Se non riuscite a visualizzare correttamente questa newsletter fare click qui
Newsletter n. 104 - 11 ottobre 2012

La Strategia Energetica Nazionale (SEN) è troppo a breve termine e spiccano carenze importanti come quelle sulla costruzione di nuove centrali convenzionali. Sul fronte efficienza e rinnovabili gli obiettivi sono buoni ma gli strumenti carenti. L'editoriale di Gianni Silvestrini pubblicato sul numero in uscita della rivista QualEnergia.

I mercati delle rinnovabili

Un sistema analogo a quello dei certificati verdi per promuovere il biometano e fare sì che questo carburante sostenibile e made in Italy scalzi i biocarburanti di importazione nel soddisfare l'obbligo del 10% di rinnovabili nei trasporti. La proposta arriva dal Sottosegretario del ministero dell'Ambiente Tullio Fanelli.

Dagli Stati Generali delle rinnovabili parte il percorso verso la creazione di un Coordinamento delle Fonti Rinnovabili e dell’Efficienza Energetica che punti a tenere insieme tutte le realtà imprenditoriali e associative impegnate nelle rinnovabili elettriche e termiche e nell'efficienza energetica. Un passaggio chiave verso la maturità di un settore?

E' atteso da ben 371 giorni, ma ora il decreto dovrebbe essere finalmente in dirittura d'arrivo. La notizia dai ministeri interessati intervenuti oggi agli Stati generali delle rinnovabili. Restano però problemi di convivenze con le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie portate dal 36 al 50% e va capito come evitare possibile truffe.

Sulla base del 'Rapporto Statistico Impianti a fonti rinnovabili - Anno 2011', pubblicato dal GSE, possiamo stimare che oggi, ottobre 2012, in Italia vi siano circa 450mila impianti alimentati a fonti rinnovabili. Insieme contribuiscono per circa il 25% alla domanda nazionale di elettricità. La produzione di FV è cresciuta in 12 anni di 600 volte.

L'Unione Europea ha oltrepassato i 100 GW di potenza eolica, produce tanta energia quanto 39 centrali nucleari o 62 a carbone e abbastanza da soddisfare il fabbisogno di 57 milioni di case, annuncia EWEA, l'associazione europea dell'energia dal vento.

Fotovoltaico

In Europa il FV potrebbe coprire il 15-25% del fabbisogno elettrico al 2030. Serve una rete intelligente che preveda la produzione, l'accumulo di energia e gestisca la domanda. Centrale la questione della convenienza dell'autoconsumo: se venisse a mancare, per tasse e oneri sull'energia 'dietro al contatore', il cammino potrebbe rallentare.

Il periodo di oversupply del fotovoltaico non accenna a finire. La produzione di silicio è prevista in aumento fino al 2013 e i prezzi della materia prima si dimezzeranno nel giro di un anno. Nel 2013 costerà 21 dollari al kg. Molti produttori potrebbero uscire dal mercato. L'ultimo rapporto trimestrale di Npd Solarbuzz.

Il GSE ha pubblicato venerdì la graduatoria degli impianti fotovoltaici iscritti al 1° registro del quinto conto energia: inaspettatamente sono stati richiesti incentivi per poco più di 90 milioni di euro sui 140 disponibili. Un colpo di scena per il settore che fa pensare a un quinto conto energia che potrà durare più di quanto finora si era previsto.

Quali costi per la bolletta elettrica

In Germania grazie alle rinnovabili il prezzo in Borsa dell'energia elettrica ormai da un anno è più basso che nella Francia nucleare. Lo confermano i risultati del mese di settembre della borsa elettrica europea: in 12 mesi i prezzi all'ingrosso tedeschi sono scesi del 18%, ma gli aiuti alle rinnovabili pesano sulle bollette delle famiglie.

Prima del boom di fotovoltaico ed eolico, i prezzi del megawattora nel mercato elettrico siciliano andavano ogni giorno su è giù come le montagne russe. Picchi di prezzo ripetuti durante il giorno che salivano fino a 150 euro per MWh. Ora la situazione si è stabilizzata, almeno nella fascia diurna e il merito è di sole e vento.

Politica energetica

Continua nel 2012 la tendenza al calo della domanda di elettricità in Italia. Record di flessione a settembre rispetto allo stesso mese del 2011: -9,6%. Domanda molto sotto la media nazionale nelle zone “Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta” e "Triveneto". La produzione fotovoltaica +91,3% e l’eolico +37,2% rispetto allo stesso periodo 2011.

Fino a 323 milioni di euro l'anno potrebbero essere a disposizione dei Comuni per far risparmiare sul gas le fasce più deboli. I gestori della rete gas sarebbero obbligati a erogarli, ma le Amministrazioni comunali non li stanno richiedendo. Per farlo hanno ancora pochi giorni, il termine scade il 15 ottobre.

L’ingegnere Massimo Ippolito ha proposto di risolvere il problema dell'Alcoa con la produzione di energia a prezzi stracciati grazie al Kite Gen, un dispositivo eolico che cattura il vento intorno ai 1.000 metri di altezza, imbrigliandolo in grandi kite, simili a quelli usati per fare evoluzioni sul mare. Lo abbiamo intervistato.

Una carbon tax da 20 dollari per ogni tonnellata di CO2 potrebbe più che dimezzare il pesantissimo debito pubblico degli Usa. A rivelarlo uno studio del centro studi del Congresso, il Congressional Research Service. “Tassare di più risorse e inquinamento e meno lavoro e investimenti sarebbe la strategia migliore per l'economia”.

Il dossier di WWF Italia, 'Obiettivo 2050 - Per una roadmap energetica al 2050: rinnovabili, efficienza, decarbonizzazione', è orientato a superare l'attuale fase di stallo delle politiche energetico-ambientali ed economiche e aiutare i decisori politici, indicando loro uno scenario energetico al 2050 compatibile con gli obiettivi dell'UE.

Efficienza energetica

La moderna illuminazione LED è nata esattamente 50 anni fa. Jeanine Chrobak-Kando, Business Development Manager di Verbatim, descrive quanto si sia evoluta la tecnologia di illuminazione in così poco tempo e quali saranno i possibili sviluppi futuri.

Mobilità sostenibile

Per lanciare un mercato totalmente nuovo, quello dei veicoli elettrici, servono politiche e incentivi coerenti e sinergici. Il forte divario di costo tra i mezzi elettrici e gli altri non viene compensato in misura sufficiente dalle incentivazioni del triennio 2013-2015. Manca poi una policy locale. Un articolo di Pietro Menga, Presidente CEI-CIVES.

Energie fossili

Con le novità introdotte è a rischio trivellazioni una superficie marina più grande della Sicilia. Il nostro Paese è ancor di più un paradiso per petrolieri. Greenpeace, Legambiente e WWF chiedono al Governo di cancellare l’articolo 35 del decreto “Cresci Italia”. Il petrolio eventualmente estratto dai nostri mari basterebbe per sole 7 settimane.

Il TAR del Lazio si è pronunciato contro le trivellazioni in Adriatico bloccando i progetti di ricerca di petrolio della Petroceltic al largo delle Isole Tremiti. Il 9 ottobre a Roma il convegno “Trivelle d’Italia” organizzato da Legambiente, Greenpeace e WWF presso il Senato della Repubblica.

Cambiamenti climatici

Le fonti fossili e gli effetti dei mutamenti climatici da qui al 2030 faranno 100 milioni di vittime e un danno economico pari al 3,2% del Pil mondiale. E' quello che emerge da un report commissionato dal Climate Vulnerable Forum, che riunisce 20 delle Nazioni in via di sviluppo più a rischio per il cambiamento climatico.

Nucleare

Arrivano i primi risultati sugli 'stress test' condotti su 145 reattori nucleari presenti in Europa. La Commissione UE rivela che molte pratiche internazionali non vengono applicate negli Stati membri, ma non chiede la chiusura di nessuno reattore. Greenpeace chiede invece che 34 reattori vengano chiusi subito.

Ricerca e Industria

Si chiama cleanweb ed è una risposta delle tecnologie informatiche al problema della gestione delle risorse. Il settore si sta sviluppando velocemente e promette di produrre benefici anche per le tecnologie pulite. Tanti i nuovi progetti. A fine novembre, a Roma, i programmatori italiani potranno proporre le proprie idee per la sostenibilità 2.0.

Grazie alla tecnica dell'eterogiunzione, usando assieme silicio amorfo e monocristallino, i ricercatori del Politecnico di Losanna hanno creato una cella fotovoltaica con il 22,4% di efficienza contro il 17-18% di quelle standard. La commercializzazione forse tra 3-5 anni con moduli capaci di produrre il 50-60% in più rispetto agli attuali.

I prossimi Speciali Tecnici di QualEnergia.it

PROSSIMA PUBBLICAZIONE. QualEnergia.it pubblicherà a novembre lo Speciale "Innovazione e applicazione: il fotovoltaico integrato all’architettura", a cura dell’Arch. Cinzia Abbate (ANT+). Un'analisi sui risultati raggiunti per i sistemi FV innovativi per l’integrazione architettonica e sulle prospettive dei potenziali ambiti di sviluppo della tecnologia, anche in funzione delle nuove direttive degli incentivi.