Skip to Content
Condividi contenuti RSS
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Imminente la firma di un nuovo ordine esecutivo per rivedere i limiti alle emissioni delle centrali termoelettriche. Il piano di Obama in realtà non è ancora entrato in vigore a causa di una battaglia legale in corso, Trump punta sull’idea repubblicana dell’indipendenza energetica pro-fossili.
Un censimento a livello mondiale delle aziende che forniscono sistemi solari termici per i processi industriali e degli oltre 500 progetti operativi. L'alimentare è il settore più servito con il calore del sole. L'edizione 2017 della World Map of Solar Process Heat Specialists e una sintesi dei dati.
Un modello di fornitura di energia elettrica prodotta sul posto a più utenze è quello tedesco chiamato “Mieterstrom”. La generazione di elettricità può provenire da un impianto FV...
Voler adeguare la propria produzione da rinnovabili significa scontrarsi con una matassa di intoppi burocratici quasi inestricabili. L'esperienza concreta di un nostro...
Le Regioni possono quantificare la misura dei canoni idroelettrici, materia di potestà concorrente , non possono, però, adottare «criteri generali» per tale determinazione,...
In Europa si discute su come regolare le emissioni di anidride carbonica dei settori non-ETS per il periodo 2021-2030. Una delle incognite maggiori riguarda l’inserimento dei dati...
I prezzi record dei certificati bianchi dipendono da problemi dell'offerta, frenata da anche da incertezza normativa e linea dura del Gestore. Per risolvere la situazione servono regole chiare, procedure snelle che eliminino la discrezionalità del GSE. La visione di alcuni analisti.
Il fisico americano John Goodenough, “padre” dei primi dispositivi ricaricabili agli ioni di litio, ha sviluppato una nuova batteria a stato solido con elettrolita di vetro. Tra i vantaggi: densità energetica molto più elevata, maggiore sicurezza, velocità di ricarica e resistenza alle basse temperature.
La Regione Sicilia definisce lo standard formativo per l’attività di installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili.
Così la Giunta lombarda nella seduta del 14 marzo scorso ha uniformato la legge regionale a quanto stabilito dal Milleproroghe 2017, facendo marcia indietro rispetto allo scorso gennaio.
Riprendono le importazioni nette, ma restano alte le vendite nazionali a beneficio del gas e anche del carbone, mentre le rinnovabili sono in calo. Il PUN, nonostante la discesa rispetto al picco di gennaio, resta comunque di circa 20 euro superiore a gennaio 2016. I dati dell'ultimo aggiornamento GME.
Fin dalla campagna elettorale, Trump ha “sparato” la sua ricetta di clima-scetticismo favorevole alle fonti fossili. Una scelta che però non trova riscontro nelle strategie industriali-commerciali dei suoi consulenti economici, che, a partire da Elon Musk, sono spesso in prima fila nella green economy.
Il target 2020 non è lontano e l'Italia lo ha già superato. Ma non c'è da dormire sugli allori: le fossili pesano ancora per oltre tre quarti della domanda e bisogna già guardare oltre al modesto obiettivo 2030. Qualche grafico e qualche highlight dalla nuova pubblicazione dell'istituto statistico europeo.
Nei laboratori del CNR si sta sperimentando un processo innovativo per il trattamento e recupero delle batterie esauste. L’obiettivo è riciclare tutti i metalli, dal litio al cobalto, abbattendo i costi e diminuendo l'impatto ambientale rispetto alle tecniche attuali. Vediamo come sta avanzando la ricerca.
Il testo del nuovo decreto legislativo su Verifica di assoggettabilità a Valutazione di impatto ambientale e sulla stessa VIA e una sintesi delle novità. Il provvedimento, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri, dovrebbe semplificare l'iter e accorciare i tempi biblici delle procedure attuali.
Le linee guida entreranno in vigore 15 giorni dopo la loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale e a partire da 90 giorni dopo l’entrata in vigore delle linee guida i soggetti potranno presentare all’Autorità la domanda di iscrizione nell’elenco.
Secondo dati raccolti nel 2016, in Italia il costo medio nazionale di un certificato di prestazione energetica è pari a 145 euro. Maggiori i prezzi del nord Italia che oscillano tra i 160 e i 200 euro, mentre al centro-sud si oscilla tra i 100 e i 125.
Le grandi compagnie elettriche europee e americane, dal 2010 al 2016 hanno investito in totale quasi 3 miliardi di dollari in società specializzate in servizi e tecnologie come il solare diffuso, gli accumuli e la gestione attiva della domanda e le smart grid. Numeri e tendenze in un nuovo documento di GTM Research.
Una Soprintendenza pretendeva che i moduli FV, oltre ad essere dello stesso colore delle tegole, fossero installati anche sulla falda nord. Per il Consiglio di Stato, nel proibire il FV in aree vincolate i dinieghi non possono essere “sproporzionati”. E poi c'è l'interesse nazionale per le rinnovabili.
Con scadenze differenziate, l’Autorità obbliga, in aggiunta alle norme CEI 016 e 21, ad effettuare il controllo delle interfacce fra impianto FV e rete. L'obbligo è per gli impianti di taglia superiore a 11,08 kWp in bassa e media tensione. E per quelli più piccoli?
Le stime per i prossimi due anni mostrano una disponibilità di titoli superiori ai livelli minimi di obbligo. Per il GSE, dunque, l'aumento dei prezzi dei TEE registrato negli ultimi mesi non è dovuto ad un mercato corto o potenzialmente corto. Ma la tesi del Gestore non convince altri analisti.
L'Autorità attua quanto disposto dal decreto Milleproroghe e dalla sua legge di conversione in materia di oneri di sistema sulla tariffa elettrica dei non domestici. Cambiamenti anche per la Bolletta 2.0. Con lo slittamento della riforma si abroga la normativa previgente su oneri e autoconsumo.
Lo ha stabilito la Consulta, alla quale si era rivolto il Consiglio di Stato a seguito di sette ricorsi di altrettante aziende del fotovoltaico. La norma viola i principi di ragionevolezza e proporzionalità nell'esercizio della discrezionalità legislativa. Si apre un vuoto normativo sulle sanzioni disposte dal decreto 28/2011?
Collaborazione tra A2A e il Dip.to Energia del Politecnico di Milano per valutare la sostenibilità di un progetto per il recupero di calore di scarto da siti industriali sul percorso fra la centrale di cogenerazione di Cassano d’Adda e la rete di teleriscaldamento. La mappatura del potenziale.
Dopo le novità introdotte dalla legge di Stabilità 2017, l'Agenzia ha pubblicato la versione aggiornata della sua guida alle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie. Il documento e i link alle guide aggiornate su detrazioni per efficienza energetica e su bonus mobili.
Alla conferenza “Energy Grid Cybersecurity”, organizzata a Washington dal Siebel Energy Institute, ha partecipato anche il Politecnico di Torino, a cui sono stati assegnati 300mila dollari per sei progetti di ricerca, che qui vengono descritti brevemente.
Gli indennizzi automatici per le famiglie potranno arrivare fino a circa mille euro nel caso di interruzioni particolarmente prolungate, in quanto sarà eliminato l’attuale tetto di 300 euro. Le nuove regole sula qualità del servizio elettrico, valide dal 1° ottobre 2017
Nelle prossime settimane uscirà il primo bando da 1.350 MW per realizzare grandi impianti solari FV nelle zone più soleggiate del paese nordafricano. Prevista la creazione di società di progetto pubbliche-private aperte ai capitali stranieri. Il Paese punta a 11 GW di potenza da fotovoltaico entro il 2030.
Il calendario settimanale dei lavori parlamentari che riguardano energia, rinnovabili, efficienza energetica, edilizia, mobilità sostenibile e tutte le tematiche che interessano gli abbonati a QualEnergia.it PRO.
I titoli GO oggetto d’asta sono relativi alla produzione da marzo a dicembre 2016 degli impianti nella titolarità del GSE. ​Il GSE comunica agli operatori ammessi a partecipare alle procedure concorrenziali i titoli GO che verranno offerti nella sessione d’asta del 20 marzo 2017.
Il TAR Lazio ha accolto il ricorso di una società che si era vista escludere un impianto eolico dalle graduatorie del GSE, in seguito a una verifica dei documenti presentati. Secondo il Gestore mancavano le autorizzazioni all'inizio dei lavori. La sentenza e la sintesi della decisione.
Lo sapremo dopo il 30 marzo, data in cui la giunta Finco, "perplessa" sulla fusione tra Assoelettrica e Assorinnovabili, esaminerà la proposta di più associazioni di settore di creare una "specifica filiera dedicata alle energie rinnovabili".
La norma comprende anche disposizioni per la valutazione della conformità ai requisiti e include indicazioni per famiglie di impianti similari. Vengono inoltre forniti i requisiti della documentazione per l’installatore e l’utente da consegnare insieme al sistema.
“Aggiusto il sistema elettrico in 100 giorni con le batterie o non mi pagate il lavoro”, così il fondatore di Tesla si propone di sistemare gli squilibri della rete elettrica dello Stato australiano. Una sparata sì, ma realistica: lo storage elettrochimico ha già mostrato di poter fornire molta flessibilità e in tempi rapidissimi.
A gennaio installati impianti fotovoltaici per 25,7 MW di potenza, +12% rispetto a gennaio 2016. Molto più elevato l'aumento su gennaio 2015. Nel primo mese del 2017, FV, eolico e idroelettrico, insieme, mettono in rete una potenza pari a 64,5 MW. Dai dati Gaudì elaborati da Anie Rinnovabili.
Un servizio esternalizzato a ditte che “guadagnano di più al crescere dei disservizi” e basato su lavoratori sotto-contrattualizzati e non adeguatamente formati. La denuncia arriva dalle RSU degli operatori del contact center GSE, in agitazione dal 21 febbraio. Quanto pesa questo sull'efficienza del servizio?