Skip to Content
| Segui QualEnergia.it su Facebook Twitter LinkedIn

Super ammortamento e fotovoltaico, le novità 2018 e il supporto offerto da MC Energy

Per tutto il 2018 è stata estesa la possibilità per professionisti, enti commerciali e imprese di aumentare il costo fiscalmente riconosciuto per l'acquisto di nuovi beni strumentali. MC Energy si offre per curare la pratica di accesso all'agevolazione fiscale per conto del cliente.

Come abbiamo ricordato diverse volte su queste pagine, la Legge di Bilancio 2017 ha esteso a tutto il 2018 la misura che prevede il  super ammortamento, riducendolo dal 40 al 30%.

Questa agevolazione consente a professionisti, enti commerciali e imprese di aumentare il costo fiscalmente riconosciuto di nuovi beni strumentali, tra cui le componenti mobili per la realizzazione di impianti fotovoltaici: moduli, inverter, componente elettrica, sistemi di fissaggio, ecc.

L'Agenzia delle Entrate ha poi chiarito che le componenti impiantistiche escluse dalla determinazione della rendita catastale degli immobili ospitanti le centrali fotovoltaiche ed eoliche, non possono essere considerate beni immobili ai fini della determinazione dell’aliquota di ammortamento. Pertanto:

  • ai costi relativi alla componente immobiliare delle centrali fotovoltaiche ed eoliche risulterà applicabile l’aliquota di ammortamento fiscale del 4% prevista dalla circolare n. 36/E per i beni immobili;

  • ai costi relativi alla componente impiantistica delle centrali fotovoltaiche ed eoliche risulterà applicabile l’aliquota di ammortamento fiscale del 9% prevista dalla circolare n. 36/E per i beni mobili.

In sintesi, la circolare circolare n. 36/E  delle Entrate, conferma che le componenti impiantistiche (in cui ricadono i pannelli solari), oggi escluse dalla stima catastale, sono ammortizzabili con il coefficiente del 9% e possono accedere ai benefici del super ammortamento impianti fotovoltaici. Al contempo, ai componenti immobiliari degli impianti solari viene applicato un coefficiente del 4%.

Quali investimenti rientrano nel super ammortamento?

Possono beneficiare di tale maggiorazione gli investimenti in beni strumentali materiali nuovi, siano essi acquistati in proprietà, o anche tramite appalto e costruzione in economia, o in leasing (con esclusione del noleggio) entro il prossimo 31 dicembre 2017; possono altresì usufruire del beneficio i beni strumentali materiali nuovi consegnati entro il 30 giugno 2018 a condizione che, entro il 31 dicembre 2017, il venditore abbia accettato l’ordine (oppure sia stato sottoscritto dalle parti il relativo contratto di appalto o di leasing) e siano stati versati acconti almeno pari al 20% del costo; per i beni agevolabili realizzati in economia, l’estensione al 30 giugno 2018 opera invece a condizione che entro il 31 dicembre 2017 siano stati sostenuti costi pari al 20% dei costi complessivamente sostenuti per la realizzazione del bene nel periodo 1 gennaio 2017 – 30 giugno 2018.

La soluzione di MC Energy

Su richiesta del cliente, MC Energy, azienda che opera nel settore delle rinnovabili, si fa carico di prendere in gestione l'intera pratica per il suo rapido espletamento attraverso i seguenti passaggi:

  • Presa in carico e analisi della casistica del cliente;
  • Raccolta e preparazione della documentazione necessaria;
  • Stesura del materiale necessario ad accedere al super ammortamento;
  • Invio della documentazione e eventuale gestione rapporti con gli Enti competenti per la corretta chiusura della pratica.

Per maggiori informazioni: http://www.mcenergy.it/super-ammortamento-2018.php

L'articolo è stato realizzato da MC Energy nell'ambito di un accordo commerciale con QualEnergia.it