Se non riuscite a visualizzare correttamente questa newsletter fare click qui
Newsletter n. 334 del 9 febbraio 2018

Una riflessione di Gianni Silvestrini sulla validità dell’accordo per il clima. Sebbene l’impegno internazionale sia ancora modesto, non possono essere ignorati alcuni segnali importanti che sono anche il frutto della decisione di porsi un limite sulle emissioni che si potranno ancora emettere.

Politica energetica

Si confermano le voci circolate nelle settimane scorse, che il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, sia intenzionato a mandare il testo alla Commissione europea e alla conferenza delle Regioni prima delle elezioni politiche del 4 marzo.

Dopo circa quattro anni di trattative tra autorità italiane ed esecutivo europeo, Bruxelles ha approvato il meccanismo nazionale di remunerazione della capacità, per 10 anni e in attesa che l'Italia attui riforme di mercato che lo rendano non più necessario. Soddisfatta Elettricità Futura.

Emergono con maggiore chiarezza i contorni della prossima politica “verde” tedesca, nell’ambito dei negoziati tra il gruppo conservatore della cancelliera Angela Merkel e i socialdemocratici di Martin Schulz. I punti principali dell’accordo raggiunto finora dalle due parti.

La SEN resta tutta da attuare e si attende il decreto FER non FV, ma Alberto Pinori, presidente di Anie Rinnovabili, è ottimista: “rinnovabili ormai fuori dalla crisi e protagoniste”. L'associazione è al lavoro con le Regioni per incentivi sullo storage e con Arera per l'autoconsumo collettivo.

I finanziamenti per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili tramite il DoE potrebbero essere ridotti del 72%, stando alle bozze riportate dal Washington Post sul prossimo provvedimento di bilancio.

Ok finale dal Parlamento europeo, per l'entrata in vigore ora manca solo l'adozione formale del Consiglio. Si aumenta il fattore di riduzione lineare e si raddoppia la capacità della riserva di stabilità, ma restano esenzioni importanti contro il carbon leakage. Il testo, votato a larga maggioranza.

Il mercato elettrico che cambia

Evoluzione, freni, contraddizioni legislative, innovazioni e scenari del sistema elettrico. Nel suo ultimo libro, GB Zorzoli, uno dei massimi esperti italiani del settore, spiega la portata di un cambiamento che sarà trainato da digitalizzazione, storage e rinnovabili. Intervista all'autore.

Fotovoltaico

Si conferma la ripresa, con un aumento dell'11% rispetto al 2016, quando si erano aggiunti impianti per 369 MW. A trainare il mercato continuano a essere i piccoli impianti, sostenuti dalle detrazioni fiscali, ma crescono anche le taglie più grandi. I dati Terna-Gaudì elaborati da Anie Rinnovabili.

Un consorzio guidato dalla start-up olandese Oceans of Energy intende costruire una centrale fotovoltaica galleggiante in mare aperto, sfidando condizioni ambientali difficili con vento e onde, corrosione salina, distanza dalle coste.

Gli impianti si trovano in diverse regioni da nord a sud Italia e la cessione dovrebbe completarsi entro l'estate 2018. Tra i possibili acquirenti: Eni, Enel, Erg, BP, utility tede­sche, multinazionali, fondi sovrani asiatici e del Me­dio Oriente e grandi fondi pen­sione canadesi.

Le celle alla perovskite possono essere così sottili da rendere molto breve la distanza che gli elettroni percorrono con il massimo dell'energia. Ciò consente un'efficienza del 30% e una serie di utilizzi innovativi, quali l'integrazione del FV nelle tende e negli indumenti. Uno studio.

Dopo l'annuncio di Octopus, arrivato nei giorni scorsi, un altro operatore rende noto di avere raccolto finanziamenti per grandi parchi FV a terra non incentivati: Limes Italia nei prossimi tre anni realizzerà mezzo GW in impianti tra i 10 e 50 MW. Dietro all'operazione investitori istituzionali.

Il meccanismo, battezzato SolarCloud, è una sorta di conto virtuale in cui depositare, a fronte di un canone mensile, l’energia da FV prodotta e non consumata. I kWh nel cloud si possono poi prelevare anche da punti diversi. L'utility continuerà a offrire anche batterie “fisiche”.

Fossili vs Rinnovabili

Un rapporto del think tank britannico E3G analizza i benefici e gli ostacoli per l’Italia di un passaggio da un’economia basata sulle fonti fossili ad una a basse emissioni. Ma si spiega anche che l’Italia potrebbe diventare uno dei Paesi leader a livello globale dell’economia low carbon.

Eolico

Il costo medio dell’energia da fonte eolica onshore è diminuito del 25% negli ultimi sette anni, ma l'andamento delle ultime aste ci dice che questo potrebbe effettivamente dimezzarsi rapidamente. Ci sono almeno tre motivazioni che inducono gli operatori eolici a credere nella forte riduzione dei costi della tecnologia.

Nel 2017 in Europa si sono connessi 3,1 GW di nuova potenza che, con un aumento del 25% rispetto al 2016, fanno salire la capacità cumulativa a 15,8 GW. Entro il 2020 si arriverà a 25 GW, prevede Wind Europe. In Italia intanto slittano i lavori per il parco al porto di Taranto, ostacolato dai ricorsi.

Quanto è rilevante il rumore delle turbine eoliche e come viene percepito da chi abita nelle vicinanze? Tra le persone che vengono disturbate acusticamente dalle macchine quali sono i fattori che incidono di più? Dalle interviste fatte in Germania su alcuni campioni di popolazione emergono degli aspetti interessanti.

Gli operatori potranno avviare il prescreening dei progetti di rifacimento-potenziamento degli impianti esistenti, per sapere se sarà necessario passare da una procedura di Via o se il repowering potrà andare avanti senza nuove autorizzazioni ambientali.

Energie fossili

I consumi di gas nel 2017 sono stati 75,1 mld di m3: +6% sul 2016, Continua ad aumentare la domanda del termoelettrico: dal 2014 è salita del 42,7%. Cresce la richiesta dall'industria. Quella del settore civile resta da anni intorno al 40%, un segnale che poco è stato fatto per l'efficienza in edilizia.

Generali svolge un ruolo di primo piano nella copertura assicurativa delle principali centrali a carbone in Polonia, rivela Unfriend Coal. Ha aumentato i suoi investimenti in azioni della compagnia energetica PGE e in altre società del settore.

L’istituto di credito Ue ha deciso di finanziare massicciamente la costruzione del gasdotto Trans Adriatic Pipeline, un’opera considerata prioritaria da Bruxelles per variare le forniture di combustibile. Ma un nuovo studio rimarca le incognite del progetto e il suo elevato impatto ambientale.

Varie soluzioni promettono di rimuovere l’anidride carbonica dall’atmosfera e contribuire così alla riduzione del surriscaldamento globale. Ma un nuovo studio mostra che tagliare le emissioni è l'unica strada sicura.

Legambiente chiede alla Regione Piemonte di opporsi al tentativo di Shell di autorizzare attività di prospezione e possibili nuove trivellazioni in un’area tra le provincie di Novara, Vercelli, Biella e Varese. Il messaggio dell'associazione arriva alla vigilia della conferenza dei servizi, convocata sul tema per il 6 febbraio.

Un ex pm, su input di un legale esterno dell'Eni, avrebbe svolto un'indagine priva di fondamento con il solo obiettivo di intralciare e spiare l'inchiesta milanese sulle presunte tangenti nigeriane in cui è coinvolto l'ad Descalzi che, insieme all'ex ad Scaroni, lo vede rinviato a giudizio.

Efficienza energetica

Dopo i progressi del periodo 2010-2014, dovuti in parte rilevante al rallentamento economico, dal 2015 il trend si è invertito e ora l'obiettivo sul risparmio energetico che i 28 si sono posti per il 2020 è più lontano. I nuovi dati Eurostat, diffusi oggi.

Nonostante prezzi record, l'offerta di Tee resta frenata dalle regole: una revisione migliorerebbe il rapporto tra costi e risparmi di energia, contribuendo in modo più deciso agli obiettivi comunitari. Un intervento di Dario Di Santo, direttore di Fire, Federazione italiana per l'uso razionale dell'energia.

La giunta regionale delle Marche stanzia 9.836.644 € per finanziare interventi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici nelle MPMI, compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da rinnovabili per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza.

Come fare

Per aiutare i consumatori a scaldare al meglio le proprie abitazioni, evitando sprechi energetici ed economici, l’ENEA ha pubblicato 10 regole per un riscaldamento efficiente che unisca il comfort al risparmio in bolletta.

Cambiamenti climatici

Una ricerca dell’U.S. Geological Survey, tramite carotaggi e misurazioni in differenti zone dell’Alaska, mostra elevatissime concentrazioni di mercurio negli strati ghiacciati dei suoli artici. Così lo scioglimento dei terreni che un tempo erano congelati, potrebbe avere gravi impatti per la salute umana.

Nell’area del Mediterraneo al 2050-2060 è previsto un aumento delle temperature medie di almeno 1,5 gradi, rispetto ai valori preindustriali, con una riduzione delle precipitazioni e un probabile intensificarsi degli eventi “estremi” come le ondate di calore e siccità. Le conseguenze per il nostro paese secondo gli esperti dell’Enea.

Mobilità sostenibile

Tra il 2006 e il 2016 in Italia c'è stato reale impegno in materia di mobilità sostenibile da parte delle grandi città italiane, migliora quindi la qualità dell'aria, ma non a sufficienza. Queste, in estrema sintesi, le conclusioni di “MobilitAria 2018”, il rapporto realizzato da Kyoto Club e CNR IIA di cui si parlerà il 16 febbraio a Roma.

Il Laboratorio Sistemi e Tecnologie per la Mobilità e l’accumulo dell’ENEA ha progettato il sistema di accumulo formato da celle litio-ioni ad alta potenza.

Edilizia a basso consumo energetico

In vista del click day di fine febbraio per accedere alle agevolazioni per la riqualificazione delle strutture ricettive previste dal Decreto “ArtBonus”, il Mibact ha pubblicato un tutorial, in cui spiega tempi e modalità di accesso al credito di imposta.

REbuild, la convention dedicata alla riqualificazione edilizia in programma 29 e 30 maggio a Riva del Garda, lancia una call rivolta a chiunque abbia un progetto innovativo da raccontare. Le migliori best practice verranno inserite nel programma dell'evento.

Biomasse

I massimi esperti nazionali e internazionali del settore del biogas e del biometano si ritrovano Roma il 14 e 15 febbraio per fare il punto su energia, agricoltura e sviluppo sostenibile, oltre che sulla normativa che deve rilanciare le potenzialità ancora inespresse del settore.

Lo precisa il Tar Lazio, accogliendo alcuni ricorsi contro il Gse su interventi di sostituzione di caldaie a gasolio con impianti a biomasse nelle serre. Il Gestore aveva riconosciuto metà dei certificati bianchi richiesti, calcolando il risparmio energetico in base al fabbisogno termico.

Normativa e Incentivi

L'Agenzia delle entrate ha pubblicato un pacchetto di provvedimenti che ritoccano e aggiornano le specifiche tecniche e le modalità per la trasmissione all’Anagrafe tributaria, da parte degli operatori interessati, dei dati relativi ad alcune tipologie di spese effettuate nel corso del 2017.

Dal primo febbraio è disponibile sul portale GRIN - Gestione riconoscimento incentivi - la funzionalità per la richiesta e la tracciatura dei conguagli per l’anno di esercizio 2017. La data ultima per l’invio delle richieste è fissata per il 31 maggio 2018.

Per rendere più fruibile la presentazione delle istanze di incentivo previste dal Conto Termico, il GSE ha implementato nuove funzionalità del PortalTermico. Questo consentirà alle PA l’accesso ai fondi spettanti con maggior rapidità e in tempi certi.

Il progetto di norma definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza degli installatori di sistemi radianti idronici a bassa differenza di temperatura. Eventuali commenti al documento entro il 19 febbraio 2018.

News dalle Aziende: prodotti e servizi

Per il 2018 la nuova sfida sarà quella di raggiungere i 700 MWp, grazie ai continui investimenti nel miglioramento del servizio e al rapporto trasparente e di fiducia con i clienti.

PVS-100/120-T è, la nuova soluzione di stringa trifase di ABB.

È recentissimo l'ingresso in azienda di Karin Nicoli, Marketing & Office Manager di sonnen. Laureata in comunicazione ed editoria multimediale, Karin ha nove anni di esperienza in Hoval.

UNO-DM-6.0-TL-PLUS è l’ultima evoluzione della tecnologia UNO di ABB.

Per tutti gli inverter fino a 10 kW acquistati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018, potrà essere acquistata a 10 euro un'estensione di garanzia fino a 10 anni.

ABB presenta l'ultima evoluzione della tecnologia TRIO.

Appuntamenti

Roma, 14 - 15 Febbraio 2018

Torino, 15 Febbraio 2018

Verona, 21 - 25 Febbraio 2018

Milano, 22 Febbraio 2017

Milano, 13 - 16 Marzo 2018