Se non riuscite a visualizzare correttamente questa newsletter fare click qui
Newsletter n. 170 del 12 settembre 2014

L'ultimo rapporto dell'Autorità mostra che la generazione distribuita non è esattamente una sconosciuta intrusa del sistema elettrico italiano come la si dipinge, ma ne è da molto tempo una componente essenziale. Peccato che il regolatore continui a vederla più come un problema molesto che come una occasione di evoluzione.

Il mercato elettrico che cambia

Solare fotovoltaico e accumuli stanno per rivoluzionare il sistema energetico: la produzione centralizzata diverrà sempre meno competitiva e le compagnie elettriche, se vorranno sopravvivere, dovranno cogliere altre opportunità. Ad esempio producendo e gestendo l'energia a casa dell'utente: diverse utility negli Stati Uniti hanno già iniziato a farlo.

Efficienza energetica

Occupazione, produttività, salute, sicurezza internazionale, conti pubblici, risparmi dei cittadini: i vantaggi dell'efficienza energetica vanno oltre la mera questione energetica. Eppure due terzi del potenziale di risparmio recuperabile in modo economicamente vantaggioso non è colto. Per la IEA è uno spreco da 18mila miliardi di dollari.

Energie fossili

Forse al via il gasdotto Trans Adriatic Pipeline (TAP) con l'Azerbaijan ma rimangono ancora diversi problemi irrisolti e nonostante i vantaggi in termini di sicurezza energetica e diversificazione delle fonti, specialmente per chiudere con il carbone, l'opposizione locale è ancora forte. E' giunta l'ora di introdurre, anche in Italia, il "dibattito pubblico" come in Francia.

Il neo amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, è indagato con l'ipotesi di corruzione internazionale sull’acquisizione nel 2011 di un campo di esplorazione petrolifera a largo della Nigeria. Con lui indagati l’ex Ad Paolo Scaroni, il nuovo capo della Divisione esplorazioni, Roberto Casula e Luigi Bisignani.

Un nuovo studio ci mette di fronte ad una realtà dei fatti non compresa dagli analisti, da molti ricercatori e dai politici. L’attuale crisi non ha origine dal sistema finanziario, questi ne è solo la causa contingente. Il problema è legato indirettamente all'aumento del prezzo del petrolio. Una versione abbreviata di un articolo pubblicato su Aspo Italia.

Normativa e Incentivi

Il CdS dà ragione agli operatori in una controversia con la Regione Puglia sull'autorizzazione di un parco eolico: gli impianti non possono essere automaticamente sottoposti a VIA e il solo elemento dell'impatto visivo non giustifica il ricorso alla Valutazione di impatto ambientale. La sentenza.

Fotovoltaico

Se per l'autoconsumo il fotovoltaico non incentivato è già conveniente in molti paesi tra cui l'Italia, per la vendita diretta dell'elettricità sul mercato la competitività è raggiunta solo in Cile, come mostra uno studio Eclareon. In Italia ci siamo quasi ma il calo dei prezzi elettrici sul mercato spot e alcune novità normative hanno rallentato il processo.

QualEnergia.it ha organizzato il 26 giugno scorso a Roma il Workshop "Fare fotovoltaico in autoconsumo" dedicato agli aspetti normativi e tecnici per massimizzare l’autoconsumo da produzione fotovoltaica. Il workshop è stato focalizzato soprattutto su SEU, gestione dei carichi e sistemi di accumulo. Un video di sintesi.

Dai laboratori del MIT una soluzione per riciclare le batterie al piombo usate in nuovi moduli fotovoltaici. Renderebbe più convenienti celle FV alla perovskite e risolverebbe il problema dello smaltimento delle batterie al piombo esauste che sorgerà man mano che questa tecnologia perderà quote di mercato a favore del litio.

I mercati delle rinnovabili

L'isola di Bornholm, in Danimarca, un territorio non alimentato da gas metano, ci presenta un modello innovativo per progettare, realizzare e garantire il finanziamento di piccole reti di teleriscaldamento con elevata percentuale di fonti energetiche rinnovabili, in particolare biomasse. Gli aspetti economici, occupazionali e i difetti.

Cambiamenti climatici

La concentrazione di gas serra in atmosfera nel 2013 ha segnato un nuovo record e dal 1984 non è mai aumentata tanto quanto nell'ultimo anno. Lo spiegano i dati dell'ultimo bollettino annuale della World Meteological Organization. Preoccupa anche l'acidificazione degli oceani che potrebbe innescare un effetto a catena.

Politica energetica

Un quadro sintetico del sistema di governance dell’energia in Italia che in questo articolo di Kristian Fabbri dell'Università di Bologna, si concentra sul ruolo delle Amministrazioni Locali. Esse avrebbero a disposizione strumenti che spesso non conoscono perché nella struttura dell’amministrazione locale la ‘Funzione Energia’ resta frammentata in più Assessorati.

Il gigante asiatico continua con le politiche per promuovere il fotovoltaico: la spinta più recente di Pechino punta in particolare sul FV in autoconsumo e dunque su impianti su tetto o collegati a utenti energivori. Il mercato interno del solare non arresta la crescita, mentre per la prima volta si ferma l'aumento del consumo di carbone.

Per la prima volta negli ultimi 50 anni il Giappone celebra un anno senza energia nucleare. Nessuno dei 48 reattori ha funzionato e sono tuttora spenti. Nessun incremento di CO2. L’efficienza energetica ha sostituito 13 reattori nucleari, le rinnovabili, in particolare eolico e FV, hanno sostituito 3 reattori e continuano a crescere.

Appuntamenti

Dal 25 al 26 settembre 2014 torna a Riva del Garda REbuild. La terza edizione dell'evento e il programma definitivo sono stati presentati oggi, 10 settembre, a Milano. Il comunicato.