Se non riuscite a visualizzare correttamente questa newsletter fare click qui
Newsletter n. 308 del 14 luglio 2017

Dai vari tipi di scaldabagno (a gas, con resistenza elettrica, in pompa di calore) fino ai sistemi solari termici, eventualmente integrati con pompa di calore o caldaia: una carrellata sulle tecnologie per ottenere acqua calda sanitaria nel modo più conveniente nelle abitazioni delle vacanze estive.

Come fare

Per dimensionare gli impianti solari termici "combi", per la produzione di acqua calda sanitaria e integrazione riscaldamento, bisognerà fare sempre attente valutazioni sulla dimensione della superficie dei collettori, sulla loro inclinazione, sull’accumulo, oltre che valutare il livello di isolamento dell’abitazione. Qualche indicazione generale.

I mesi da maggio ad agosto sono di bassa stagione sia per i rivenditori di combustibile che per gli installatori di impianti a biomassa legnosa. Per questo i prezzi sono particolarmente vantaggiosi. Riportiamo una nota di AIEL con alcuni consigli per chi si riscalda a legna o pellet.

Secondo una ricerca del progetto europeo Topten Act, una pompa di calore aria-aria nella classe più elevata di efficienza ad esempio consente di tagliare i costi elettrici fino al 50% rispetto a un modello con prestazioni energetiche inferiori. Qualche caso e le caratteristiche da valutare nella scelta.

Politica energetica

La maggior parte delle nazioni è in ritardo nel definire piani e strategie di finanza verde, nonostante gli accordi sottoscritti a Parigi. La Francia ha appena annunciato il suo programma climatico al 2040-2050 con misure concrete per i prossimi 5 anni. L’Italia prima in classifica nell’indice di Germanwatch.

Uno studio Harvard-Columbia, partendo da diversi scenari elaborati dalle agenzie internazionali, cerca di capire la probabile evoluzione delle relazioni tra governi, istituzioni e utility, sulla scia degli impatti causati dallo sviluppo crescente delle rinnovabili a scapito dei combustibili fossili.

Energie fossili

Dal 1988 al 2015 i produttori di fonti fossili hanno emesso tanta CO2 quanta nei 237 anni precedenti. In questo periodo appena 25 società private e statali del carbone, oil e gas, hanno generato il 51% delle emissioni industriali. In “buona posizione” anche l'ENI. Un report di CDP.

Una petizione rivolta ai ministri Calenda e Galletti per chiudere tutte le centrali a carbone entro il 2025. La SEN non dà risposte puntuali in proposito, ma anticipare la chiusura di questi impianti ci farebbe risparmiare migliaia di vite umane, sui costi sanitari e ambientali.

Il forte abbassamento del livello idrometrico del fiume Po ha fatto scattare l’allerta anche per la centrale Enel La Casella di Castelsangiovanni in vista di una maggiore richiesta di elettricità attesa nei prossimi giorni per il gran caldo. Vediamo quali accorgimenti ha previsto Enel.

Quali costi per la bolletta elettrica

Le piccole imprese italiane pagano l'elettricità il 27,8% in più della media dell'area Euro, ma anche oltre il 60% in più delle grandi imprese nazionali. Perdiamo il primato sul gas, ma siamo in terza posizione. Al netto delle soluzioni politiche, le PMI dovranno puntare su risparmio ed efficienza energetica.

Fotovoltaico

La World Bank è convinta che Nuova Delhi stia emergendo tra i paesi-chiave della transizione energetica globale, grazie a una politica aggressiva e lungimirante per le fonti pulite. Prezzi record nelle aste FV, carbone in difficoltà, elettrificazione rurale, queste le tendenze da monitorare.

I cinque impianti connessi ad aprile sono i primi in Italia ad essere competitivi senza incentivi nella vendita dell'energia all'ingrosso. Merito anche di soluzioni ingegneristiche che ottimizzano il rapporto tra costi e produttività: ne parliamo con Sma Italia che, insieme all'Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, l'11 luglio organizza un evento sul progetto.

Il GSE sospende gli effetti dei provvedimenti di verifica per gli impianti tra 1 e 3 kW in conto energia con problemi di certificazione dei moduli, in attesa dell'approvazione definitiva del ddl Concorrenza, all'esame del Senato dopo le modifiche arrivate in terza lettura alla Camera.

Fossili vs Rinnovabili

Grazie anche alle rinnovabili, nel 2016 il settore elettrico nel suo complesso ha attirato più finanziamenti del comparto petrolifero e del gas. Crisi del carbone, nuove reti digitali, misure di efficienza, tecnologie pulite sempre più competitive. Queste le tendenze rilevate dalla IEA.

Efficienza energetica

Assieme alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie “semplici”, gli sgravi per l'efficienza energetica hanno creato nell'ultimo quadriennio circa 270mila posti di lavoro. In 20 anni le due misure hanno portato investimenti per 237 miliardi di euro. I dati aggiornati presentati oggi dall'Enea.

Anche nelle aziende ad alta intensità energetica si possono fare ancora diversi interventi con tempi di ritorno degli investimenti piuttosto brevi. A mostrarlo sono i risultati delle diagnosi energetiche obbligatorie introdotte dal decreto legislativo 102/2014 e pubblicati dall'Enea nel nuovo rapporto annuale.

Nel 2016 la bolletta energetica complessiva della Pubblica Amministrazione per elettricità, riscaldamento e trasporto è stata di oltre 3,3 miliardi di euro. Oggi annunciata la creazione della nuova unità operativa che aiuterà a progettare la riqualificazione energetica nel settore pubblico.

L’ultimo Energy Efficiency Report dell’Energy&Strategy Group, mostra quanto le utility, specie le elettriche e le multiservizi, siano entrate nel mercato del risparmio energetico, mettendosi in competizione con le ESCo indipendenti. Una minaccia o un'opportunità?

Se nell'industria la crescita delle nomine di questa figura strategica prosegue, la performance della PA è disastrosa: quasi dimezzate le nomine nella sanità, il comparto più energivoro nel settore pubblico. Il nuovo Rapporto annuale sugli energy manager di FIRE, presentato questa mattina al MiSE.

Nel 2016 c'è stato un boom nel numero delle ESCo, che in 5 anni sono cresciute del 20%. Una crescita che però si è accompagnata ad un calo degli utili e degli investimenti. La fotografia del settore dall'ultimo Energy Efficiency Report dell'Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano.

Cambiamenti climatici

Uno studio pubblicato su Environmental Research Letters ha individuato i 4 comportamenti individuali più efficaci per ridurre le emissioni pro-capite. Azioni spesso trascurate nelle campagne informative, ma fondamentali per fermare l'innalzamento della temperatura globale.

Edilizia a basso consumo energetico

Continua il trend di crescita degli investimenti in risparmio energetico in Italia: nel 2016 +8% per 6,1 miliardi di euro, di cui la metà nel settore residenziale. I dati sugli investimenti per tecnologie e settori dal nuovo Energy Efficiency report del'Energy&Strategy Group che sarà presentato tra qualche giorno.

Applicabile sia su edifici nuovi che esistenti, un kit prefabbricabile e modulare composto da piani cordati e pannelli in fibra di canapa in grado di contenere gli effetti espulsivi provocati dalle scosse sismiche e garantire al tempo stesso un elevato isolamento termoacustico.

Il mercato elettrico che cambia

In forte calo le vendite da idroelettrico ed energia eolica, mentre tiene il fotovoltaico. Il gas continua la sua rimonta: con una crescita annuale dell'8,7%, sulle vendite nel MGP le centrali a gas hanno sorpassato le fonti rinnovabili arrivando al 42,4%, mentre le fonti pulite tornano sotto il 40%. I nuovo dati GME.

Con un buon livello di connessioni alla rete a maggio, le nuove installazioni di FV, eolico e idroelettrico raggiungono complessivamente circa 432 MW di potenza nei primi cinque mesi dell'anno. Il fotovoltaico arriva a 204 MW grazie ai grandi impianti di Montalto di Castro. Dall'eolico oltre 124 MW. I dati dell'Osservatorio di ANIE Rinnovabili.

I soggetti interessati possono inviare le proprie osservazioni alla documentazione entro il 23 luglio. Per illustrare nel dettaglio la proposta in consultazione, il giorno 19 luglio si terrà un incontro tecnico presso l’Auditorium di Terna.

La Strategia Energetica Nazionale

La registrazione del convegno "Efficienza energetica, un'opportunità per il sistema Paese", organizzato da NENS (Nuova Economia Nuova Società) associazione presieduta da Vincenzo Visco. Presenti, tra gli altri, il ministro Calenda, Tullio Fanelli, Luigi De Paoli e Gianni Silvestrini.

L'approccio della nuova Strategia Energetica Nazionale, elettrocentrico anche sulle rinnovabili termiche incontra il favore di Anima-Assoclima. Tra le richieste la stabilizzazione degli incentivi esistenti, critiche invece alla possibilità di introdurre limiti all'uso dei sistemi di raffrescamento.

Sottovalutazione del ruolo del sistema delle agroenergie e dello sviluppo dell’economia forestale italiana, aspetti imprescindibili per una nuova politica energetica che punta alla decarbonizzazione. Le critiche e le proposte di FIPER alla Strategia Energetica Nazionale.

Biomasse

I generatori alimentati con biocombustibili legnosi in Italia sono obsoleti, con elevate emissioni di polveri. La certificazione volontaria “Aria Pulita” promossa da AIEL ha consentito finora di certificare oltre 2000 prodotti: quelli a 4 stelle garantiscono emissioni di polveri ridotte del 70%.

La mancanza di una legge quadro e le disparità nell’incentivazione unite ai vari ritardi burocratici rischiano di deprimere il settore del teleriscaldamento a biomassa. Un allarme lanciato da FIPER.

Eolico

Oltre 200 impianti mini eolici che hanno già richiesto la connessione avranno una riduzione del 30% degli incentivi perché non allacciati entro il 29 giugno. Investimenti per 60-70 milioni di €. Un appello dell'associazione CPEM al ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda.

I mercati delle rinnovabili

I temi ammessi dal bando per i progetti bilaterali sono: materiali avanzati, industria intelligente, tecnologie per il patrimonio culturale, e tecnologie per l’acqua. Le PMI e le start-up che presenteranno progetti in collaborazione con un partner di ricerca saranno considerati in via prioritaria.

Ad Astana in Kazakhstan dal 3 al 6 settembre verrà organizzata una missione imprenditoriale dedicata alla filiera delle Smart Energy e Green Technologies. Per i prossimi 3 anni il governo kazako ha previsto la costruzione di 106 nuovi impianti di energia rinnovabile. La scheda di adesione va compilata entro il 14 luglio.

Normativa e Incentivi

Il contatore delle fonti rinnovabili non fotovoltaiche ha raggiunto, lo scorso 31 maggio, il costo indicativo medio di 5,429 miliardi di euro. La cifra indicata da questo ultimo aggiornamento indica un calo di 42 mln di euro rispetto al 30 aprile scorso.

L'Autorità ha dato mandato alla Cassa per i servizi energetici e ambientali sulle agevolazioni a favore delle imprese a forte consumo di energia elettrica, con riferimento all'anno 2015 e alla regolazione definitiva delle partite di competenza 2013 e 2014. La delibera e gli allegati.

L'Autorità ha approvato l'aggiornamento delle regole del mercato dei Certificati Bianchi predisposto dal GME, attuando le novità introdotte dall'ultimo decreto.

Finanziamenti al 100%, domande fino al 10 ottobre. Il bando e la modulistica per accedere ai fondi della misura 7.2 PSR Sicilia 2014-2020 per le infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti in rinnovabili e risparmio energetico.

Due bandi della Regione a supporto degli investimenti delle MPMI, con una maggiore copertura finanziaria nel caso di progetti che prevedono investimenti in tecnologie digitali per la cosiddetta Industria 4.0.

E’ stata pubblicata il 6 luglio in Gazzetta Ufficiale la riforma della disciplina della valutazione di impatto ambientale. Il decreto entrerà in vigore dal 21 luglio prossimo e recepisce la direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio.

News dalle Aziende: prodotti e servizi

Da come dimensionare correttamente l’impianto, alle detrazioni fiscali che è possibile ottenere, passando per tante altre “voci” importanti, vediamo quali sono i prodotti e servizi consigliati da Climaway per individuare il climatizzatore più adatto alle proprie esigenze.

Continua il processo di rafforzamento della presenza in Italia della multinazionale tedesca. L'inaugurazione è prevista per il 20 luglio.

La fiera, in programma a PadovaFiere dal 12 al 14 ottobre 2017, ha pubblicato il programma definitivo e reso note le aree espositive.

Appuntamenti

Avellino, 18 Luglio 2017

Padova, 12 - 14 Ottobre 2017

Rimini Fiera, 7 - 10 Novembre 2017