Se non riuscite a visualizzare correttamente questa newsletter fare click qui
Newsletter n. 303 del 9 giugno 2017

Per un errore formale fatto in buona fede, una piccola municipalità piemontese rischia il commissariamento: deve restituire 1,2 milioni di € al GSE. Un caso simbolo di come, nell'ambito dei controlli sugli incentivi, sanzioni non proporzionate siano controproducenti per l'interesse pubblico.

Fossili vs Rinnovabili

Uno studio Usa prova a stimare i benefici economici e sanitari dell’ipotetica sostituzione di tutte le centrali a carbone americane con 755 GW di fotovoltaico. Quanto costerebbe? Quante vite umane si potrebbero salvare? Spunti e riflessioni in tema di esternalità negative, carbon pricing e infrastrutture obsolete.

Il mercato elettrico che cambia

Il nuovo rapporto di REN21 si concentra sulla transizione energetica per sfatare il mito della potenza “baseload” delle fonti tradizionali. È possibile integrare quote crescenti di tecnologie pulite nei sistemi elettrici, dirottando investimenti su batterie, generazione distribuita, colonnine di ricarica intelligenti.

Con la crescita di eolico e FV si ha spostamento della curva di merito sul MGP con una forte riduzione dei prezzi delle stesse rinnovabili. Un'analisi però fa notare che non in tutti i sistemi questo accade con la stessa intensità. Ci sono poi soluzioni per smussare il profilo della produzione di eolico e FV.

A Pechino un workshop sulla Challenge #1 di Mission Innovation dedicata al tema "Smart Grids Innovation Challenge", di cui l’Italia è capofila insieme a Cina e India. Lo stato dell’arte delle reti intelligenti per un futuro 100% a energia rinnovabile.

Politica energetica

La commissione speciale sul carbon pricing istituita nel 2016 a Marrakech e presieduta da economisti del calibro di Stiglitz e Stern, evidenzia la necessità di tassare la CO2 fino a 100 $/tonnellata entro il 2030. La proposta e i limiti delle attuali politiche, anche alla luce delle scelte di Trump.

Il governatore Jerry Brown ha siglato alcuni accordi con le autorità cinesi per rafforzare la cooperazione bilaterale nelle tecnologie pulite. Veicoli elettrici, batterie al litio e riduzione delle emissioni al centro del dibattito. Le prime reazioni concrete alla politica isolazionista di Trump.

La SEN è un programma complesso che dovrebbe essere affrontato congiuntamente da cinque prospettive diverse: scientifica, economica, sociale, ambientale e culturale. Pubblichiamo un documento del Gruppo di scienziati di Bologna (energiaperlitalia.it), coordinato dal prof. Vincenzo Balzani.

Il documento con le misure in fase di realizzazione e in programma presentato alla X Commissione del Senato. La Strategia Energetica Nazionale invece sarà in consultazione per un mese dalla settimana prossima. Ma sulle politiche energetiche del MiSE si allunga l'ombra elle elezioni anticipate.

B2DS è l’acronimo che riassume le ultime proiezioni dell’agenzia internazionale sul futuro mix di fonti energetiche. Rinnovabili al centro, elettrificazione spinta nei trasporti, misure di efficienza, ma anche spazio al nucleare e alle tecnologie per la “cattura” della CO2. Le policy sono da rafforzare.

Questo il messaggio principale del manifesto di Elettricità Futura, l'associazione nata dalla fusione di assoRinnovabili e Assoelettrica, presentato il 7 giugno a Milano. Il documento integrale e l'intervento del Presidente Simone Mori.

Energia dal basso

Ormai in tutti i municipi italiani c’è qualche impianto che produce energia da fonte pulita: dal 2005, quando erano 356, i Comuni rinnovabili sono arrivati a 7.978. Sono 3.021 quellli che producono più energia elettrica da rinnovabili di quanta ne consumano le famiglie residenti. Salgono a 40 i Comuni 100% rinnovabili.

Dal 1° giugno i soci di Retenergie e quelli di ènostra possono accedere ai servizi di entrambe le cooperative. Grazie a una convenzione tra le due cooperative energetiche, infatti, i rispettivi soci avranno ora pari trattamento. Si lavora all’ipotesi di fusione.

Fotovoltaico

Gli analisti prevedono una riduzione più marcata delle nuove installazioni solari FV dal 2018 in poi. La certezza è che gli incentivi feed-in saranno eliminati a favore delle aste, per limitare la domanda e le congestioni di rete. Aumenterà il peso relativo dei progetti di piccola taglia.

Una nuova analisi dell'Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, oltre a stimare il mercato potenziale per l'efficientamento del parco fotovoltaico italiano, mostra quali tipologie di interventi sono più convenienti per le varie categorie di impianti. Una sintesi dei risultati dello studio.

Nel 2021 in Europa il fotovoltaico potrebbe superare la soglia di 200 GW di potenza installata, ma servono politiche nazionali e comunitarie maggiormente favorevoli alla generazione distribuita e all’autoconsumo energetico. Decisivo il ruolo delle reti smart con sistemi di accumulo. Le principali tendenze osservate da SPE.

Accumuli

Nella diffusione degli accumuli elettrochimici le previsioni per gli Stati Uniti per il 2017 stimano che potranno essere raggiunti quasi 400 MW. Un notevole incremento rispetto ai 221 MW del 2016, ma il grande balzo ci sarà nei prossimi 5-8 anni, anche nel segmento rivolto all'autoconsumo. Un report di GTM Research.

Edilizia a basso consumo energetico

Comuni e Province hanno ancora meno di un mese di tempo per accedere al Fondo Kyoto che prevede uno stanziamento totale di 350 milioni per il miglioramento di almeno due classi di efficienza energetica negli edifici scolastici.

Mobilità sostenibile

Ci sono diversi progetti che studiano come alimentare veicoli con l'elettricità che arriva, senza alcun contatto, da sotto il manto stradale. Si tratta della ricarica a induzione. Se ne sta occupando anche il Politecnico di Torino. Quali applicazioni e costi? Ne parliamo con l'ingegner Vincenzo Cirimele.

Una critica al modello di vetture full electric. Sono oggi veramente ecologiche. Hanno mercato? Quali investimenti nell'infrastruttura per la ricarica veloce? E il riciclo delle batterie? Vetture ibride alimentate da piccoli impianti FV sono forse soluzioni più efficaci nel breve-medio periodo?

Cambiamenti climatici

La decisione del presidente americano di uscire dagli accordi globali sul clima di Parigi non produrrà effetti concreti e la sua proposta di avviare un negoziato per un nuovo accordo è destinata ad un nulla di fatto. I rischi di questa scelta "simbolica" di Trump per gli Stati Uniti. Un articolo pubblicato su Climalteranti.it.

Le decisioni di Donald Trump su clima ed energia saranno un freno al percorso, già insufficiente, avviato a Parigi. Siamo in corsa contro il tempo per evitare che la temperatura globale raggiunga i due gradi. E ogni ritardo ormai potrebbe rivelarsi decisivo. Il possibile rischio dal settore automobilistico statunitense.

Biomasse

Il nuovo decreto sul biometano, attualmente in consultazione, ha incentivi dedicati alla realizzazione dei distributori e degli impianti di liquefazione. Diamo uno sguardo ai costi di investimento di queste e altre soluzioni per la distribuzione del metano rinnovabile.

Efficienza energetica

Uno studio dell'Agenzia delle entrate mostra la sostenibilità, per il bilancio pubblico, delle detrazioni fiscali per l’efficienza energetica. Bisogna spingere sulle modifiche in grado di massimizzare l’addizionalità, come quelli che agevolano i finanziamenti. Un intervento di Virginio Trivella di Rete Irene.

E' stato approvato dalla giunta regionale veneta un bando con una dotazione di 12 milioni di euro per l’incentivazione alle imprese affinché possano contenere la spesa energetica, l’inquinamento e le emissioni in atmosfera, utilizzare in maniera efficiente le risorse e valorizzare le fonti rinnovabili.

Il documento, predisposto da ENEA e GSE, fornisce una guida per l’identificazione e la definizione delle proposte progettuali da presentare nell’ambito dei programmi annuali PREPAC.

Normativa e Incentivi

Il Ministero dello Sviluppo economico ha aggiornato la “Guida alla trasmissione delle richieste di erogazione delle quote di contributo” della Nuova Sabatini. Il documento e i FAC-simile degli allegati.

Il rialzo è dovuto principalmente all’incremento della producibilità riscontrato per gli impianti a bioliquidi e biogas in Tariffa Onnicomprensiva e per gli impianti eolici incentivati mediante il DM 6/7/2012. I dati aggiornati del contatore.

Lo scorrimento delle graduatorie è avvenuto in seguito alla potenza liberata per via delle rinunce comunicate dai soggetti responsabili degli impianti in posizione utile nei sei mesi successivi alla data di pubblicazione della relativa graduatoria.

Dal 1° gennaio al 31 maggio 2017 il GSE ha concluso positivamente 2.403 istruttorie tecniche, per le quali ha riconosciuto complessivamente 2.939.343 TEE. Alcuni dati pubblicati dal Gestore e il documento completo.

Entro fine giugno Regioni e Comuni dovranno adeguare la modulistica per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori dell'edilizia e delle attività commerciali, in base alla nuova modulistica unificata. Scadenze e indicazioni per assolvere all'obbligo.

In Calabria confiscati beni per 350 milioni relativi a un parco eolico riconducibile alla cosca Arena. In Sardegna la GdF contesta a un progetto fotovoltaico su serre “finte” 42 milioni di evasione altri 22 di incentivi indebiti.

Terna ha pubblicato la procedura per la selezione dei soggetti che parteciperanno al progetto pilota. Prevista, per i titolari di Uvac, una gara a ribasso, a partire da un corrispettivo unitario su base annuale pari a 30.000 €/MW/anno e per una potenza minima di 10 MW.

La Regione Toscana mette a disposizione 4 milioni di euro messi per finanziare gli interventi di efficientamento energetico degli immobili delle imprese con contributi a fondo perduto fino al 40% delle spese ammissibili.

Appuntamenti

Pederobba (TV), 12 Giugno 2017

Pederobba (TV), 13 Giugno 2017

Riva del Garda (TN), 15 - 18 Giugno 2017

Rimini Fiera, 7 - 10 Novembre 2017

News dalle Aziende: prodotti e servizi

Milk the Sun in collaborazione con un’azienda italiana esperta di settore lancia il servizio di verifica impianti fotovoltaici pre-ispezione GSE.

La rete è costituita da 500 installatori che coprono capillarmente tutto il territorio nazionale, e propongono servizi e prodotti con alti standard qualitativi, supportati da attività di ricerca, studio e test del team di ingegneria di VP Solar.

L’azienda ha siglato un accordo con la Unilever Jerónimo Martins, partecipata portoghese della multinazionale anglo-olandese Unilever, per la realizzazione e la gestione decennale di un impianto di cogenerazione a gas naturale da 3,5 MWe.

Con i fondi potranno essere ristrutturati gli edifici sia per l'involucro esterno, sia per le dotazioni impiantistiche, con sistemi di telecontrollo intelligente e gestione dei consumi energetici e potranno essere installati impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l'autoconsumo.

L'applicazione del Decreto Controlli, che dà una certa discrezionalità al GSE, sta portando problemi per molti operatori: si pagano errori fatti anche in buona fede, purtroppo non riconosciuta dalla legge. Un contributo di MC Energy.

Connessi alla rete Terna nel mese di aprile 2017 gli impianti fotovoltaici, che insieme raggiungono una potenza di 63.086 MWp, costituiscono il primo progetto di queste dimensioni in Grid Parity in Italia e tra i più grandi in Europa.

La giuria di questa edizione di Intersolar ha infatti premiato il Sunny Tripower CORE1, l’innovativo inverter di stringa senza vincoli di installazione su qualsiasi tetto e a terra.