Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Mentre a Rebuild il settore mostra quanto si può fare, anche dal punto di vista energetico, con le nuove soluzioni edilizie off-site e digitalizzate, il Governo sembra voler frenare l'Europa sui target per l'efficienza energetica. Sarebbe un errore, perché per l'innovazione e gli investimenti servono obiettivi ambiziosi.
Due modelli, all'apparenza contrapposti, possono trovare una sintesi efficace nello sviluppo del FV dei prossimi anni. Il mercato sembra aver assimilato il nuovo modello FV come un'iniziativa di efficienza energetica. Ma non è da escludere un ritorno agli impianti utility scale in market parity.
Secondo uno studio olandese, la finanza verde globale dovrebbe puntare maggiormente sui progetti di generazione distribuita nei paesi più poveri, per garantire l’accesso...
Una guida curata dall’EEFIG rivolta alle istituzioni finanziarie, ma non solo, con raccomandazioni dettagliate su come valutare gli investimenti e mitigarne i rischi in materia di...
Tenendo come riferimento la SEN, al 2030 si dovrà generare con il FV una quantità di elettricità oltre due volte e mezzo quella attuale. Uno scenario che richiede di arrivare...
ENEA ha fornito 10 indicazioni per usare al meglio i climatizzatori. Mercoledì 28 giugno dalle ore 11 sulla pagina Facebook @ENEAUfficioStampa esperti ENEA daranno in diretta...
Una critica al modello di vetture full electric. Sono oggi veramente ecologiche. Hanno mercato? Quali investimenti nell'infrastruttura per la ricarica veloce? E il riciclo delle batterie? Vetture ibride alimentate da piccoli impianti FV sono forse soluzioni più efficaci nel breve-medio periodo?
La Regione ha ammesso al contributo tutte le istanze pervenute da parte dei Comuni lombardi che hanno partecipato al bando. Si sta pensando a un nuovo bando che estenderà gli interventi anche alle Unioni di comuni e alle Comunità montane.
Imprese abusive che operano indisturbate, controlli assenti e dichiarazioni di conformità acquistabili online. La denuncia del CNA sulle truffe legate agli impianti e alla loro documentazione.
La decisione del presidente americano di uscire dagli accordi globali sul clima di Parigi non produrrà effetti concreti e la sua proposta di avviare un negoziato per un nuovo accordo è destinata ad un nulla di fatto. I rischi di questa scelta "simbolica" di Trump per gli Stati Uniti. Un articolo pubblicato su Climalteranti.it.
Con la crescita di eolico e FV si ha spostamento della curva di merito sul MGP con una forte riduzione dei prezzi delle stesse rinnovabili. Un'analisi però fa notare che non in tutti i sistemi questo accade con la stessa intensità. Ci sono poi soluzioni per smussare il profilo della produzione di eolico e FV.
Comuni e Province hanno ancora meno di un mese di tempo per accedere al Fondo Kyoto che prevede uno stanziamento totale di 350 milioni per il miglioramento di almeno due classi di efficienza energetica negli edifici scolastici.
Nel 2021 in Europa il fotovoltaico potrebbe superare la soglia di 200 GW di potenza installata, ma servono politiche nazionali e comunitarie maggiormente favorevoli alla generazione distribuita e all’autoconsumo energetico. Decisivo il ruolo delle reti smart con sistemi di accumulo. Le principali tendenze osservate da SPE.
Le decisioni di Donald Trump su clima ed energia saranno un freno al percorso, già insufficiente, avviato a Parigi. Siamo in corsa contro il tempo per evitare che la temperatura globale raggiunga i due gradi. E ogni ritardo ormai potrebbe rivelarsi decisivo. Il possibile rischio dal settore automobilistico statunitense.
La commissione speciale sul carbon pricing istituita nel 2016 a Marrakech e presieduta da economisti del calibro di Stiglitz e Stern, evidenzia la necessità di tassare la CO2 fino a 100 $/tonnellata entro il 2030. La proposta e i limiti delle attuali politiche, anche alla luce delle scelte di Trump.
Dal 1° giugno i soci di Retenergie e quelli di ènostra possono accedere ai servizi di entrambe le cooperative. Grazie a una convenzione tra le due cooperative energetiche, infatti, i rispettivi soci avranno ora pari trattamento. Si lavora all’ipotesi di fusione.
Il documento con le misure in fase di realizzazione e in programma presentato alla X Commissione del Senato. La Strategia Energetica Nazionale invece sarà in consultazione per un mese dalla settimana prossima. Ma sulle politiche energetiche del MiSE si allunga l'ombra elle elezioni anticipate.
Terna ha pubblicato la procedura per la selezione dei soggetti che parteciperanno al progetto pilota. Prevista, per i titolari di Uvac, una gara a ribasso, a partire da un corrispettivo unitario su base annuale pari a 30.000 €/MW/anno e per una potenza minima di 10 MW.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Il documento, predisposto da ENEA e GSE, fornisce una guida per l’identificazione e la definizione delle proposte progettuali da presentare nell’ambito dei programmi annuali PREPAC.
La Regione Toscana mette a disposizione 4 milioni di euro messi per finanziare gli interventi di efficientamento energetico degli immobili delle imprese con contributi a fondo perduto fino al 40% delle spese ammissibili.
Lo scorrimento delle graduatorie è avvenuto in seguito alla potenza liberata per via delle rinunce comunicate dai soggetti responsabili degli impianti in posizione utile nei sei mesi successivi alla data di pubblicazione della relativa graduatoria.
Una nuova circolare esplicativa scioglie i dubbi sui criteri indicativi la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti.
I suggerimenti della nuova associazione al fine dell'attuazione del pacchetto di misure per l'energia proposto dalla Commissione Europea mostrano bene lo sforzo di far convivere le due anime di Elettricità Futura, nata dalla fusione di Assoelettrica e assoRinnovabili. Un resoconto dell'audizione in Parlamento.
Il concetto di sviluppo sostenibile oggi è molto più radicale rispetto a quando fu confezionato nel 1987 all'interno del rapporto Onu "Our common future". Si parlava di redistribuzione della ricchezza e del potere, dell'interesse comune dello sviluppo sostenibile come giustizia economica e sociale.
Le misure protezioniste per frenare l’importazione di celle e moduli FV cinesi attraversano una fase molto delicata: in Europa si pensa di eliminarle gradualmente, negli Stati Uniti di appesantirle. Vediamo i più recenti sviluppi delle battaglie commerciali e cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi.
La nuova potenza di rinnovabili in Italia cresce nel 1° quadrimestre rispetto al 2016. In calo però quella fotovoltaica. E' la produzione elettrica da rinnovabili tuttavia che resta in costante calo: 6,4 TWh in meno dal 2014 sui primi 4 mesi dell'anno. Aumentano le emissioni della produzione elettrica.
Il documento analizza le principali misure del d.lgs. 56/2017 entrato in vigore lo scorso 20 maggio e che ha apportato svariate modifiche al Codice originario. Nelle conclusioni della circolare, il CNI segnala inoltre le questioni ancora irrisolte.
Approvato in Campania un avviso pubblico per la concessione di agevolazioni a progetti di efficientamento energetico effettuati da PMI previa diagnosi energetica.
Un nuovo provvedimento recepisce le modifiche introdotte all'Accordo della Conferenza delle regioni e province autonome. La delibera e le novità per gli installatori che operano nei settori delle energie rinnovabili.
Uno studio della Nato Parliamentary Assembly chiarisce i legami tra surriscaldamento globale e instabilità economica, politica e sociale di molte aree del mondo. Valutare e gestire il "carbon risk" per evitare conflitti e garantire un accesso più equo alle risorse idriche, energetiche e alimentari.
Nuovi soggetti e alleanze stanno cambiando il mercato secondario delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa, con importanti conseguenze anche per chi fa O&M e asset mangement. Tommaso Perelli di Agici ci mostra la fotografia del settore scattata dal think tank in un report che sarà presentato a breve.
Gli effetti del global warming, con l'aumento di eventi meteo estremi, causano danni spesso più gravi nei centri urbani: alluvioni, blackout, violente nevicate, siccità, ondate di calore, dissesti idrogeologici, morti. Perché è fondamentale far partire un Piano nazionale di adattamento al clima.
Le nuove linee guida chiariscono una serie di aspetti e promuovono sia uno schema più efficiente, sia una maggiore qualificazione del mercato. Il prezzo da pagare è l’introduzione di alcune misure più complesse. Il punto sui Certificati Bianchi nel convegno FIRE.
Rinnovare un vecchio parco eolico in Italia non conviene: le regole sono complesse come quelle per costruire un impianto ex novo. Inoltre, mancano incentivi per il revamping. Approfondiamo con il prof. Alessandro Marangoni le proposte del ministero per capire come potrebbe partire questo mercato.
Una tecnologia ancora in fase embroniale o prototipale, in attesa di applicazioni concrete e alla ricerca di finanziamenti. Alcuni “naufraghi” di un progetto che aveva dato grandi speranze, al quale avevano lavorato e poi finito in stallo, hanno elaborato un proprio progetto, il KGM1, con alcuni aspetti innovativi.