Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Un rapporto di IRENA ritiene che la strategia migliore dal punto di vista energetico, economico e sociale per una transizione che punti agli obiettivi climatici previsti dall'accordo di Parigi è quella che acceleri la crescita delle rinnovabili e dell'efficienza: insieme devono contribuire per oltre il 90% della riduzione delle emissioni di CO2 collegata all'energia.
Dagli Stati Uniti arriva una nuova ricerca sul "coating" dei moduli fotovoltaici. Gli scienziati del NIST hanno applicato un rivestimento di micro-perline di vetro sulle celle solari, che incrementa del 20% l’assorbimento luminoso, grazie a un effetto di risonanza simile a quello delle onde sonore in una galleria acustica.
Per proporre al cliente finale sistemi ibridi che combinano energia elettrica e termica la formazione è indispensabile. Per questo Energia Italia ha pianificato anche per il 2018...
Il caso Elastic Energy, parte due: la trasmissione dell’elettricità fino a decine di km di distanza. Abbiamo, come promesso, ripreso la vicenda, con l'occasione di nuove...
Il valore medio del LCOE dell'eolico in Europa è di 44,2 euro a MWh, in Italia resta più alto nonostante un calo di oltre il 10% in un anno che lo ha portato a 61,2 euro/MWh...
È entrato in vigore il decreto con le modalità di verifica delle condizioni per il riconoscimento, nell'ambito degli schemi di incentivazione alle rinnovabili, di premi e...
I consumi di gas in Italia aumentano e a 10 anni dalla liberalizzazione la concorrenza non ha inciso sulle tariffe, cresciute del 16,5% in un anno. I dati di Yellow Book, lo studio sul servizio di distribuzione e vendita del gas naturale nel nostro paese.
L'Aper ha illustrato alla Commissione Ambiente del Senato quale potrebbe essere la ricetta per far raggiungere al nostro paese l'obiettivo del 17% dei consumi primari con le energie rinnovabili. Benefici e ricavi per 27 mld di euro all'anno al 2020.
Accordo tra Enerpoint e Rec Solar per la fornitura di moduli policristallini di taglia compresa tra 210 e 230 Wp che, nel corso del 2009, arriverà a 8 MW di potenza.
Miliardi raccolti con l'emission trading andranno a finanziare le energie rinnovabili e si tagliano sussidi ai petrolieri. Nel primo documento di programmazione economica presentato il budegt fino al 2019. Obama in vuole recuperare 646 miliardi di dollari.
Uno studio realizzato da Ambiente Italia per la provincia di Roma sulle ricadute economiche, occupazionali e ambientali legate ad interventi strutturali per l'efficienza energetica, le fonti rinnovabili e il rafforzamento della mobilità pubblica.
L'azienda bresciana presenta l'evoluzione negli impianti ORC per applicazioni geotermiche alla terza edizione della fiera-convegno dedicata alla geotermia che si svolgerà in Germania dal 5 al 6 marzo.
Oggi a Washington l'America ambientalista e dei diritti civili si mobilita contro il carbone. Ma se la necessità urgente di limitare le emissioni è ormai ampiamente condivisa, c'è chi usa l'idea della carbon capture per continuare sulla strada del combustibile più sporco.
Presentato il quarto rapporto di Legambiente "Comuni Rinnovabili 2009". In Italia le amministrazioni comunali che hanno installato almeno un impianto per l'energia pulita in Italia sono quasi 6000. I migliori in Trentino e Puglia. Bene Lecce tra i comuni sopra i 50mila abitanti.
Il MIT pubblica le nuove previsioni sull'andamento del global warming, sei anni dopo le ultime. La febbre del pianeta potrebbe salire molto più di quello che si credeva, per una reazione a catena tra cause ed effetti. Se non si tagliano le emissioni sono molto probabili aumenti  della temperatura sopra i 5°C a fine secolo.
Dure polemiche in Germania per i miliardi imprevisti che dovranno essere spesi per un deposito di scorie nucleari che non sarebbe più a tenuta stagna. I costi saranno quasi certamente a carico dal governo federale.
Berlusconi e Sarkozy hanno firmato il protocollo d'intesa sul nucleare tra Italia e Francia che coinvolge Enel ed Edf. Il primo reattore operativo nel 2020. Una scelta anti-storica che rischia solo di togliere dalle sabbie mobili l'industria nucleare transalpina.
Il 23 gennaio 2009 l'impianto fotovoltaico sperimentale VP Solar ha tagliato il traguardo del primo anno di funzionamento: gli ingegneri VP SOLAR hanno analizzato i dati di produzione di energia, che evidenziano interessanti risultati.
L'ultimo impianto di riprocessamento costruito a Sellafield dopo una breve vita di malfunzionamento sarà forse chiuso. Una centrale inglese da 14 anni disperde liquido radioattivo nell'ambiente. In Giappone dopo un anno e mezzo ancora chiusa la più grande centrale atomica del mondo. Intanto le perdite economiche crescono a dismisura.
Esempi recenti dimostrano come il nuovo nucleare comporti un aumento delle bollette elettriche. Coinvolgere il nostro paese nell'atomo inoltre non darà ricadute positive all'industria nazionale e taglierà le gambe a rinnovabili ed efficienza energetica. L'editoriale di Gianni Silvestrini.
I prezzi del polysilicon per la produzione di fotovoltaico sono crollati e oggi si attestano intorno ai 30-40 $/kg. Secondo alcuni analisti l'effetto sarà un forte calo del prezzo dei moduli, fino al 40% entro fine anno. Dagli operatori segnali positivi, ma il settore sente la crisi.
SunPower costruirà una centrale elettrica solare da 2,2 megawatt in Italia. Un contratto con Sunshire, sussidiaria di Api Nova Energia. Prima fase del progetto programmato di energia solare di 7,1 MW.
Il mondo romperà la sua dipendenza dal petrolio prima di arrivare ad avere problemi di approvigionamento? Un'analisi della società di consulenza ADL fa pensare di sì: lotta al global warming, ricerca dell'indipendenza energetica e volatilità dei prezzi spingerebbero lontano da questa fonte.
Presentato il "piano dei piani" per l'ambiente della Provincia di Roma . Dalla qualità delle acque al fotovoltaico sui tetti delle scuole, dall'efficienza energetica negli edifici pubblici alla mobilità sostenibile. interventi nei vari ambiti per 400 milioni di euro.
I 3,5 mld di euro assegnati dalla Commissione Europea per progetti energetici nei prossimi due anni non sarebbero sufficienti a dare il cambio di rotta contro la crisi e per creare un'economia verde, soprattutto se paragonati al piano approvato dal Congresso Usa. I dubbi e le proposte dell'industria eolica.
Riceviamo e pubblichiamo un articolo su un progetto riguardante un procedimento di abbattimento della CO2 presente nell'atmosfera che prevede il pompaggio dell'anidride carbonica nelle profondità marine. L'autore è Giancarlo Moiso.
Finanziamenti per il fotovoltaico per importi da 5.000 a 30.000 euro, con durata variabile da 35 a 120 rate e prima scadenza a 180 giorni; prevista l'Opzione Salto Rata, che permette di differire un pagamento ogni 24.
La produzione è in declino e la crisi con i bassi prezzi del barile sta rallentando gli investimenti. Nel 2010 quando la domanda si riprenderà non ci sarà petrolio sufficiente per soddisfarla, spiega il direttore esecutivo della IEA. Occorre investire ora, anche in fonti rinnovabili.
L'accordo tra Solarday Tainergy, produttore taiwanese di celle, consolida la crescita dell'azienda che si colloca tra le prime tre produttrici italiane di moduli fotovoltaici. In due anni triplicata la capacità produttiva.
Un Comitato di indirizzo costituito da 15 associazioni chiede al Governo un cambio di passo della sua politica energetica, puntando su efficienza energetica e rinnovabili per raggiungere gli impegni vincolanti di breve e medio periodo e favorire la ricerca e l'innovazione nel settore.
Mentre Legambiente presenta un report sul carbone nostrano, nel mondo il dibattito sul futuro di questa fonte è vivace. Per James Hansen è la più grande minaccia per il pianeta, per altri è insostituibile perché economico e disponibile: la soluzione sarebbe la CCS. Ma è così conveniente il cosiddetto "carbone pulito"?
La relazione di Gianni Silvestrini presentata al convegno "Kyoto, transizione energetica, rinnovabili", organizzato dal Kyoto Club il 12 febbraio a Roma. La rapida ascesa delle fonti energetiche e il loro ruolo sempre meno marginale nel panorama internazionale.
Per il 2020 si prevede ci saranno circa 2,7 milioni di auto con batterie al litio. Ma c'è abbastanza minerale per soddisfare una domanda del genere? Alcuni scenari, analisi e anche un convegno in Cile su questo potenziale mercato dei prossimi anni.
Secondo i dati del GSE nel 2008 oltre 221 MW hanno richiesto l'incentivo in conto energia contro i 70 del 2007. Toccata quota 320 MW in totale. L'analisi dei dati secondo le classi di potenza, il grado di integrazione architettonica e la distribuzione regionale. Erogati finora incentivi per 96 milioni di euro.
Un dato sorprendente per il 4° anniversario del Protocollo di Kyoto: le emissioni in Italia continuano a ridursi. Nel 2008 sono del 6% più alte rispetto al 1990, mentre nel 2004 erano dell'11%. I fattori che hanno portato al calo e l'enorme strada che c'è ancora da fare. L'editoriale di Gianni Silvestrini.
Un nuovo studio di Nicolas Stern e colleghi valuta le misure economiche contro la crisi: almeno il 20% della spesa pubblica mondiale prevista deve finanziare il passaggio all'economia low-carbon. Le scelte migliori: investire nell'efficienza energetica degli edifici pubblici e nei trasporti ecologici.