Se non riuscite a visualizzare correttamente questa newsletter fare click qui
Newsletter n. 269 del 7 ottobre 2016

In Italia non ci sono statistiche precise sui furti di moduli fotovoltaici, ma sappiamo che la dimensione del problema è significativa. Quali impianti sono più a rischio, quali sistemi di sicurezza possono essere più adatti e come tutelarsi con specifiche assicurazioni? QualEnergia.it ne parla con alcuni operatori.

Politica energetica

Il Consiglio dei Ministri dà il via libera al disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’Accordo di Parigi. Nello stesso giorno ministro e viceministro del MiSE ci raccontano però che dobbiamo spingere con la ricerca degli idrocarburi e far diventare il nostro paese un hub del gas.

Il primo rapporto sugli impegni circa lo sviluppo sostenibile mette in luce le debolezze e le carenze del nostro Paese: è in condizione di «non sostenibilità». Oggi è soprattutto in fase di stallo su efficienza energetica, rinnovabili e riduzioni delle emissioni. Servirebbero vere politiche industriali.

Per le rinnovabili si va verso “gare tecnologicamente neutre con correttivi per l'innovazione”. Avanti con riforma dei TEE e nuova tariffa elettrica per i non domestici entro il 2016. Modifiche al mercato elettrico e capacity market nel 2017. Il resoconto dell'audizione alla Camera del ministro Calenda.

Sostituire completamente e rapidamente le fonti fossili con le rinnovabili deve essere la priorità della nostra epoca. Un passaggio complesso che richiede una corretta quantificazione delle risorse necessarie, soprattutto materiali, e anche un ruolo per le energie fossili. Uno studio presentato dal prof. Ugo Bardi prova a quantificarle.

Cambiamenti climatici

Ora il Consiglio UE può adottare formalmente la decisione, così che l'Unione, insieme ai 7 Stati membri che hanno già completato il processo nazionale di ratifica, potrà depositare il 7 ottobre gli strumenti di ratifica presso la sede dell'ONU e far entrare in vigore l'accordo a novembre.

Fotovoltaico

Sostituzione di moduli e inverter, eventuali aumenti di potenza, componenti di scorta e mantenimento di incentivi e maggiorazioni. In un incontro il Gestore Servizi Energetici ha risposto ai dubbi degli operatori, in attesa della pubblicazione del nuovo Documento Tecnico di Riferimento.

Ad Arese, vicino a Milano, uno dei centri commerciali più grandi d'Europa, con 100mila mq di superficie, riesce a soddisfare circa il 50% dei suoi fabbisogni elettrici negli spazi comuni grazie a un impianto fotovoltaico su tetto abbinato a pompe di calore. Per l'impianto si sono scelti 8.295 moduli da 170 Wp di tipo CIS. Insieme a due cogeneratori ha conseguito la qualifica SEU.

Energia dal basso

In risposta alle norme penalizzanti del governo sulle rinnovabili, in Spagna una cooperativa energetica catalana è partita con un modello di finanziamento per la produzione e il consumo collettivo di energia pulita a prezzi convenienti. QualEnergia.it ha sentito il responsabile dell'iniziativa.

Mobilità sostenibile

All’inizio del prossimo decennio il servizio dell'auto senza guidatore sarà disponibile in diverse città. Una innovazione che potrebbe coinvolgere anche l'autotrasporto di merci. Ecco quali potrebbero essere gli effetti economici, sul traffico e sull'inquinamento. Ma anche quelli sull'occupazione. Un articolo di Gianni Silvestrini.

Il mercato elettrico che cambia

Nel periodo gennaio-agosto 2016 la domanda elettrica in Italia è del 3,4% inferiore al 2015. Anche se aumenta leggermente la quota delle rinnovabili, rispetto ad un anno fa la loro produzione in termini assoluti resta più bassa. In calo termoelettrico e FV. In crescita l'eolico. Gli ultimi dati di Terna.

Produzione in calo, merit order effect stabilizzato rispetto agli anni precedenti anche per la marcata riduzione del PUN medio. Un'elaborazione dei dati Terna-GME del primo semestre, a cura di Assorinnovabili, evidenzia le principali tendenze in atto per eolico e FV sul mercato elettrico.

Un programma sperimentale vuole creare una “centrale elettrica virtuale” con centinaia di sistemi di accumulo in tutto il paese. L’obiettivo è sostituire una parte della capacità di riserva garantita dagli impianti fossili convenzionali. I nuovi servizi di rete e la situazione italiana.

Una simulazione del Cnr sulla transizione dell'Italia alle energie rinnovabili entro il 2050. Ingredienti dello scenario: forte elettrificazione dei consumi, massiccio ricorso allo storage, anche con tecnologie innovative, aumento della potenza installata di fotovoltaico ed eolico, rispettivamente, di 16 e 21 volte.

Un risultato storico: nei primi anni '90 il carbone copriva circa il 70% della domanda, ma negli ultimi sei mesi è a meno del 5%. Merito del raddoppio della potenza FV e delle politiche sul prezzo della CO2 che hanno penalizzato gli impianti a carbone rispetto a quelli a gas.

Quattro leggi per erogare incentivi, indicare obblighi per le utility e norme tecnico-economiche a favore della generazione distribuita, favorendo l'aumento della capacità di accumulo di riserva. Misure per spingere l'integrazione della generazione da rinnovabili nella rete elettrica.

Nucleare

Nuovi documenti spiegano perché la probabilità del verificarsi futuro di gravi incidenti nucleari è estremamente elevata. Costi molto alti per la messa in sicurezza e per i nuovi impianti, allungamento della vita dei vecchi reattori, materiali non efficienti. E un rinascimento nucleare che non c’è.

I mercati delle rinnovabili

Nei prossimi anni potrebbe aprirsi in Italia un ampio mercato per i rifacimenti dei parchi eolici. Grandi vantaggi ma anche problemi, partendo dagli ostacoli tecnici e burocratici e dall’impossibilità di partecipare alle aste competitive. Vediamo come potrebbe sbloccarsi la situazione.

Dal DOE i dati aggiornati su cinque tecnologie-chiave dell’economia verde: costi in rapida diminuzione e installazioni in crescita per eolico, fotovoltaico utility-scale e di piccola taglia, lampade LED e batterie al litio per veicoli elettrici. Tabelle e analisi.

Efficienza energetica

La proroga della detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficienza energetica in arrivo con la legge di Stabilità conterrà anche misure per rendere l'incentivo più accessibile per gli interventi nei condomini, senza che gli inquilini debbano anticipare la spesa. Vediamo come potrebbe funzionare.

C'è stato un incremento del 13% di titoli di efficienza energetica riconosciuti e del 19% delle istruttorie rispetto allo stesso periodo del 2015. Lo illustra un nuovo report del GSE. Ma per le ESCo e gli altri operatori del settore i criteri troppo restrittivi del Gestore stanno frenando l'offerta e portando i prezzi in alto.

L'ENEA ha recentemente aggiornato, sul sito di riferimento, le FAQ e la documentazione relativa all'ecobonus del 65% per gli interventi di efficienza energetica per spese sostenute fino al 31 dicembre 2016. Riassumiamo le novità e riproponiamo tutta la documentazione utile.

Le società di servizi energetici dovrebbero puntare di più sulla presentazione di progetti e integrarsi con le utility; le politiche pubbliche dovrebbero potenziare i certificati bianchi, guardando al residenziale e rendendo disponibili strumenti finanziari aggiuntivi. Le proposte del CESEF.

Come fare

Per sostituire il nostro impianto di riscaldamento con una stufa o una caldaia a pellet o a legna possiamo sfruttare le detrazioni fiscali del 65% (o ecobonus) o del 50%, ma dal 31 maggio 2016, in alternativa, anche gli incentivi previsti dal nuovo Conto Termico. Vediamo alcuni aspetti utili.

Energie fossili

Nei primi otto mesi dell'anno non c'è stata crescita nei consumi di gas naturale. La produzione interna è sempre più al lumicino. Per il mese di settembre invece le stime sui consumi parlano di un aumento consistente, ma siamo ancora sui valori registrati alla fine degli anni '90.

Ricerca e Industria

Il cyber-terrorismo sta prendendo di mira anche le infrastrutture energetiche, come confermano recenti episodi di violazioni dei computer di società elettriche e petrolifere. Come prevenire questi rischi e difendersi da virus e hacker? Un rapporto del WEC dedicato al tema.

Una delle applicazioni di queste celle potrebbe essere nelle finestre, ma prima che possano entrare in commercio è necessario superare i problemi legati alla loro perdita di efficienza con umidità e luce ultravioletta. Uno studio condotto dal Politecnico di Torino propone un rivestimento con fotopolimeri.

Edilizia a basso consumo energetico

Edizioni Ambiente ha pubblicato il libro "Leadership in Green Building", a cura di Giuliano Dall'O', che raccoglie informazioni su una selezione degli edifici certificati LEED più rappresentativi del nostro paese. Alcune anticipazioni sugli argomenti approfonditi nel testo.

I costi dell'energia

Il nuovo aggiornamento trimestrale. Dal primo ottobre la bolletta dell’elettricità torna a scendere dopo l'esplosione primaverile dei costi di dispacciamento, per il gas il dato è invece in aumento, anche se meno marcato rispetto alla prevedibile stagionalità autunnale. Nel 2016 in totale la famiglia tipo risparmia quasi 100 euro sul 2015.

Appuntamenti

Cinisello Balsamo, 12 Ottobre 2016

Cinisello Balsamo, 13 Ottobre 2016

Un convegno organizzato da Energy Intelligence vicino Bologna il 27 ottobre sarà occasione di dibattito sullo stato tecnologico e normativo attuale delle energie rinnovabili e sulle nuove opportunità per gli operatori del settore.

News dalle Aziende: prodotti e servizi

Growatt, azienda cinese che produce inverter e sistemi di accumulo FV, si avvale in Italia della collaborazione esclusiva del distributore Omnisun che ne commercializza i prodotti sul territorio nazionale. Tra questi, il sistema di accumulo SP 2000. Scopriamone caratteristiche e vantaggi.

Quando si parla di revamping di impianti fotovoltaici, si pensa spesso a installazioni di grande taglia, ma esiste un potenziale enorme anche in ambito residenziale. Vediamo l'esempio di un intervento realizzato con prodotti Fronius su di un impianto domestico da 6 kW installato a settembre 2010 a Cisternino (BR).

Delle risorse finanziare pubbliche per gli investimenti in efficienza energetica si è parlato nel corso di un incontro organizzato da GFinance, ISPRO e ISPROMEDIA presso la sede di Assolombarda a Milano. I dati emersi nel corso del convegno.

Con il sistema di monitoraggio Elios4you, utilizzato per il controllo e la gestione della stazione di ricarica della propria auto elettrica, la società Enerquinn ha portato al massimo la capacità di autoconsumo dell’energia prodotta dal proprio impianto fotovoltaico.

In Sardegna, Sicilia, Puglia e Campania le prossime tappe del VP Solar Tour, che prevedono anche il "Corso Tesla Energy" per le aziende che vogliono commercializzare e installare il sistema di accumulo Tesla Powerwall.