Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Imminente la firma di un nuovo ordine esecutivo per rivedere i limiti alle emissioni delle centrali termoelettriche. Il piano di Obama in realtà non è ancora entrato in vigore a causa di una battaglia legale in corso, Trump punta sull’idea repubblicana dell’indipendenza energetica pro-fossili.
Un censimento a livello mondiale delle aziende che forniscono sistemi solari termici per i processi industriali e degli oltre 500 progetti operativi. L'alimentare è il settore più servito con il calore del sole. L'edizione 2017 della World Map of Solar Process Heat Specialists e una sintesi dei dati.
Un modello di fornitura di energia elettrica prodotta sul posto a più utenze è quello tedesco chiamato “Mieterstrom”. La generazione di elettricità può provenire da un impianto FV...
Voler adeguare la propria produzione da rinnovabili significa scontrarsi con una matassa di intoppi burocratici quasi inestricabili. L'esperienza concreta di un nostro...
Le Regioni possono quantificare la misura dei canoni idroelettrici, materia di potestà concorrente , non possono, però, adottare «criteri generali» per tale determinazione,...
In Europa si discute su come regolare le emissioni di anidride carbonica dei settori non-ETS per il periodo 2021-2030. Una delle incognite maggiori riguarda l’inserimento dei dati...
Un altro emendamento a favore dei grandi progetti di efficienza energetica, proroga degli sgravi per acquistare case energeticamente efficienti, stravolgimento delle norme su oneri e autoconsumo: diverse novità nel ddl di conversione del decreto, votato oggi al Senato con la fiducia.
Tra gli impegni chiesti al Governo dalla XIII Commissione del Senato nella risoluzione sulla Strategia Energetica Nazionale, c'è anche quello ad attuare una riforma della fiscalità ambientale in grado di garantire “incentivi impliciti alle fonti rinnovabili”. Il testo della risoluzione.
Riduzione lineare del numero di crediti nel sistema ETS, assorbimento delle quote eccedenti, inclusione dei trasporti marittimi, creazione di fondi per sostenere le tecnologie pulite: vediamo come e perché il mercato del carbonio ha urgente bisogno di essere rilanciato.
Un’analisi del Consiglio Nazionale Ingegneri ha evidenziato nelle amministrazioni comunali la presenza di barriere organizzativo-culturali che penalizzano soprattutto il lavoro dei professionisti del settore energetico-impiantistico. Ciò si riflette negativamente sulla qualità energetica degli edifici.
Dopo i ribassi record in Messico e Cile, oltre che in Italia e Germania, l’eolico e il fotovoltaico continuano la loro corsa verso prezzi sempre più bassi, grazie alle gare per installare nuova potenza rinnovabile in tutto il mondo. Vediamo quali paesi conviene tenere d’occhio nei prossimi mesi.
Nel DM i criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti. In allegato al decreto le principali norme che regolano l'utilizzo di biomasse residuali per la produzione di energia.
Spenti i riflettori sul TTIP con gli Usa, l’Europarlamento dice “sì” al trattato commerciale CETA con il Canada. Prevista l’abolizione di moltissime tariffe doganali per facilitare l’import-export. In campo energetico il rischio maggiore è la vendita di greggio da sabbie bituminose.
In questi giorni, sentiti al Senato, hanno detto la loro sulla Strategia Energetica Nazionale varie associazioni e stakeholder come Anev, Federesco, Assoelettrica, Legambiente, Aiget, Energia Concorrente, Snam ed altri ancora. Riportiamo le memorie depositate e qualche highlight dalle audizioni.
A gennaio il prezzo dell'elettricità è arrivato oltre i 72 €/MWh, il 28% in più rispetto a dicembre e il 55% su gennaio dell'anno scorso. Per effetto del freddo e del fermo nucleare francese crollano le importazioni e crescono le vendite nazionali, a beneficio soprattutto delle centrali alimentate a gas.
Ipotizzando un carbon tax a 20 euro per tonnellata di CO2, le entrate per il nostro paese sarebbero dell’ordine di 8 miliardi di €, una cifra che consentirebbe di far fronte agli impegni europei, di tagliare del 10% le bollette elettriche grazie ad un alleggerimento della componente A3 e di ridurre il costo del lavoro. Un articolo di Gianni Silvestrini.
In un recente report Greenpeace ha stilato una classifica delle aziende del settore Information Technology più attente ai consumi di energia e all’utilizzo di fonti rinnovabili. L’associazione ambientalista premia Apple, Google e Facebook. Male invece Netflix, Amaxon e Samsung.
Ieri pomeriggio, nell'ambito del ddl di conversione del decreto Milleproroghe, la I Commissione del Senato ha dato l'ok all'emendamento del Governo che rafforza quanto previsto dal decreto, abrogando la normativa sugli oneri di sistema previgente, in primis le disposizioni del decreto 91/2014.
Pubblichiamo il testo del nuovo codice dei contratti di cui al d.lgs. n. 50/2016 con a fronte le modifiche introdotte dalla bozza di correttivo e le indicazioni contenute nella relazione di accompagnamento.
I bassi prezzi del silicio di grado solare, causati da una situazione di oversupply, genereranno nei prossimi anni una forte competizione tra i produttori, tanto che alcuni saranno esclusi dal mercato già nel 2018. Non si prevedono grandi cambiamenti almeno fino al 2020 con una domanda dell'industria FV che si prevede molto modesta.
L'associazione ambientalista ha spiegato al Senato come dovrebbe essere la nuova Strategia Energetica Nazionale: bussola orientata verso la decarbonizzazione dell’economia, mettendo al centro prosumer e rinnovabili e coinvolgendo tutti i settori. Una sintesi della memoria presentata in audizione.
Le detrazioni fiscali del 65% per l'efficienza energetica e quelle del 50% per le ristrutturazioni edilizie possono essere sfruttate appieno solo da chi paga le tasse per un importo superiore allo sgravio. Facciamo il punto su capienza fiscale, trasferibilità della detrazione e cessione del credito.
Nuovi scenari sulla penetrazione delle tecnologie pulite nel mercato energetico al 2030 e al 2050. Tra le raccomandazioni: puntare su aste competitive e abbandonare le tariffe feed-in, oltre alla priorità di dispacciamento. Vediamo come potrà evolvere il mix elettrico.
In audizione al MiSE, l'associazione dei produttori elettrici ha esposto le sue proposte per la SEN. Tra gli appelli per il capacity market, l'elettrificazione dei consumi e le aste sul lungo termine per le rinnovabili, Assoelettrica prova a far coesistere gli interessi delle fonti “vecchie” con quelli delle "nuove".
La mobilità elettrica stenta ancora a diffondersi nelle flotte aziendali italiane. Una ricerca condotta su un campione di 60 grandi aziende appartenenti a diversi settori, con oltre 52.000 veicoli aziendali, cerca di capire quali sono gli ostacoli da superare e cosa potrà accadere in futuro.
Dal 15 febbraio al 15 marzo prossimo sarà possibile, tramite il Portale BIOCAR, effettuare le autodichiarazioni annuali, sia ai fini dell’obbligo d’immissione in consumo dei biocarburanti sia ai fini del calcolo delle emissioni di gas serra.
Il GSE rende disponibile l’aggiornamento dei prezzi di cessione CIP 6/92 a seguito dell’aggiornamento da parte dell’Autorità per l’energia (AEEGSI) dei valori di conguaglio del costo evitato di combustibile (CEC) per il 2016 e dei valori di acconto per il primo trimestre 2017.
I prezzi alti registrati ultimamente sul mercato dei titoli di efficienza energetica non dipendono dalla speculazione, ma da uno squilibrio strutturale tra domanda offerta, conclude uno studio sul mercato dei TEE commissionato da Fiper. Gli operatori concordano e si aspettano che i prezzi restino alti.
Con quasi 369 MW di nuova potenza installata, il fotovoltaico in Italia ha avuto un 2016 migliore del 2015. Timidamente si cominciano anche a installare sistemi di accumulo. Alberto Pinori, presidente di ANIE Rinnovabili commenta i dati sul mercato 2016 in Italia del fotovoltaico e delle altre rinnovabili.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Nuove stime sull’uscita dalla fonte fossile più inquinante: necessario il quasi azzeramento entro il 2030, altrimenti sarà impossibile rispettare gli obiettivi di Parigi. Nel mirino i grandi impianti termoelettrici a carbone-lignite in Germania e Polonia, ma anche le centrali italiane, inglesi e di altri paesi europei.
I consumi di gas naturale nel 2016 sono stati pari a 70,9 miliardi di metri cubi, con una crescita del 5% sul 2015 e addirittura del 14,5% sul 2014. L'import cresce del 6,7% con un notevolissimo apporto del gas algerino. Il termoelettrico al 32,9% del fabbisogno. Crollo della produzione nazionale.
La possibilità di cessione del credito per gli interventi di efficienza energetica nei condomini prevista dall'ultima legge di stabilità ha varie criticità, che però potrebbero essere attenuate dall'imminente provvedimento attuativo delle Entrate. L'intervento di Virginio Trivella di Renovate Italy.
Risorse per 18 milioni di euro all'anno. Tra le novità: una nuova linea di cofinanziamento per l'efficientamento energetico delle residenze, la riduzione dei tempi di realizzazione degli interventi, una maggiore attenzione alla localizzazione degli interventi nelle vicinanze delle sedi universitarie.
Gli impianti a biomasse non possono essere ricompresi – in quanto tali - tra le industrie insalubri, né l’impianto di biogas può essere qualificato come impianto di recupero di rifiuti. Lo chiarisce il Tar Marche. La sentenza e una sintesi.
Con le nuove risorse, pari a 2.300.000 euro, potranno essere accolte tutte le domande presentate entro la fine di novembre dello scorso anno e considerate ammissibili a contributo. Si stima che l’ammissione al contributo di tutte le richieste possa attivare lavori per circa 163 milioni di euro.