti in incidenti stradali, che si sommano a circa 29mila decessi prematuri all'anno da inquinamento atmosferico. In Italia gli spostamenti su gomma assorbono l'85% dei consumi totali dei trasporti e la mobilità privata pesa per oltre il 90% degli spostamenti.
La media mensile delle installazioni di FV anche con i nuovi dati aggiornati a giugno 2017, si conferma sopra i 30 MW. Il mercato è cresciuto del 16% rispetto allo stesso periodo 2016. Nel mese scorso record per l'eolico, grazie ai piccoli impianti incalzati dal taglio delle tariffe.
Grafici e tabelle curati dal Fraunhofer per capire l’evoluzione del fotovoltaico e la situazione attuale della tecnologia. In 10 anni l'efficienza media dei moduli è aumentata dal 12 al 17%; in 25 anni il prezzo di un impianto è crollato del 90% e per ogni raddoppio dell’installazione il prezzo dei moduli è sceso del 24%.
Il GSE ha avviato la consultazione sulle nuove regole per la manutenzione e l'ammodernamento degli impianti a rinnovabili diverse dal fotovoltaico, disposte dall'articolo 30 del decreto 23 giugno 2016. Il documento in allegato. Osservazioni entro il 22 settembre 2017.
Sono tre i bandi lanciati per la realizzazione di nuove centrali mini-idroelettriche in Vallecamonica e Val d'Enza e per la realizzazione di interventi su un impianto esistente, lanciati dall'Azienda Elettrica Alta Vallecamonica (AEAV) e dall'Unione Val d'Enza. Vediamoli.
Per promuovere lo sviluppo della mobilità sostenibile nel contesto urbano la Regione Puglia mette a disposizione 50.000 euro per l'acquisto e l'installazione, nell'anno 2017, di punti di ricarica domestica per veicoli elettrici alimentati da fonte rinnovabile.
Il documento chiarisce i termini di scadenza per la realizzazione delle diagnosi energetiche per le imprese a forte consumo di energia.
Quei 3,9 GW si sommeranno a 1,1 GW di eolico e dovranno entrare in esercizio entro il 2020. Tutti i partecipanti hanno offerto il massimo ribasso e questo, assieme alla partecipazione massiccia, all'ultimo momento ha portato Madrid ad ampliare il contingente. La lista dei vincitori. Ad Enel 339 MW di potenza FV.
Il primo esperimento di “reddito energetico” per le famiglie più in difficoltà economica grazie all’installazione di piccoli impianti fotovoltaici in comodato d’uso e ad un fondo rotativo. Un’iniziativa del M5S, coordinata insieme al GSE. Come funziona il progetto. Oggi la presentazione.
Proroga iperammortamento, agevolazioni per imprenditoria giovanile e agricoltura, Zone Economiche Speciali e molto altro. Vediamo, nella versione modificata da Palazzo Madama, le principali misure del decreto in fase di conversione, che ora andrà alla Camera. Sintesi e dossier.
L'eliminazione delle sovvenzioni ai combustibili fossili in Italia ridurrebbe del 10,8% le morti attualmente causate dall'inquinamento atmosferico. Da noi il costo sanitario legato alle fossili è di circa 10 mld di euro all’anno: 2,8 volte rispetto ai 3,5 mld spesi dallo Stato sotto forma di incentivi alle fossili.
Londra ha annunciato ieri lo stop alle auto a gasolio e benzina dal 2040. Segnale positivo, ma con tempistiche inadeguate: l'Occidente, con l'eccezione di Olanda e Norvegia, rischia di rimanere indietro rispetto alla Cina nel passaggio alla mobilità elettrica.
Il settimo argomento della rubrica di approfondimento sul Conto Termico 2.0, che segue al webinar curato da Valeria Verga, riguarda la possibilità di conferire a un soggetto terzo il mandato irrevocabile all’incasso per gli incentivi riconosciuti nell’ambito del Conto Termico. Vediamo come procedere.
L’anno 2016, secondo la relazione annuale del Gestore dei Mercati Energetici, vede migliorare l’integrazione dei mercati europei dell’energia, soprattutto elettrici. Il PUN medio è in calo del 18,2% rispetto al 2015. Le rinnovabili registrano un incremento dei volumi in vendita e in acquisto.
Una nave cargo completamente elettrica, che non ha bisogno di equipaggio né per navigare né per le operazioni di carico e scarico. Sarà usata per rotte brevi e avrà costi operativi del 90% inferiori rispetto alle “colleghe” che oggi solcano i mari e, soprattutto, emissioni nulle se alimentata con elettricità da fonti low-carbon.
Nuova Delhi ha riconosciuto un nesso di causalità tra pratiche di dumping dei produttori di moduli e celle FV cinesi, taiwanesi e malesiani e le difficoltà dell'industria domestica. Si valuta l'introduzione di dazi. Il protezionismo influenzerà anche quello che sta per diventare il terzo mercato al mondo?
Gli scienziati internazionali citati dal professor Antonino Zichichi come firmatari di una petizione contro “l'eco-bufala” del cambiamento climatico causato dell'uomo, in realtà, o non hanno firmato l'appello o si sono detti in disaccordo con le tesi negazioniste del professore siciliano.
Tramite la sua controllata Terna Plus, il gestore della rete di trasmissione ha formalizzato oggi una partnership con Avvenia per individuare e implementare insieme nuove opportunità commerciali per servizi e interventi in materia di risparmio energetico.