Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Raggiunto un accordo preliminare tra Parlamento e Consiglio UE sul regolamento per la gestione dei suoli e dei boschi negli Stati membri. Previsto un “obiettivo zero” per pareggiare i rilasci e gli assorbimenti di anidride carbonica al 2030. I punti critici del pacchetto legislativo.
Continua in Italia il calo della produzione elettrica da rinnovabili. Secondo i dati di Terna a fine novembre: 95,7 contro 99,7 TWh del 2016. Sulla produzione di elettricità le rinnovabili coprono il 36,8%. A novembre 2016 questa quota era al 39,2%. Il FV in crescita del 14,7%, ma prosegue l'emorragia di TWh da idroelettrico.
Con una nuova delibera, l'Autorità ha rinviato di un anno la terza fase della riforma della tariffa elettrica, ma ha introdotto anche un cambiamento su chi dovrà pagare i...
Ricercatori del MIT hanno sviluppato una mappa basata sui dati satellitari, per individuare quali tecnologie FV conviene installare nelle diverse aree del Pianeta. Quanto i...
Non saranno soggetti alla nuova procedura preliminare nemmeno i gasdotti, gli oleodotti e gli impianti per il trattamento dei combustibili nucleari. La bozza del decreto e le...
Mentre in Campania, Lazio e Liguria sono ormai scaduti i termini per i Comuni di adeguarsi al regolamento, in Emilia Romagna e Puglia la deadline è a fine di quest'anno, in...
Secondo GTM Research, nel 2017-2018 ci saranno più paesi capaci di installare almeno 1 GW di nuova potenza solare FV annuale. Ripresa della domanda di impianti in Europa, trainata da Spagna, Francia, Olanda, con una crescita dei progetti anche in Italia. Stime e tendenze.
Un dossier del GSE “fotografa” la situazione dell’eolico nel nostro Paese. Crescita dei generatori di piccola taglia, diminuzione dei valori medi LCOE, soprattutto per i grandi impianti, competitività delle aste: i dati principali del rapporto e le tendenze del settore.
Non implementarlo subito "esporrebbe il sistema al rischio di inadeguatezza" dei margini di riserva e "comporterebbe una persistente incertezza nei prezzi di medio-lungo termine", ha spiegato la vice ministra Teresa Bellanova rispondendo a un'interrogazione.
Si revoca la normativa del 2013. La nuova delibera su “Indirizzi operativi e procedurali per l’esame delle richieste di variante di progetti di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica ai sensi del D.Lgs 387/2003” e l'allegato.
La V Commissione del Senato ha approvato un emendamento che inserisce un articolo con una “interpretazione autentica” sull’aliquota agevolata del 10% nell’ambito delle ristrutturazioni edilizie. Come determinare il valore dei beni significativi, secondo il principio dell’autonomia funzionale delle parti staccate.
SunPower propone una soluzione totalmente integrata e plug-and-play per gli impianti solari su tetto dei clienti commerciali-industriali. Test cronometrati hanno dimostrato che l’installazione avviene molto più velocemente rispetto alle tecnologie tradizionali, con minori costi di manodopera.
Il favore all'industria dell'oil&gas in un emendamento al ddl Bilancio approvato la scorsa notte, che esenta quasi completamente dall'imposta i rigassificatori in mare. Dura la reazione di Legambiente: “si somma agli 11 miliardi in vantaggi e ai sussidi di cui le fonti fossili già godono”.
Come è mutato negli ultimi anni il valore medio riconosciuto dal mercato elettrico spot alla produzione da fonti rinnovabili? Per eolico e fotovoltaico, dal 2013, è stato dai 2 ai 6 €/MWh inferiore rispetto al PUN medio annuale. Uno studio del Gse spiega ragioni e andamento di questo controvalore.
La legge 20 novembre 2017 n. 167 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Testo, dossier e sintesi delle misure sull'energia: aste per le rinnovabili, sgravi agli energivori e sconti sulle bollette elettriche finanziati con la riduzione del fabbisogno per la componente A3.
Una start-up americana ha ricevuto un finanziamento di 1,2 milioni di dollari per testare la costruzione di torri eoliche con il calcestruzzo “iniettato” da un braccio robotico. L’intero procedimento avviene sul posto anziché in fabbrica. L’obiettivo è realizzare turbine molto più alte a costi inferiori.
Accanto all'obbligo di installare termovalvole e contabilizzatori, da settembre 2017 ne è entrato in vigore un secondo, relativo alle verifiche periodiche sugli stessi contatori e su altri strumenti di misura. Vediamo cosa prevedono le nuove regole.
In un convegno che si è tenuto a Roma e che ha riunito le associazioni che rappresentano le ESCo europee si è discusso degli EPC e del loro ruolo nel raggiungimento di target di risparmio energetico sempre più ambiziosi. Per l'Italia si è affrontato anche il tema dei certificati bianchi.
Nel mondo dell'energia in Italia è cambiato tantissimo in questi anni: la transizione energetica è ormai nell'agenda di Governo e delle grandi utility, ma realizzare gli obiettivi della Sen non sarà facile senza misure tempestive e concrete. Se ne è parlato all'inaugurazione della X edizione del Forum “QualEnergia?”
La Commissione Industria, ricerca ed energia (ITRE) ha approvato di innalzare i target vincolanti per l’efficienza energetica e le rinnovabili, rispettivamente, al 40% e al 35% al 2030. Al 12% le fonti rinnovabili nei trasporti. Le prime reazioni.
Uno studio commissionato da Legambiente ad Elemens propone una roadmap di decarbonizzazione al 2030 e oltre per l'Italia. Vantaggi per ambiente, innovazione, qualità della vita ed economia. Alcuni highlight dallo studio presentato durante la prima giornata del X "Forum QualEnergia?".
La più grande centrale FV nell'Africa dell’Ovest è in Burkina Faso: 33 MW per un costo di 47,5 milioni di €. Produrrà a 7 cent€ per kWh. Andrà a coprire il 5% della richiesta elettrica del paese con i suoi 55 GWh annuali e ridurrà l'import dai paesi vicini. Investimento francese e dell'Ue.
Installato in cento giorni, come promesso da Elon Musk, il sistema di accumulo al litio più grande del mondo ha completato i primi cicli di carica-scarica ed è pronto a operare sul mercato elettrico australiano, proteggendolo dai blackout e fornendo determinati servizi alla rete. I dubbi sui fondamentali economici del progetto.
Elettriche o a combustione, a irraggiamento o convezione, a gpl o petrolio. Le caratteristiche, i prezzi, i pro e i contro dei diversi apparecchi trasportabili con cui riscaldare le stanze velocemente quando fa molto freddo e non si può o non si vuole accendere l’impianto principale.
Ripercorriamo la vicenda della graduatoria e del "blocco/sblocco" degli incentivi ai piccoli impianti idroelettrici, e degli eventuali scenari, con un intervento dell'avv. Marcello Astolfi, ricordando che dei 126 impianti ammessi in posizione utile nella graduatoria del Registro molti sono già costruiti.
La Toscana, già molto avanti nella produzione di energia dalle fonti rinnovabili, vuole accelerare nella sua transizione energetica puntando soprattutto sulla geotermia ed elaborando con l'Università di Pisa un piano di decarbonizzazione al 2050.
Una risoluzione dell'Agenzia delle Entrate precisa le modalità di applicazione del super ammortamento nel caso di beni strumentali con costo unitario non superiore a 516,46 €. Se questi beni vengono ammortizzati in più esercizi, la deduzione extracontabile del 40% deve essere operata in un’unica soluzione oppure va ripartita?
Sono 43 le centrali a biomasse che hanno trovato opposizione sul territorio nel 2016. Sebbene meno numerose, le opere legate al petrolio restano però le più avversate: 81 i “no” a impianti di ricerca ed estrazione di idrocarburi. Il rapporto annuale dedicato alla cosiddetta “sindrome Nimby” in Italia.
Le raccomandazioni della Commissione europea e un’analisi della figura presente e futura del prosumer, in uno studio che raccoglie pratiche e dati sugli aspetti normativi ed economici nell’ambito dell’autoproduzione per gli utenti residenziali nei diversi Stati Membri.
Il cavo sottomarino che collega Sicilia e Calabria ha iniziato ad operare a pieno regime dall'ottobre del 2016. Assieme all'ingegner Pier Francesco Zanuzzi, AD di Terna Rete Italia, facciamo il punto sull'opera e sul suo impatto sui prezzi elettrici della zona Sicilia.
Il Tar Lazio ha respinto il ricorso di un'azienda dell'eolico contro la norma che esclude dagli incentivi gli impianti i cui lavori siano iniziati prima dell’inserimento in graduatoria. Incentivare impianti che sarebbero stati realizzati comunque è contrario alla normativa Ue, spiegano i giudici.
Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva del Gse, congelando così temporaneamente gli effetti della sentenza di primo grado del Tar Lazio che aveva annullato la graduatoria del mini-idroelettrico del DM 23 giugno 2016, portando alla sospensione degli incentivi.
Il finanziamento della Banca europea per gli investimenti è il principale prestito del 2017 destinato al settore eolico in Italia e sarà usato da E2i Energie Speciali, partecipata di Edison, per la realizzazione di 8 parchi in Abruzzo, Basilicata, Campania, Puglia e Sicilia.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
Per affrontare le misure emergenziali dovute all'aumento di PM10, la “certificazione Aria Pulita” dà una soluzione per riscaldarsi con le biomasse: guida il consumatore nelle scelte di acquisto e nelle buone pratiche e coinvolge le aziende produttrici per apparecchi più avanzati in grado di ridurre le emissioni fino al 70%.
La Regione Marche ha stanziato 4,2 milioni di euro per supportare la realizzazione di interventi di efficientamento energetico negli edifici pubblici. Il bando è rivolto agli enti locali e agli enti pubblici che svolgono attività di interesse pubblico non economico.