Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Capacity market, le prime aste costeranno tra 0,9 e 1,4 miliardi l’anno

La quantificazione emerge dal documento, pubblicato ieri, con cui la Commissione Ue ha approvato lo scorso 7 febbraio il meccanismo Italiano, del quale Terna sta definendo le regole. Il testo in allegato.

Per le prime aste del capacity market il costo annuale del premio potrebbe variare tra 0,9 e 1,4 miliardi di euro.

La quantificazione emerge dal documento, pubblicato ieri, con cui la Commissione Ue ha approvato lo scorso 7 febbraio il meccanismo Italiano, del quale Terna sta definendo le regole.

Tali valori, si legge, si basano sulle migliori stime del TSO relative al volume di capacità che sarà acquistato e ai massimali di prezzo, che sarà fissato in un intervallo compreso tra 25000 euro/MW/anno e 45000 euro/MW/anno e sarà calcolato dalle autorità italiane facendo riferimento ai costi fissi operativi annui delle centrali a gas di tipo a ciclo combinato (esclusi i costi di ammortamento).

Allo stesso tempo, tenendo conto dell’obbligo di restituzione e della riduzione degli eventi di scarsità, il costo netto dei mercati della capacità per le prime aste sarà inferiore, si precisa.

Il seguente documento è riservato agli abbonati a QualEnergia.it PRO:

Prova gratis il servizio per 10 giorni o abbonati subito a QualEnergia.it PRO