Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Scheda Sponsor: Green Methane srl

Realizza impianti per la produzione di biometano
Mira fraz.Marano Veneziano
30034 - Via Miranese 72 (VE)

GM ha costruito un impianto di upgrading del biogas prodotto dalla digestione anaerobica di Forsu; tratterà 200 Nm3/h di biogas contenente i tipici composti derivanti dalla digestione anaerobica di Forsu (idrogeno solforato, composti organici, ammoniaca, ecc.). L’unità produrrà biometano di elevata purezza, in accordo ai limiti previsti dal codice di rete Snam ed alla normativa UNI TR 11537.

La sezione di pretrattamento, operante a pressione atmosferica, consente di rimuovere gli elementi indesiderati presenti nel biogas garantendo lo standard tecnico richiesto sul biometano ed i valori previsti dal D.lgs 152/2006 sui gas di coda.

Il pretrattamento è composto da uno scrubber rigenerativo seguito da filtri a carbone attivo. Questa tecnologia consente, per alti valori di idrogeno solforato, di minimizzare i costi operativi grazie alla rigenerazione della soluzione di abbattimento.

L’unità di upgrading vera e propria è composta da tre sezioni principali: una prima sezione di compressione del biogas da 0 a 8 bar(g), la sezione di rimozione CO2 operante a 8 bar(g) ed una sezione di essiccamento del biometano e misura fiscale della sua portata e composizione.

Lo skid di upgrading misura in pianta appena 3 x 2,5 m ed il punto più alto è a circa 10 m, permettendo di essere così collaudato in officina, trasportato facilmente (non necessita di trasporto eccezionale) ed installato velocemente.

La peculiarità del processo di upgrading di GM, unita all’adozione di macchine e componentistica della migliore qualità, consente di conseguire consumi elettrici fra i più bassi per impianti di questa taglia, che si attestano tra  0,19 e 0,20 kWh/Nm3 di biogas.

L’energia termica utilizzata per l’upgrading è ricavata dai fumi di combustione di un cogeneratore esistente; tutta l’energia termica viene poi restituita sotto forma di acqua ad 80°C ed impiegata per i consumi del sito produttivo.

Il metano presente nel biogas viene recuperato per più del 99,9%; tale aspetto, oltre ad aumentare il valore del biometano prodotto, consente di portare quasi a zero (<0,05%) la concentrazione del metano nel gas di coda, in modo da consentirne lo scarico in atmosfera senza necessità di ulteriore post-trattamento.

Il gas di coda è composto praticamente da sola CO2 che può essere liquefatta ed impiegata, grazie alla sua purezza, nel settore industriale o alimentare.

Il sistema di controllo adottato e gli automatismi implementati permettono una gestione completamente automatica del processo garantendo una elevata producibilità ed affidabilità in termini di sicurezza e di qualità del prodotto.

Il processo GM ha definito nuovi standard di qualità del biometano e di salvaguardia dell’ambiente a cui tutti dovranno fare riferimento.


GM has built an upgrading  plant for the treatment of 200 Nm3/h OFMSW. The unit will produce high-purity biomethane, in accordance with the limits laid down by the SNAM network code and with the UNI TR 11537 regulation. The pre-treatment section, operating at atmospheric pressure, allows to remove the undesired elements from the biogas, guaranteeing the requested technical standards for the biomethane and the values provided by the Legislative decree 152/2006 about tail gas.

The pre-treatment is composed by a regenerative scrubber followed by activated carbon filters. This technology allows, for other values of hydrogen sulfide, to minimize operating costs thanks to the regeneration of the abatement solution.

The real and proper upgrading unit is composed by three main sections: a first section of biogas compression from 0 to 8 bar (g), the section of removing the operating CO2 at 8 bar(g) and a section for the biomethane drying and fiscal measure of its range and composition.

The skid of upgrading counts with an extension of barely 3 x 2.5 m and its highest point is about 10 m high, allowing in this way to be tested in the production workshop, transported easily (it does not need exceptional carriage) and installed rapidly.

The peculiarity of the gm upgrading process, allows to achieve one of the lowest electricity consumption in plants of these dimensions, with rates between 0.19 and 0.20 kwh/Nm3 of biogas.

The thermal energy used for the upgrading is obtained from flue gas of an existent cogenerator. All the thermal energy will be later returned as water at a temperature of 80°C and destined for the consumption in the production site.

more than 99.9% of the methane present in biogas is recovered. Such aspect, allows to reduce to almost nothing (<0.05%) the methane concentration in the tail gas. In this way, it allows discharging into the atmosphere without the necessity of further aftertreating.

The adopted control system allow a fully automatic management, guaranteeing in this way high manufacturability  and reliability in terms of security and product quality.

The GM process has defined new quality standards of the biomethane and of the environment safeguard to which everybody will have to make reference.

Speciali

Stato dell’arte tecnologico, quadro normativo, opportunità per trasporti, aziende agricole e comparto industriale, benefici economici e ambientali, investimenti, i temi trattati negli articoli curati da diversi esperti, presenti nello Speciale coordinato dal CIB.