Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

In India si farà un maxi parco fotovoltaico da 5 GW

Via libera dal governo del Gujarat per la realizzazione di un impianto FV di grandissime dimensioni che comporterà un investimento nell’ordine di 3,9 miliardi di dollari. I numeri del solare indiano.

Sorgerà in India quello che potrebbe diventare il più grande impianto fotovoltaico del mondo, almeno fino a che non si concretizzerà il progetto di dimensioni gargantuesche che si vorrebbe realizzare in Arabia Saudita.

Lo stato del Gujarat, infatti, ha appena approvato la realizzazione di un mega parco FV da 5 GW su circa 11.000 ettari di terreno nel distretto di Ahmedabad, più precisamente in un’area intorno al golfo di Khambhat destinata a speciali investimenti in infrastrutture di vario tipo (DSIR, Dholera Special Investment Region).

Per il momento, non sono trapelate informazioni più dettagliate sulla maxi centrale solare che comporterà, secondo le stime iniziali, un investimento complessivo nell’ordine di quasi 3,9 miliardi di dollari.

Le autorità competenti, riportano diverse agenzie di stampa, stanno già lavorando per definire le caratteristiche del progetto per poi avviare il bando di gara. Nella stessa zona, il governo locale ha anche previsto di sviluppare un parco eolico da 200 MW.

Come ha rilevato il premier del Gujarat, Vijay Rupani, il super impianto fotovoltaico rientra nel programma indiano di arrivare a 175 GW di energie rinnovabili entro il 2022. Al momento, secondo i dati diffusi da Mercom India Project e aggiornati allo scorso gennaio, il Gujarat conta circa 1,4 GW di potenza installata nel solare con un altro GW in cantiere.

Questo stato, ricordiamo, è uno dei più dinamici in India per lo sviluppo di parchi solari utility-scale di grandi dimensioni. Di recente, ha indetto un’asta per complessivi 500 MW di capacità FV, che è stata vinta da quattro operatori per altrettanti progetti tra 50 e 200 MW di potenza.

Il prezzo minimo offerto nella gara era pari a 2,98 rupie/kWh, quindi circa 46 dollari/MWh. Ricordiamo anche che lo scorso maggio in un’asta FV indiana i prezzi erano scesi a 2,62-2,63 rupie kWh, i più bassi di sempre per il colosso asiatico, anche se poi erano sorti dei dubbi per la tenuta futura di questi valori.

Per un’analisi più approfondita sul mercato del fotovoltaico in India e sulla competizione con le fonti fossili, rimandiamo al nostro articolo Con le rinnovabili meno carbone anche in India: dati e stime al 2030 .