Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Dalla banca dati GSE si può ottenere una reportistica su base territoriale per tipologia e potenza di impianto, distinguendo le modalità di verifica. I procedimenti di verifica con esito negativo nel 2016 (1.276) hanno portato all’accertamento di importi da recuperare per 183 mln di € e una stima del mancato esborso di 1.137 mln di €.
In 5 anni la campagna ha coinvolto 785 organizzazioni. Sulla sua scia e sulla percezione del rischio legato agli investimenti nelle fossili, anche istituzioni finanziarie come Bnp Paribas decidono di disinvestire e puntare sulla transizione energetica. Ma le cifre in ballo non sono chiare.
Fotovoltaico a meno di 50 €/MWh nell’ultima gara che ha assegnato oltre 200 MW di capacità solare. I costi delle tecnologie pulite continuano a scendere. Tra le tante voci nell’...
Secondo il TAR della Campania, la Soprintendenza non può annullare, con motivazione astratta e generica, l’autorizzazione ambientale rilasciata dal Comune per un impianto solare...
Una sentenza del Tar Campania legittima i provvedimenti regionali: "se in certe zone è già stato realizzato un elevato numero di impianti non può essere ritenuto...
L'impressionante incremento di potenza del fotovoltaico su scala globale, il continuo calo dei costi e le nuove opportunità del mercato. In Italia invece bisognerà correre...
In meno di 15 anni l'eolico da tecnologia per un mercato di nicchia è assurta a una delle principali opzioni energetiche. Lo sarà soprattutto nei prossimi venti anni. La prefazione di Gianni Silvestrini al volume "Le vie del vento".
In video un servizio di Ambiente Italia del TG3 che denunciava qualche mese or sono l'emergenza rifiuti in Campania. Testimoni i giornalisti stranieri.
Con il barile a cento dollari numerose analisi ipotizzano il momento del picco del petrolio. GB Zorzoli espone una panoramica di ricerche e dei numerosi fattori che inciderrano sulla scarsità non solo fisica, ma anche economica, dell'oro nero
Riportiamo l'articolo di Paolo Rumiz "Vivere a zero emissioni" apparso su La Reppublica del 28 dicembre. Un commento di Andrea Seminara di AzzeroCO2 che ha fatto da consulente per l'esperimento del giornalista.
Le ispezioni sugli impianti CIP6 portano a valutare in 91 milioni di euro gli incentivi indebitamente percepiti, soprattutto da impianti a fonti assimilate e di cogenerazione. Verranno restituiti ai consumatori sulla bolletta elettrica
Secondo l'Estif, il solare termico nel 2007 declina del 33% rispetto al 2006,  ma è pur sempre un mercato da 1 milone di m2 annuali. In crescita le installazioni di Spagna Francia e Italia.
Il nuovo governo australiano ha deciso di ratificare il Protocollo di Kyoto, ma molte sono le incertezze su come procedere verso gli obiettivi 2020. Un articolo, per il nostro portale, inviatoci dall'Australia da Michele Villa.
La Commissione europea ha approvato una bozza di direttiva per ridurre il livello di emissioni delle nuove auto circolanti in Europa a  partire dal 2012. Molte le posizioni critiche per i probabili scarsi effetti della proposta.
Presentata la ricerca Euromobility e Kyoto Club sulla mobilità sostenibile in 50 città. Bologna la città italiana che vince in eco-mobilità, seguono Parma, Modena, Milano e Venezia. Le più insostenibili? Al sud, con l'eccezione di Bari.
Sono circa 15 i progetti di "power park" in Italia, una sorta di distretti da rendere autosufficienti per costruire in seguito la "rete intelligente" e applicando così in pieno il concetto di generazione distribuita.
Come seguire la Conferenza delle Parti (COP 13) della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC) che si terrà a Bali dal 3 al 14 dicembre. Il documento "Uniting on climate 2007, una guida su Kyoto.
Un sistema di trenta indicatori di sostenibilità, aggregati a comporre l'indice unico Issi. Il volume curato da Edo Ronchi edito da Edizioni Ambiente
Finora è stata sottovalutato il trend di crescita dei consumi interni di petrolio dei paesi produttori che potrebbe decisamente influenzare l'importazione dei paesi consumatori. Un articolo di GB Zorzoli.
Un anno contro i cambiamenti climatici e con nuove energie: la crescita dei Soci, la nuova figura di "Sostenitore" per le persone fisiche, i corsi, i workshop, l'informazione, il nuovo sito internet, il convegno del 7 febbraio 2008.
Alla conferenza sul clima la strategia negoziale dell'Europa ha messo nell'angolo gli Usa. L'umanità ha forse imboccato in extremis il percorso di uscita dal collasso climatico? Un editoriale di Gianni Silvestrini.
Intesa per una road-map di negoziati che dovranno concludersi entro il 2009 con la Conferenza di Copenaghen. Gli Stati Uniti, all'ultimo minuto, firmano il documento che però non contiene limiti quantitativi di emissioni per il post-Kyoto.
Bozza di proposta legislativa per una Direttiva del Parlamento e del Consiglio europeo sullo stoccaggio della CO2. Si potranno ottenere quote di emissione nell'ambito dell'Emissions Trading.
Uno studio del WWF e dell'Öko Institute valuta gli scarsi risultati dei meccanismi di progetto Clean Development Mechanism (CDM) e indica nuove condizioni e possibili revisioni.
Le trattative alla Conferenza di Bali non trovano soluzioni: Stati Uniti, Canada e Russia non accettano limiti quantificabili di riduzione delle emissioni. Al Gore accusa gli Usa, mentre i sindaci di New York e Londra chiedono con forza una riduzione del 60% entro il 2050.
La Commissione Europea ha assegnato all'Organismo competente italiano per la concessione del marchio Ecolabel il compito di sviluppare criteri per una certificazione volta a valorizzare le prestazione ambientali dell'edificio.
L'Italia praticamente assente nei meccanismi di progetto previsti dal Protocollo di Kyoto (CDM e JI), un aspetto che ha connotazioni imprenditoriali, industriali e finanziarie. Un articolo di Andrea Marroni.
L'Autorità per l'energia e il GSE attiveranno a febbraio un numero verde e una serie di guide: più informazioni su incentivi e modalità di allaccio alla rete per rinnovabili e cogenerazione ad alto rendimento.
Lo schema di decisione per il piano nazionale di allocazione delle emissioni di CO2 è in consultazione sul sito del Ministero dell'Ambiente. Previsto un tetto annuo di emissioni di CO2 di 201,57 Mton di CO2
I paesi ricchi hanno contribuito finora molto marginalmente alla lotta contro i cambiamenti climatici dei Pvs. Gli  obiettivi indicati dal nuovo rapporto  sullo sviluppo umano dell'UNDP.
Per raggiungere gli obiettivi su fonti rinnovabili e lotta ai cambiamenti climatici la strada è quella dell'innovazione tecnologica, già intrapresa da alcuni paesi europei. Un articolo di Gianni Silvestrini apparso oggi su "Il Riformista".
Dall'anticipazione del rapporto di REN21 "Renewables Global Status Report 2007", presentato a Bali, si stima che anche il 2007 sarà un anno magico per le rinnovabili, con circa 100 miliardi di dollari di investimenti.
Le difficoltà e le opportunità per l'Italia sulpercorso verso l'obiettivo dell'UE del 20-20-20 al 2020. Presentato il documento conclusivo del progetto Rinnova in occasione della tavola rotonda di oggi 10 dicembre.
L'incentivo nel nuovo conto energia fotovoltaico è su tutta la produzione anche nel caso dello "scambio sul posto" per impianti fino a 20 kWp. Un chiarimento dell'Agenzia delle Entrate su indicazione dell'Autorità.
L'Italia è solo è al 41mo posto su 56 paesi per la politica sui cambiamenti climatici secondo l'indice "2008 Climate Change Performance Index", presentato oggi a Bali da Germanwatch e Can-Europe
Chiediamo a Gianni Silvestrini, direttore scientifico del Kyoto Club, un parere sulla pessima performance del nostro paese registrata dal "Climate Change Performance Index " appena presentato a Bali.