Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Raggiunto un accordo preliminare tra Parlamento e Consiglio UE sul regolamento per la gestione dei suoli e dei boschi negli Stati membri. Previsto un “obiettivo zero” per pareggiare i rilasci e gli assorbimenti di anidride carbonica al 2030. I punti critici del pacchetto legislativo.
Continua in Italia il calo della produzione elettrica da rinnovabili. Secondo i dati di Terna a fine novembre: 95,7 contro 99,7 TWh del 2016. Sulla produzione di elettricità le rinnovabili coprono il 36,8%. A novembre 2016 questa quota era al 39,2%. Il FV in crescita del 14,7%, ma prosegue l'emorragia di TWh da idroelettrico.
Con una nuova delibera, l'Autorità ha rinviato di un anno la terza fase della riforma della tariffa elettrica, ma ha introdotto anche un cambiamento su chi dovrà pagare i...
Ricercatori del MIT hanno sviluppato una mappa basata sui dati satellitari, per individuare quali tecnologie FV conviene installare nelle diverse aree del Pianeta. Quanto i...
Non saranno soggetti alla nuova procedura preliminare nemmeno i gasdotti, gli oleodotti e gli impianti per il trattamento dei combustibili nucleari. La bozza del decreto e le...
Mentre in Campania, Lazio e Liguria sono ormai scaduti i termini per i Comuni di adeguarsi al regolamento, in Emilia Romagna e Puglia la deadline è a fine di quest'anno, in...
Oggi, 10 novembre, il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, presenterà la Strategia Energetica Nazionale, insieme ai ministri Calenda e Galletti. Intanto i sindacati hanno illustrato la propria posizione sulla SEN, chiedendo al Governo che la transizione non sia pagata dai lavoratori.
È online il rapporto GSE sulle aste di quote europee di emissione per il III trimestre 2017. Il documento fornisce aggiornamenti sulle aste di EUA ed EUA A, nell’ambito dello European Union Emissions Trading System (EU ETS). Nel rapporto alcune idee su come tutelare il sistema ETS dalla Brexit.
Raggiunta l’intesa politica preliminare tra Parlamento e Consiglio UE per il mercato del carbonio post-2020. L’obiettivo è ridurre l’eccedenza di quote invendute, favorire gli investimenti in tecnologie pulite, tutelare le industrie energivore ma senza regali al carbone. I punti principali del compromesso. Critiche ong e associazioni ambientaliste.
I problemi del nucleare francese, l'arrivo del freddo, la scarsa produzione eolica e idrica, sono fattori che stanno causando in questi giorni l'aumento del PUN. Le previsioni sono di prezzi alti almeno fino a gennaio, non solo in Italia. Quanto potremmo pagare in più, oltre alla stangata di inizio 2018?
Annunciato oggi a Vallelunga il Piano nazionale dell'Enel per l'installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici: obiettivo è arrivare a 14mila colonnine nel 2022. La competitività dei veicoli elettrici secondo la visione di Enel. E per gli incentivi, meglio quelli indiretti.
Una strada per la crescita del sistema elettrico italiano sarà realizzabile grazie allo sviluppo quantitativo e in prestazione degli accumuli. L’applicazione dei sistemi di storage nel MSD porterebbe notevoli benefici a livello di sistema, di mercato e, in generale, per l’economia del paese. Vediamo come in uno scenario ipotetico.
I giudici d’appello hanno riformato una sentenza del Tar Lazio su un impianto FV realizzato su un edificio, che secondo il GSE non era totalmente integrato nell’architettura e, quindi, avrebbe dovuto ricevere un incentivo più basso di quello riconosciuto a un impianto con caratteristiche innovative.
Su 11 milioni di sistemi di riscaldamento a biomasse, almeno 4,5 milioni sono obsoleti. La loro rottamazione consentirebbe di abbattere le emissioni fino al 70%. È possibile grazie al Conto Termico. Stufe, inserti e caldaie domestiche certificati dalle stelle di Aria Pulita.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il bando 2017 che invita Regioni e Province autonome a presentare programmi per sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle piccole e medie imprese (PMI) e rendere più efficienti i loro consumi energetici. Il bando.
Secondo Greenpeace il pacchetto di misure per il settore dei trasporti reso noto ieri dalla Commissione Europea manca di una visione ambiziosa del futuro, che invece di essere fondata su una mobilità condivisa e sostenibile, risente della tradizionale "ossessione" per l'auto privata.
Tutti i documenti e una sintesi delle misure proposte ai colegislatori, tra cui i limiti per le emissioni dei veicoli al 2021, al 2025 e al 2030. Norme “ambiziose, realistiche e applicabili”, spiega il comunicato ufficiale, che saranno rafforzate dall'impiego di strumenti finanziari mirati.
Come evolveranno i prezzi sul mercato elettrico nei prossimi anni? Che opportunità potranno trovare le fonti pulite e i sistemi di accumulo nel rinnovato mercato della flessibilità? Lo abbiamo chiesto a Virginia Canazza, coordinatrice della la divisione Settore Elettrico e Rinnovabili di REF-E.
Il nuovo progress report che la Commissione europea ha inviato a Europarlamento e Consiglio mostra che il target 2020 sulle emissioni di gas serra è facilmente raggiungibile. Ma per arrivare all'obiettivo 2030 sono necessarie nuove politiche di decarbonizzazione. Il documento.
Per l'Italia al 2021 si prevede un raddoppio del mercato. Nei 28 Stati membri attesi 94.000 posti di lavoro in più e oltre 9 miliardi di euro di valore aggiunto. Numeri che potrebbero aumentare senza dazi antidumping e con target Fer 2030 al 35%. Uno studio di Solar Power Europe e Ernst & Young.
Il governatore dello Stato Usa, Jerry Brown, ha discusso con il commissario UE per il clima, Miguel Cañete, circa la possibilità di unire in futuro i sistemi cap-and-trade tra le due sponde dell’Atlantico, segnando un primo passo verso una politica globale di carbon pricing.
Dal 31 maggio 2016 sono arrivate al Gestore circa 40.250 domande, per un totale di circa 177 milioni di incentivi richiesti, di cui 89 relativi a richieste di soggetti privati e 88 milioni relativi a richieste della Pubblica Amministrazione.
Per le domande che rientreranno nelle agevolazioni previste dal bando, la Provincia assumerà a proprio carico gli oneri degli interessi derivanti dall’anticipazione delle detrazioni d’imposta, previste dalle disposizioni statali, per le spese relative agli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica.
Con la Cop 23 di Bonn appena iniziata, una riflessione su quanto si è fatto finora: l'accordo firmato alla Cop 21 ha indubbiamente generato un positivo impulso globale con risultati che pochi si aspettavano. Ma per evitare esiti climatici disastrosi occorre accelerare decisamente.
Un convegno organizzato da AssoEsco alla fiera Ecomondo-Key Energy di Rimini ha fatto il punto sugli Energy Performance Contract, i contratti di prestazione energetica tra le ESCo e i clienti finali dei vari settori (industria, edilizia, terziario). Opportunità e punti critici.
I rincari colpiranno 22 dei 29 milioni di utenti domestici italiani e sono dovuti all'effetto combinato dei nuovi sconti agli energivori e della terza fase della riforma per abbandonare la progressività. In una segnalazione a Governo e Parlamento l'Autorità invita a posticipare la revisione tariffaria.
Durante gli Stati Generali della Green Economy è stato presentato un decalogo elaborato dal Consiglio Nazionale della Green Economy, che contiene proposte per accelerare la transizione verso un'economia sempre più sostenibile. I temi affrontati vanno dalla mobilità sostenibile alle rinnovabili passando per l'economia circolare.
La Cop23 in Germania - ma la presidenza è delle isole Fiji - dovrà cercare di rimanere nel solco degli accordi parigini per contenere il surriscaldamento globale. Come tradurre gli impegni in misure effettive e condivise? Ecco gli argomenti più difficili e controversi nell’agenda tedesca-internazionale delle prossime settimane.
Ieri sei grandi dell'energia, tra cui Enel, hanno diffuso un appello affinché sia rivisto al rialzo l'obiettivo europeo sulle rinnovabili per il 2030, proposto dalla Commissione al 27% degli usi finali. Le sei utility chiedono un target vincolante al 35%. La lettera.
Nel 2016 sono diminuiti gli investimenti in tecnologie pulite nelle nazioni in via di sviluppo, anche perché i 100 miliardi di dollari/anno “promessi” dai paesi OECD a Copenaghen e Parigi non sono mai arrivati. Numeri e tendenze della green economy nell’analisi di Bloomberg New Energy Finance.
Un confronto tra le emissioni sul ciclo di vita delle auto diesel ed elettriche è a tutto vantaggio delle seconde. Ma c'è di più: due esempi di usi “creativi” delle batterie per l’auto elettriche mostrano come sia molto complicato calcolare le reali emissioni di questa tecnologia, proprio per la sua notevole flessibilità.
Il rapporto Mobilitaria analizza la qualità dell’aria nelle città italiane confrontandone gli andamenti con la situazione della mobilità in ambito urbano nel periodo 2006-2016. I dati verranno presentati domani, mercoledì 8 novembre, durante Ecomondo-Key Energy, l'esibizione che si terrà a Rimini Fiera fino al 10 novembre prossimo.
Per Renovate Italy è un errore estendere la cessione del credito a tutti gli interventi per l'efficientamento in edilizia. Era sufficiente, per l'associazione, includere in questa agevolazione gli interventi di coibentazione su edifici diversi da condomini, per favorire maggiormente la riqualificazione profonda.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Il GSE ha pubblicato l’aggiornamento del calendario consolidato delle aste CO2 per il 2017 dopo l’annullamento della sessione d’asta di quote di emissione (EUA) del 3 novembre 2017 presso la piattaforma tedesca (EEX).
Uno studio di Lazard compara gli LCOE di tutte le fonti energetiche, depurati da alcune variabili di carattere finanziario. Si dimostra come nell'attuale mercato energetico eolico e fotovoltaico utility scale, grazie al crollo dei costi, siano ormai competitivi sul ciclo di vita con le fonti convenzionali.